Zoran, il mio nipote scemo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zoran il mio nipote scemo
Zoran - Giuseppe Battiston.png
Giuseppe Battiston in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia, Slovenia
Anno2013
Durata103 min
Generecommedia
RegiaMatteo Oleotto
SoggettoDaniela Gambaro, Pierpaolo Piciarelli, Marco Pettenello, Matteo Oleotto
SceneggiaturaDaniela Gambaro, Pierpaolo Piciarelli, Marco Pettenello, Matteo Oleotto
ProduttoreIgor Princic
Produttore esecutivoOgnjen Dizdarevic
Casa di produzioneStaragara, Transmedia, Arch Production
Distribuzione in italianoTucker Film
FotografiaFerran Paredes Rubio
Interpreti e personaggi

Zoran il mio nipote scemo è un film del 2013 diretto da Matteo Oleotto ed è una co-produzione italo-slovena.

L'opera è stata presentata alla 70ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, nell'ambito della Settimana Internazionale della Critica[1] e ha vinto il Premio del Pubblico RaroVideo.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Paolo Bressan è un uomo corpulento, alcolizzato e volgare. Egli abita in un piccolo paese in provincia di Gorizia, vicino al confine con la Slovenia in cui possiede un lavoro alla locale mensa del centro anziani e nel tempo libero, beve in una cantina con gli amici del paesello. È ossessionato dalla ex-moglie Stefanja e dal suo nuovo marito Alfio, verso cui sfoga la sua invidia con scherzi puerili e piccoli atti vandalici. All'improvviso la sua vita viene sconvolta dall'arrivo di un nipote, Zoran, che viveva con una zia slovena di Paolo, Anja Kovač. Il ragazzo è estremamente introverso, ma intelligente e colto, tanto che parla l'italiano utilizzando termini molto forbiti. Alla morte della zia, Zoran viene affidato a Paolo per alcuni giorni, in attesa di venire poi affidato ad un istituto. Durante quei giorni Paolo prima cerca di sfruttare economicamente la grande abilità del ragazzo con il gioco delle freccette, ma la convivenza con l'adolescente - che si affaccia alla vita con le prime esperienze amorose con Anita, una ragazzina del paese - sarà l'occasione per guardare finalmente la propria vita in modo critico.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale italiane il 31 ottobre 2013.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ilaria Rebecchi, Venezia 70 – “Zoran, il mio nipote scemo”: un esordio dal Nord-Est tra calici, freccette ed applausi, in La Repubblica, 6 settembre 2013. URL consultato il 12 novembre 2013.
  2. ^ Premio del Pubblico RaroVideo a Zoran, il mio nipote scemo di Matteo Oleotto, su sicvenezia.it. URL consultato il 12 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema