Zupaysaurus rougieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Zupaysaurus
Stato di conservazione: Fossile
Zupaysaurus.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Sauropsida
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Superfamiglia  ? Coelophysoidea
Famiglia  ? Dilophosauridae
Genere Zupaysaurus
Specie Z. rougieri

Lo zupaysauro (Zupaysaurus rougieri) è un dinosauro carnivoro appartenente ai neoteropodi. Visse tra il Triassico superiore e il Giurassico inferiore (Retico/Hettangiano, 200-197 milioni di anni fa). I suoi resti fossili sono stati ritrovati in Argentina.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questo dinosauro era di taglia media per un teropode; un cranio di esemplare adulto misurava circa 45 centimetri, e si suppone che l'animale intero fosse lungo circa 4 metri dal muso alla punta della coda. Come tutti i teropodi, Zupaysaurus era bipede, e le sue zampe anteriori erano libere di poter afferrare le prede. Le fauci erano dotate di un piccolo spazio che separava i denti tra la mascella e la premascella; le ossa dell'astragalo e del calcagno erano fuse insieme, come avveniva in molti altri antichi teropodi.

Secondo la prima descrizione di questo animale, il cranio era dotato di due sottili creste parallele simili a quelle di altri teropodi come Dilophosaurus e "Syntarsus" kayentakatae. Analisi più recenti hanno dimostrato che le presunte creste potrebbero essere state invece ossa lacrimali conservatesi in una posizione ingannevole durante il processo di fossilizzazione.

Significato del nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome Zupaysaurus deriva dalla parola in lingua Quechua zupay ("diavolo") e dal greco σαυρος ("lucertola"). L'epiteto specifico, rougieri, è in onore dello studioso Guillermo Rougier, che condusse la spedizione durante la quale vennero scoperti i resti dell'olotipo (l'esemplare originale).

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Zupaysaurus venne descritto per la prima volta nel 2003 da Coria e Arcucci, e venne classificato inizialmente tra i tetanuri, il gruppo che comprende la maggior parte dei dinosauri teropodi (inclusi gli uccelli). Secondo gli studiosi, Zupaysaurus era il più antico tra i tetanuri e conservava alcune caratteristiche dei teropodi più primitivi. Analisi più recenti, tuttavia, hanno ipotizzato che Zupaysaurus non fosse un tetanuro ma un membro dei celofisoidi, imparentato con Segisaurus e Dilophosaurus e più primitivo di Liliensternus e Coelophysis. Altri studi (Yates 2006) ritennero che Zupaysaurus formasse un gruppo monofiletico con Dilophosaurus e Dracovenator (i Dilophosauridae), ma la questione è ancora dibattuta (Smith et al. 2007, Nesbitt et al. 2009).

Finora è stato rinvenuto solo un esemplare di Zupaysaurus (noto come PULR-076), comprendente un cranio quasi completo, cinto scapolare destro, parte della zampa posteriore destra e una dozzina di vertebre del collo, del dorso e dell a regione della pelvi. Un altro esemplare conosciuto per resti più incompleti, rinvenuto nella stessa zona, potrebbe appartenenre a un altro genere. Entrambi gli esemplari sono conservati nelle collezioni dell'Università Nazionale di La Rioja in Argentina.

Paleobiologia[modifica | modifica sorgente]

Zupaysaurus è stato ritrovato nella località nota come "Quebrada de los Jachaleros", nella formazione Los Colorados nella provincia di La Rioja. Questa formazione è normalmente considerata come appartenente al Norico (216 - 203 milioni di anni fa), ma è stata assegnata anche al Retico (203-200 milioni di anni fa). La formazione ha restituito i fossili di altri dinosauri, in particolare alcuni sauropodomorfi (Riojasaurus, Coloradisaurus, Lessemsaurus). È probabile che alcuni di questi dinosauri, in particolare gli esemplari giovani, fossero tra le prese di Zupaysaurus.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Arcucci and Coria, 1997. First record of Theropoda (Dinosauria - Saurischia) from the Los Colorados Formation (Upper Triassic, La Rioja, Argentina). Ameghiniana 34(4) 531.
  • Arcucci and Coria, 1998. Skull features of a new primitive theropod from Argentina. JVP 18(3) 24A-25A.
  • Arcucci and Coria, 2003. A new Triassic carnivorous dinosaur from Argentina. Ameghiniana 40(2): 217 - 228.
  • Carrano, Hutchinson and Sampson, 2005. New information on Segisaurus halli, a small theropod dinosaur from the Early Jurassic of Arizona. Journal of Vertebrate Paleontology. 25(4), 835–849.
  • Ezcurra and Novas, 2005. Phylogenetic relationships of the Triassic theropod Zupaysaurus rougieri from NW Argentina. In Kellner, Henriques and Rodrigues (eds.), II Congresso Latino-Americano de Paleontologia de Vertebrados, Boletim de Resumos. Museum Nacional/UFRJ, Rio de Janeiro 102-104.
  • Ezcurra, 2006. The cranial anatomy of the coelophysoid theropod Zupaysaurus rougieri from the Upper Triassic of Argentina. Historical Biology. iFirst Article, 18 pp. DOI 10.1080/08912960600861467.
  • Ezcurra and Novas, 2006. Phylogenetic relationships of the Triassic theropod Zupaysaurus rougieri from NWArgentina. Historical Biology. iFirst Article, 38 pp. DOI 10.1080/08912960600845791.
  • Smith, Makovicky, Hammer and Currie, 2007. Osteology of Cryolophosaurus ellioti (Dinosauria: Theropoda) from the Early Jurassic of Antarctica and implications for early theropod evolution. Zoological Journal of the Linnean Society. 151, 377-421.
  • Nesbitt, S. J., Smith, N. D., Irmis, R. B., Turner, A. H., Downs, A., & M. A. Norell. 2009. A complete skeleton of a Late Triassic saurischian and the early evolution of dinosaurs. Science 326:1530-1533.