Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Zero Wing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zero Wing
videogioco
Titolo originale ゼロウィング
Piattaforma Arcade, Sega Mega Drive, PC Engine
Data di pubblicazione Arcade:
Giappone settembre 1989
Flags of Canada and the United States.svg 1989
Flag of Europe.svg 1989

Sega Mega Drive:
Giappone 31 maggio 1991
Flag of Europe.svg 1992

PC Engine:
Giappone 18 settembre 1992
Genere Sparatutto a scorrimento
Tema Fantascienza
Sviluppo Toaplan
Pubblicazione Toaplan, Naxat, SEGA
Modalità di gioco Giocatore singolo
Periferiche di input Gamepad, joystick
Supporto Cartuccia, CD-ROM

Zero Wing (ゼロウィング Zero Wingu?) è un videogioco arcade del genere sparatutto a scorrimento sviluppato nel 1989 da Toaplan. Prodotto dalla stessa azienda giapponese, il videogioco è stato convertito per Sega Mega Drive e PC Engine.

La versione europea distribuita dalla Sega è diventata celebre negli anni 2000 in seguito ad un fenomeno di Internet che evidenziava la scarsa qualità della traduzione inglese del videogioco, in particolare per la nota frase All your base are belong to us.[1]

Zero Wing è stato inizialmente avviato come un progetto per formare i nuovi assunti in Toaplan, ma in seguito hanno collaborato al gioco anche gli sviluppatori di Truxton e Hellfire.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato nel 2101, gli eventi di Zero Wing seguono la firma di un trattato di pace tra le Nazioni Unite e CATS, un cyborg alieno. Tuttavia CATS rompe il patto e assume il controllo delle colonie spaziali giapponesi. Il protagonista guida la navicella spaziale ZIG, riuscita a scappare dalla nave madre distrutta da CATS, con lo scopo di sconfiggere le forze armate nemiche e liberare la Terra.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Zero Wing è simile a Hellfire, altro sparatutto prodotto da Toaplan, da cui ha tratto il motore.[3] La conversione per Mega Drive presenta una scena introduttiva assente nella versione arcade e permette di sfidare CATS come boss.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Masahiro Yuge – Toaplan interview, su shmuplations.com.
  2. ^ (EN) Toaplan Game Music – Composer Interview Collection, su shmuplations.com.
    «Tatsuya Uemura: Zero Wing originally started as a project to train new recruits at Toaplan. Other than development chief Toshiaki Ohta at the helm, the entire team was made of new hires. However, at some point, the Tatsujin and Hellfire teams got mixed up in Zero Wing, and the project became a “battle royale” between old and new.».
  3. ^ (EN) Tatsuya Uemura – Toaplan Interview, su shmuplations.com.
    «Zero Wing was based on the Hellfire engine and was made by new recruits as part of their training, but we stopped doing horis after that.».

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Nick Zverloff, Zero Wing, su Toaplan, Hardcore Gaming 101, 5 febbraio 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi