Zhemchuzhnikovite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zhemchuzhnikovite
Classificazione Strunz (ed. 10)10.AB.35[1]
Formula chimicaNaMg(Al,Fe3+)(C2O4)3·8(H2O)[1][2][3]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallinodimetrico
Sistema cristallinotrigonale[1][2][3][4]
Parametri di cellaa=16,67(5), c=12,51(3), Z=6[4]
Proprietà fisiche
Densità1,69[2][3] g/cm³
Durezza (Mohs)2[1][2][3]
Sfaldaturabuona secondo {0001}[2]
Coloregrigio verde[2][3], violetto[1][2][3], grigio fumo[1], verdiccio[5], violaceo[5]
Lucentezzavitrea[2][3]
Opacitàda trasparente a traslucido[2][3]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

La zhemchuzhnikovite è un minerale (un ossalato di sodio, magnesio, alluminio e ferro idrato) facilmente solubile in acqua.[4]

Il nome del minerale è stato attribuito in onore del mineralogista russo Yuri Apollonovich Zhemchuzhnikov Yurii Apollonovich Zhemchezhnikov.[1][2]

Il minerale è stato scoperto nel 1960[1].

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

La zhemchuzhnikovite si presenta in cristalli aghiformi o in forma fibrosa.[2]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

Il minerale si trova nelle miniere di lignite o comunque di carbone[2]. Il minerale è stato scoperto nelle zone artiche della Siberia[5].

Caratteristiche chimico fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) Scheda tecnica del minerale su mindat.org, su mindat.org. URL consultato il 3 maggio 2013.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r (EN) Scheda tecnica del minerale su webmineral.com, su webmineral.com. URL consultato il 3 maggio 2013.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n Scheda tecnica del minerale su wolframalpha[collegamento interrotto]
  4. ^ a b c (EN) Michael Fleischer, New mineral names (PDF), in American Mineralogist, vol. 49, 1964, pp. 439-448. URL consultato il 2 maggio 2013.
  5. ^ a b c Autori vari, IX: Composti organici in "Come collezionare i minerali dalla A alla Z, vol III" pag. 789, Peruzzo editore (1988), Milano

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia