Zvi Yehuda Kook

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Zvi Yehuda Kook (in ebraico: צבי יהודה קוק‎[?]; Zaumel, 23 aprile 1891Gerusalemme, 9 marzo 1982) è stato un rabbino ed educatore russo, sionista ebreo. Leader del movimento sionista religioso, è stato Rosh Yeshiva (direttore) della yeshiva Mercaz HaRav. Figlio del Gran Rabbino Abraham Isaac Kook e chiamato in onore del suo zio materno, Rabbi Zvi Yehuda Rabinowitch Teomim.[1][2]

Pionieri sionisti religiosi fondano il Kibbutz Ein HaNatziv, 1946

Sionismo religioso[modifica | modifica sorgente]

I suoi insegnamenti sono in parte responsabili del movimento moderno di insediamento religioso in Giudea e Samaria. Molti dei suoi seguaci ideologici del movimento religioso sionista vi si sono stabiliti.

Sotto la guida di Kook, con il suo centro nella yeshiva fondata dal padre a Gerusalemme - la scuola talmudica Mercaz Harav - migliaia di ebrei religiosi hanno lottato attivamente contro un compromesso territoriale e hanno istituito numerosi insediamenti in tutta la Cisgiordania e Striscia di Gaza, fondando anche il Gush Emunim. Molti di questi insediamenti sono stati successivamente riconosciuti ufficialmente dal governo di Israele, sia di destra che di sinistra.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alan Dowty, The Jewish State: A Century Later, University of CaliforniaPress, 1997. ISBN 0520229118.
  2. ^ David Weisburd, Jewish Settler Violence: Deviance as Social Reaction, Penn State Press, 1985. ISBN 0271026731.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Controllo di autorità VIAF: 59976756