Zathura - Un'avventura spaziale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zathura - Un'avventura spaziale
Titolo originaleZathura - A Space Adventure
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2005
Durata113 min
97 min (versione DVD)
Rapporto1.85:1
Generefantascienza, avventura, commedia, fantastico
RegiaJon Favreau
SoggettoChris Van Allsburg (dal romanzo Zathura)
SceneggiaturaDavid Koepp, John Kamps
ProduttorePeter Billingsley, Michael De Luca, Louis D'Esposito, Ted Field, Scott Kroopf, William Teitler
FotografiaGuillermo Navarro
MontaggioDan Lebental
MusicheJohn Debney
ScenografiaJ. Michael Riva
CostumiLaura Jean Shannon
TruccoAmy L. Disarro, Linda D. Flowers, Brian Hillard, Melanie Hughes, Kent Jones, Hiroshi Katagiri, Shane Mahan, Joey Orosco, Mimi Palazon, Alan Scott, Christopher Swift, Roxanne Wightman
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Zathura - Un'avventura spaziale (Zathura - A Space Adventure) è un film del 2005 diretto da Jon Favreau e ispirato al romanzo per bambini Zathura (2002) scritto da Chris Van Allsburg.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Danny e Walter sono due fratelli, rispettivamente di 7 e 10 anni, che litigano continuamente e non riescono proprio ad andare d'accordo, né tra di loro né con la loro sorella maggiore Lisa, di 16 anni, che non dimostra praticamente nessuna attenzione per loro. Un giorno, mentre sono soli in casa perché il loro padre è fuori per lavoro (i loro genitori sono divorziati), Danny trova in cantina un vecchio e misterioso gioco da tavolo meccanico chiamato Zathura, che lo incuriosisce molto. Azionandolo, si ritrova catapultato nel cosmo con tutta la casa, in prossimità degli anelli di Saturno. Insieme al fratello, capisce che per rimettere tutto a posto deve continuare a giocare e riuscire ad arrivare alla fine. Giocando a turno, lungo il percorso si trovano ad affrontare diversi pericoli, e incontrano persino un astronauta che è rimasto intrappolato nel gioco per 15 anni, avendoci a sua volta giocato con il proprio fratello (e che compare in quanto una delle azioni di gioco richiede di "soccorrere un astronauta arenato"). Tutti e tre, assieme alla sorella maggiore Lisa, si aiuteranno a vicenda sia per sconfiggere i nemici che per vincere il gioco e tornare sulla Terra.

Nel corso del gioco si scopre che l'astronauta è una versione più anziana di Walter, che era rimasto intrappolato nell'universo del gioco perché, quando aveva giocato anni prima con suo fratello, i due avevano litigato talmente tanto che Walter, una volta capitato su una casella "stella cadente" (ogni volta che esce una scheda di questo tipo, un'enorme stella cadente passa vicino alla casa e si può esprimere un desiderio, che quasi subito si avvera), aveva espresso il desiderio che suo fratello Danny non fosse mai nato: il terribile desiderio si era avverato, ma, in assenza del fratello giocatore, non era stato più possibile per lui riportare la situazione alla normalità, in quanto il gioco non gli permetteva di andare avanti perché non era il suo turno. L'astronauta si prodiga per far sì che i due fratelli facciano pace e preservino l'insieme dei giocatori; salva, per esempio, Walter quando viene risucchiato nello spazio sotto l'accusa di aver barato spostando un segnalino, quando in realtà era Danny che aveva barato, spostando in avanti il proprio pezzo: il gioco tuttavia giudica illecita solo l'azione di Walter.

Lisa, sebbene non giocatrice, è coinvolta negli stessi pericoli dei tre giocatori. Nei primi cinque turni è rimasta congelata a causa della conseguenza di un lancio del gioco, in seguito sentirà un'attrazione per l'astronauta, per restare infine inorridita e delusa quando scoprirà che costui non è altri che una versione adulta di suo fratello Walter.

Gli antagonisti del film sono gli Zorgon: feroci alieni rettiloidi che, essendo animali a sangue freddo, amano il caldo; avendo stupidamente bruciato il loro pianeta nel tentativo di ottenere più calore, essi viaggiano come nomadi con un'astronave nello spazio alla ricerca di fonti di calore e oggetti da bruciare, accompagnati da un gregge di capre con quattro occhi che costituiscono presumibilmente la loro fonte di cibo. Per evitare di venire attaccati da questi esseri, i giocatori devono rendere la casa il più fredda possibile spegnendo la caldaia. Un altro personaggio del film è un robot, che dapprima ha l'aspetto di un giocattolo di latta ma che rapidamente acquista grandi dimensioni. Il robot dovrebbe difendere i giocatori, ma poiché, secondo le indicazioni delle caselle del gioco, è il robot di Walter ed è difettoso e malfunzionante, scambia Walter per una forma di vita aliena e comincia a inseguirlo infuriato per tutta la casa. Walter riuscirà a riprogrammare il robot, essendo capitato sulla casella "riprogramma" del gioco, e il robot rivolgerà la propria furia sugli Zorgon. Un solo Zorgon scampa all'attacco kamikaze del robot. Strisciando sul retro della casa, lo Zorgon attacca Walter e Danny e sta quasi per ucciderli quando Lisa spinge il pianoforte di Danny giù per le scale, travolgendolo.

Il Walter adulto, cioè l'astronauta, viene finalmente liberato dopo che il Walter bambino, che è capitato per la seconda volta su una casella stella cadente, esprime come desiderio che l'astronauta ritrovi suo fratello: come risultato si ha l'apparizione di un "altro" Danny. Dopo che il Walter bambino ha chiesto scusa al fratello per i dispetti che gli ha procurato in passato, le due coppie omologhe di fratelli si uniscono l'una con l'altra ritornando a una situazione con un solo Danny e un solo Walter. Nelle fasi finali del gioco giunge una nuova numerosa flotta di Zorgon, ma in quel preciso momento Danny riesce a completare il gioco: qualche attimo più tardi la casa viene spinta in un buco nero che Danny comprende essere Zathura, l'agognato obiettivo finale del gioco. Il buco nero attira i tre fratelli e la flotta degli Zorgon; qualche attimo più tardi i tre si ritrovano sulla Terra. Tutti i "pezzi" del gioco – cioè, la casa, i mobili e i giocatori – sono ritornati come se il gioco non fosse mai cominciato. I tre fratelli tuttavia sono ormai consapevoli dell'importanza di andare d'accordo l'uno con l'altro; ricorderanno gli eventi avvenuti nel corso del gioco, ma saranno d'accordo nel non parlare con nessuno di Zathura.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]