Zachar Prilepin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Prilepin nel febbraio 2012

Zachar Prilepin (in russo: Захар Прилепин?; Nižnij Novgorod, 7 luglio 1975) è uno scrittore, politico e giornalista russo, veterano della guerra in Cecenia dove ha prestato servizio nell'OMON, le unità speciali antiterrorismo della polizia russa.

Autore e redattore del periodico Novaja Gazeta e membro della Drugaja Rossija (nel 2018 è stato mandato via dal partito per l'iscrizione all'ONF[1]). Le sue opere hanno partecipato ai più importanti premi letterari russi degli ultimi anni dove, spesso finaliste, è riuscito ad aggiudicarsi più volte il primo posto; tra questi il premio Super-Nacbest. È sposato e ha quattro figli. I suoi libri sono stati tradotti in 11 lingue.[2] Membro del Partito Nazional Bolscevico, è un oppositore di Vladimir Putin. Dal 2015 al 2017 è stato il consigliere di Aleksandr Zacharcenko nella Repubblica Popolare di Donetsk e comandava lì un battaglione, sotto il titolo di "maggiore Prilepin".[3]

I suoi scrittori preferiti sono Eduard Limonov, Gajto Gazdanov, Jonathan Franzen, Mikhail Sholokhov e Henry Miller.[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Prilepin nel 2019
  • Patologie (romanzo) - Патологии (роман) (2004)
  • San'kja (romanzo) - Санькя (роман) (2006)
  • Il peccato (romanzo) - Грех (роман) (2007)
  • Stivali pieni di vodka calda (raccolta di novelle) - Ботинки, полные горячей водкой (сборник рассказов) — (2008)
  • Sono venuto dalla Russia (saggio) - Я пришёл из России (эссе) — (2008)
  • Guerra - Война (2008)
  • Terra Tartarara. Это касается лично меня (2009)
  • Именины сердца. Разговоры с русской литературой (Авторский сборник интервью с писателями и поэтами) 2009
  • Rivoluzione - Революция (2009)
  • Scimmia nera (romanzo) - Чёрная обезьяна (2012)
  • Il monastero (romanzo) - Обитель (2014)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Лимонов исключил Прилепина из “Другой России”. За членство в ОНФ, su Радио Свобода. URL consultato il 17 marzo 2019.
  2. ^ da: Zachar Prilepin, San'kja, Voland (2009). Collana Sírin.
  3. ^ (EN) ntv.ru, Захар Прилепин представил в Донецке книгу о событиях в Донбассе, su НТВ. URL consultato il 17 marzo 2019.
  4. ^ (RU) Захар Прилепин. Официальный сайт писателя, su zaharprilepin.ru. URL consultato il 17 marzo 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59402493 · ISNI (EN0000 0001 2135 2564 · Europeana agent/base/108177 · LCCN (ENn2006073964 · GND (DE136416756 · BNF (FRcb15571223m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2006073964