Zona Cesarini (programma radiofonico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zona Cesarini
PaeseItalia
Anno1999
Generesportivo
Durata120 min ca.
Lingua originaleitaliano
Crediti
Emittente radiofonicaRai Radio 1

Zona Cesarini è un programma radiofonico italiano sportivo, in onda su Rai Radio 1.

Storia e programmazione[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nel 1999 con il caporedattore Marco Martegani e andava in onda anche il venerdì dalle 21:00 fino alle 23:50 (nel palinsesto invernale). Zona Cesarini si occupa principalmente dell'attualità sportiva con particolare riguardo agli sport "minori". All'interno di Zona Cesarini trovano frequentemente spazio le radiocronache di calcio, pallavolo, pallacanestro, tennis, pallanuoto ecc. La trasmissione radiofonica fu condotta i primi tre anni per oltre 500 puntate (dall'ottobre del 1999 al giugno del 2002) da Maurizio Ruggeri. La trasmissione è andata in onda poi, dal 2002 fino a marzo 2014, dal lunedì al giovedì dalle 21:00 alle 23:00 (nel palinsesto invernale). I conduttori di questo programma sono stati, tra gli altri: Riccardo Cucchi, Lia Capizzi (ora a Sky Italia), Gianni Bianco (ora al TG3), Barnaba Ungaro (attualmente impiegato nella sede RAI del Veneto), Luigi Coppola (ora in veste di opinionista), Ugo Russo, Doriana Laraia (ora al TG2), Massimo Barchiesi, Filippo Corsini, Paolo Zauli, Simonetta Martellini, Giovanni Scaramuzzino, Giuseppe Bisantis, Daniele Fortuna, Manuela Collazzo, Emilio Mancuso. Il conduttore attuale è sempre Maurizio Ruggeri Fasciani in coppia con Savino Zaba (subentrato solo dal settembre 2018, per la parte musicale e non quotidianamente). Dall'aprile 2014, con il direttore Flavio Mucciante, la trasmissione ritorna, di nuovo, in onda anche il venerdì dalle 21:05 alle 23.00. Dal 2002, in redazione e durante la messa in onda, per l'assistenza al programma (preparazione e realizzazione), la cura dei contenuti web (web content, editor, gestione piattaforme socials) e per i rapporti con il pubblico, c'è Antonio Tisi.

Il nome del programma deriva dall'omonima espressione del gergo calcistico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito Web della trasmissione

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport