Zeppa (calzature)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La zeppa è un tipo di suola che solleva tutta la scarpa e ne sostituisce anche il tacco. Esistono zeppe di vari centimetri fino a zeppe molto alte, soprattutto in funzione della moda.

Conosciuta sin dal quindicesimo secolo[1], la zeppa può essere realizzata in legno (soprattutto sughero), e rivestita dello stesso materiale che compone il resto della scarpa, oppure essere lasciata "grezza".

Di moda negli anni quaranta i sandali con zeppa disegnati dallo stilista fiorentino Salvatore Ferragamo[1], tornano nuovamente di moda negli anni sessanta e a metà degli anni novanta, in concomitanza dell'uscita del film Evita, in cui la protagonista Madonna li sfoggiava[1]. Gli anni '90/2000 vedono il lancio delle sneakers con zeppa Buffalo da parte delle Spice Girls e di altri personaggi famosi. Dunque zeppe di varie altezze sono state utilizzate anche nella realizzazione di scarpe chiuse e da ginnastica[1], come ad esempio Fornarina, Onyx, Buffalo, queste ultime ampiamente diffuse tra molti ragazzi e ragazze. Recentemente (2012-2013) le Buffalo sono state riproposte da alcuni stilisti, tra i quali Maria ke Fisherman. Nel 2012 e 2013 sono riproposti vari tipi di scarpe sportive con la zeppa come rivisitazione della moda degli anni Novanta. Celebri anche le sneakers con la zeppa interna invisibile di Isabel Marant.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Dizionario della moda

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di moda