Zomaro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 38°18′50.23″N 16°07′37.66″E / 38.313953°N 16.127128°E38.313953; 16.127128

Piani di Zomaro

Zòmaro (dal greco Οζώμενος, Ozómenos - acquitrinoso)[1] è una località montana, posta a 12 chilometri da Cittanova, in Calabria, sull'Altopiano della Melia, all'interno del Parco nazionale dell'Aspromonte.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'altopiano, il cui punto più alto raggiunge i 920 m s.l.m., è il prodotto di sollevamenti differenziati dovuti all'azione di faglie dirette, che in un tempo geologicamente breve hanno sollevato il massiccio di cui fa parte.

La vegetazione è composta da faggi, lecci, abeti, ginestre ed altre piante mediterranee; il sottobosco è ricco di muschi e funghi. Una delle piante che ne caratterizza il paesaggio, è la Woodwardia radicans, antica e rarissima felce gigante sopravvissuta al Cenozoico, attualmente inserita tra le specie vulnerabili.

Tra gli animali presenti, particolarmente numerosi sono i cinghiali oltre a scoiattoli, tassi e volpi. L'avifauna è ricca di gufi e nibbi.

Luogo ricco di acque sorgive, tra le acque oligominerali qui presenti, meritano una menzione l' Acqua Bianca e l' Acqua Morreale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Emilio Barillaro, Calabria: Guida artistica e archeologica. (Dizionario corografico)., L. Pellegrini, 1972.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Raso, Domenico. Zomaro. La montagna dei sette popoli (2001) Laruffa. ISBN 887221159X
  • opuscolo Cittanova – Guida turistica edito dall'Amministrazione Comunale di Cittanova.