Zapotocco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zapotocco
insediamento
Zapotok (pri Kanalu)
Localizzazione
Stato Slovenia Slovenia
Regione statistica Goriziano
Comune Canale d'Isonzo
Territorio
Coordinate 46°04′46.25″N 13°34′10.18″E / 46.079514°N 13.569494°E46.079514; 13.569494 (Zapotocco)Coordinate: 46°04′46.25″N 13°34′10.18″E / 46.079514°N 13.569494°E46.079514; 13.569494 (Zapotocco)
Altitudine 506,8 m s.l.m.
Superficie 8,31 km²
Abitanti 9 (2002)
Densità 1,08 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 5213
Fuso orario UTC+1
Targa GO
Provincia storica Litorale
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Zapotocco
Zapotocco

Zapotocco, già Zapatocco o Sapatoc[1] (in sloveno Zapotok, in tedesco Zapotok[2][3]) è un paese frazione del comune di Canale d'Isonzo, tra il fiume Isonzo e il torrente Iudrio; la parte meridionale dell'insediamento, con il Monte Corada, fa parte geograficamente del Còllio sloveno.

La località è situata a 15,1 km a sud-ovest del capoluogo comunale e a 14,5 km dall'Italia, con cui confina direttamente, presso il valico secondario di Ponte Miscecco; in essa sono inoltre presenti gli agglomerati di Cobaler (Kobaler), Debegne (Debenje), Feles (Feleš), Miscecco[4] (Mišček), Sarcina (Zarščina), Svinchi (Švinki) e Velindò[5] (Velendol).
Su un'altura a 538 m s.l.m., a nord di Zapotocco vi è al chiesa dedicata a San Gabriele (Sv. Gabrijel).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con alterne vicende, soprattutto dopo il 1420 quando fu soggetta alle mire espansionistiche veneziane, fece parte della Contea di Gorizia e Gradisca[6].
Con la Convenzione di Fontainebleau del 1807, passò, per un breve periodo fino al 1814, assieme a tutti i territori sulla sponda destra del fiume Isonzo, nel Regno d'Italia napoleonico sotto il Dipartimento di Passariano[1][7] nel comune di Anicova.
Col Congresso di Vienna nel 1815 rientrò in mano austriaca; passò in seguito sotto il profilo amministrativo al Litorale austriaco nel 1849 come frazione del comune di Plava[8].
Tra le due guerre mondiali fece parte del Regno d'Italia; passò poi alla Jugoslavia e quindi alla Slovenia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Rappresentato in parte nella carta IGM al 25.000: 26-III-SO

Corsi d'acqua[modifica | modifica wikitesto]

torrente Iudrio (Idrija)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]