San Pietro a Maida

From Wikipedia
Jump to: navigation, search
San Pietro a Maida
comune
San Pietro a Maida – Stemma San Pietro a Maida – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Catanzaro-Stemma.png Catanzaro
Amministrazione
SindacoPietro Putame (lista civica La svolta) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate38°51′N 16°21′E / 38.85°N 16.35°E38.85; 16.35 (San Pietro a Maida)Coordinate: 38°51′N 16°21′E / 38.85°N 16.35°E38.85; 16.35 (San Pietro a Maida)
Altitudine355 m s.l.m.
Superficie16,45 km²
Abitanti4 200[1] (31-12-2015)
Densità255,32 ab./km²
Comuni confinantiCuringa, Jacurso, Lamezia Terme, Maida
Altre informazioni
Cod. postale88025
Prefisso0968
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT079114
Cod. catastaleI093
TargaCZ
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Nome abitantisanpietresi
Patronosan Nicola di Bari
Giorno festivo6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Pietro a Maida
San Pietro a Maida
San Pietro a Maida – Mappa
Posizione del comune di San Pietro a Maida all'interno della provincia di Catanzaro
Sito istituzionale

San Pietro a Maida (San Pìetru a Majida in dialetto calabrese) è un comune italiano di 4 200 abitanti[1] della provincia di Catanzaro in Calabria.

Geografia fisica[edit | edit source]

Territorio[edit | edit source]

L'abitato di San Pietro si sviluppa su un pianoro a 355 m sul livello del mare, dominato dal monte Contessa, ed ha una superficie territoriale pari a 16,35 km². La natura del suolo, molto favorevole all'agricoltura, alla coltivazione dell'ulivo in particolare, ha consentito nel tempo un incremento nello sviluppo di tale coltura, tant'è che il territorio dispone di un'alta superficie olivetata (800 ettari circa) rispetto alla superficie agricola utilizzata.

Clima[edit | edit source]

Il paese gode di un clima molto mite, grazie alla posizione geografica ed agli influssi del mar Tirreno.

Storia[edit | edit source]

Secondo le origini storiche tramandateci dal Barrio, il centro storico si sarebbe sviluppato da un villaggio di bonifica sorto nel XV secolo, denominato "Petrum". Testimonianze più accreditate inducono tuttavia a pensare ad origini più antiche, forse contemporanee al primo insediamento della vicina Curinga (IX-X secolo). È documentato comunque che la parte più a valle del suo territorio fu per lunghissimo tempo un'importante stazione del Paleolitico inferiore arcaico (700.000-500.000 anni fa). Centinaia di reperti litici, ritrovati attraverso diversi scavi, a partire dal 1973, riportano infatti la San Pietro preistorica ad un'epoca del Quaternario, il Pleistocene. Attualmente l'abitato, urbanisticamente compatto, si distende intorno all'antica viabilità rurale delle Pendici di Corda.

Monumenti e luoghi d'interesse[edit | edit source]

Di un certo interesse è l'articolazione del centro storico, che contiene importanti testimonianze artistico-religiose, quali la chiesa matrice di San Nicola di Bari (XVI secolo) di Santa Maria di San Giovanni (XV secolo).

Società[edit | edit source]

Evoluzione demografica[edit | edit source]

Abitanti censiti[2]

Cultura[edit | edit source]

Eventi[edit | edit source]

San Pietro a Maida è sede degli speciali "Ulivo", che dal 1985, con periodicità biennale, si svolgono all'interno del territorio con una serie di iniziative culturali e promozionali che prevedono seminari, momenti di studio, riflessioni corali inerenti all'olivicoltura.

Geografia antropica[edit | edit source]

Il comune di San Pietro a Maida non riconosce al suo interno alcuna frazione.[3]

Tuttavia si possono segnalare il piccolo agglomerato di San Pietro Scalo,[3] posto nei pressi della stazione ferroviaria al confine con la frazione di San Pietro Lametino del comune di Lamezia Terme, conosciuto anche come località Prato (250 m s.l.m., 132 abitanti)[4], e la contrada rurale Serre.[3]

Economia[edit | edit source]

Il comune ha tratto e continua a trarre la maggior parte dei suoi mezzi di sostentamento dall'agricoltura. Olio, grano, frutta e verdure sono i maggiori prodotti agricoli. Notevole soprattutto è la produzione di olio extra-vergine di oliva dai secolari ulivi di varietà carolea. L'olio è noto per il buon valore biologico e vitaminico, con acidità inferiore allo 0,4% e il numero di periossidi inferiore a 15%, ma anche con qualità organolettiche.

Amministrazione[edit | edit source]

Note[edit | edit source]

Voci correlate[edit | edit source]

Altri progetti[edit | edit source]

Collegamenti esterni[edit | edit source]

Controllo di autoritàVIAF (EN238771580 · GND (DE4564945-5
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria