Zona blu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Zona blu (in inglese Blue Zone) è un termine usato per identificare un'area demografica e/o geografica del mondo in cui le persone vivono più a lungo della media. Il concetto è nato quando gli studiosi Gianni Pes e Michel Poulain[1] hanno pubblicato su Experimental Gerontology[2] il loro studio demografico sulla longevità umana, che identifica la provincia di Nuoro, in Sardegna, come l'area con la maggiore concentrazione di centenari al mondo[3]. Gli studiosi, per procedere nel lavoro, tracciavano sulla mappa delle serie di cerchi concentrici blu che indicavano le zone con la più alta longevità, da qui il termine "zona blu".

Dan Buettner ha identificato come fulcro di longevità nel mondo, offrendo a sostegno dati empirici e osservazioni in prima persona, l'isola di Okinawa (Giappone); la Sardegna (Italia); Nicoya (Costa Rica), Icaria (Grecia) e la comunità di avventisti di Loma Linda, in California;

Zone blu[modifica | modifica wikitesto]

Le cinque regioni identificate dal Dr. Gianni Pes e il Prof. Michel Poulain sono:

Anziano ultranovantenne di Ulassai, in Sardegna, foto scattata negli anni cinquanta

I residenti delle prime tre zone hanno il più alto numero di centenari, hanno meno possibilità di soffrire di malattie che nella maggior parte dei casi causano il decesso nel resto del mondo, e godono di una vecchiaia più sana oltreché più lunga.[9]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Diagramma di Venn tra Okinawa, la Sardegna e Loma Linda.

Nelle popolazioni che abitano nelle zone blu sono stati individuate sei caratteristiche comuni nel modo vivere, che contribuiscono alla loro longevità:[10]

  1. La famiglia al centro di tutto
  2. Scarso o nullo tabagismo
  3. Semivegetarianismo
  4. Attività fisica moderata ma costante
  5. Percezione di esser utili socialmente
  6. Consumo di legumi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Poulain M., Pes G.M., Grasland C., Carru C., Ferucci L., Baggio G., Franceschi C. e Deiana L., Identification of a Geographic Area Characterized by Extreme Longevity in the Sardinia Island: the AKEA study, in Experimental Gerontology, vol. 39, nº 9, 2004, pp. 1423–1429, DOI:10.1016/j.exger.2004.06.016, PMID 15489066.
  2. ^ Poulain, Michel; Pes, Giovanni Mario; Grasland, Claude; Carru, Ciriaco; Ferrucci, Luigi; Baggio, Giovannella; Franceschi, Claudio; Deiana, Luca (2004-09-01). "Identification of a geographic area characterized by extreme longevity in the Sardinia island: the AKEA study". Experimental Gerontology. 39 (9): 1423–1429. doi:10.1016/j.exger.2004.06.016.
  3. ^ a b Seulo, il paese più longevo del mondo Soprannomi e segreti del paese dei record - Cronaca - L'Unione Sarda.it, in L'Unione Sarda.it, 3 aprile 2016. URL consultato il 14 marzo 2017.
  4. ^ a b c d e Dan Buettner, Contents, in The Blue Zones: Lessons for Living Longer From the People Who've Lived the Longest, First Paperback, Washington, D.C., National Geographic, 21 aprile 2009 [2008], p. vii, ISBN 978-1-4262-0400-5, OCLC 246886564. URL consultato il 15 settembre 2009.
  5. ^ Gary Tuchman Anderson Cooper, CNN Transcripts on Living Longer, 16 novembre 2005. URL consultato il 25 agosto 2006. See CNN excerpt on YouTube.
  6. ^ Nicoya, Costa Rica, BlueZones.com. URL consultato il 4 marzo 2011.
  7. ^ Dan Buettner, Report from the 'Blue Zone': Why Do People Live Long in Costa Rica?, in ABC News, 2 febbraio 2007. URL consultato il 4 marzo 2011.
  8. ^ The Island Where People Live Longer', NPR: Weekend Edition Saturday, May 2, 2009.
  9. ^ Buettner, Dan: "The Secrets of Long Life.", page 9. National Geographic, November 2005.
  10. ^ Power 9™ » Blue Zones – Live Longer, Better: "Blue Zones – Live Longer, Better", Quest Network, 2006.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dan Buettner, The Blue Zones, Second Edition: 9 Lessons for Living Longer From the People Who've Lived the Longest, Washington, D.C., National Geographic, 2012, ISBN 978-1-4262-0948-2, OCLC 777659970.