Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Yume Nikki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yume Nikki
YumeNikkiSS.png
Madotsuki nel Nexus
Titolo originale ゆめにっき
Sviluppo Kikiyama
Serie Yume Nikki
Data di pubblicazione 2005
Genere Action RPG, Avventura grafica
Tema Astratto
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows
Motore grafico RPG Maker 2003
Periferiche di input Tastiera

Yume Nikki (ゆめにっき in italiano "Diario dei sogni"?) è un videogioco freeware creato da un solo programmatore, Kikiyama. Il gioco è stato considerato una delle creazioni più originali utilizzando RPG Maker 2003, difatti il gioco presenta molte caratteristiche appartenenti al genere Action RPG. L'ultima versione del gioco, pubblicata nell'ottobre del 2007 è la 0.10. Il gioco ha avuto un sequel non ufficiale chiamato Yume 2kki e diversi fangames, tra cui .flow, Lcd Dem e Fleshchild. Lo stile grafico, i diversi luoghi da esplorare e le strane creature presente in essi hanno reso questo gioco un cult nel mondo di internet.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco non segue una trama precisa e non dà spiegazione a nessun evento. Esso è, infatti, oggetto di molte speculazioni da parte dei fan che elaborano teorie e spiegazioni sui personaggi, i luoghi e gli eventi legati al gioco. La protagonista è Madotsuki, una hikikomori che apparentemente vive da sola nel suo appartamento (nel mondo reale potremo solo muoverci in due luoghi: la sua stanza e il balcone). Il giocatore viaggerà nei sogni di Madotsuki in varie, sconfinate e ripetitive mappe (come del resto ripetitive sono le tracce musicali del gioco angoscianti, con un senso di mistero o di malinconia di fondo) create per disorientare e confondere il giocatore. Oltre l'esplorazione, l'unico obiettivo del gioco è trovare e collezionare i cosiddetti "effetti" che possono modificare l'aspetto di Madotsuki e, in alcuni casi, aiutarla nel proseguimento dell'avventura. Durante il gioco, inoltre, la ragazza potrà anche tornare nel mondo reale semplicemente pizzicandosi la guancia, e tale sistema potrà essere usato quando si vorrà andare a salvare la partita, o ci si troverà in un punto morto dei mondi, o si rimarrà intrappolati in particolari mappe del gioco (a causa di creature come, ad esempio, i Toriningen o Uboa)

Il gioco si apre con Madotsuki nella sua stanza. Qui troviamo degli oggetti con cui interagire, ovvero un letto che ci porta nel mondo dei sogni, un computer da cui salvare la partita di gioco e una console con uno strano videogame, NASU (ナス "Melanzana"?). Quando Madotsuki interagirà con la porta, l'unica sua azione sarà quella di scuotere la testa, rifiutandosi quindi di uscire. Nel mondo dei suoi sogni la protagonista esce dalla stanza e giunge nel Nexus, al cui interno vi sono 12 porte che conducono ciascuno a mondi diversi, in ognuno dei quali si potrà trovare uno o più "effetti".

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Una volta raccolti tutti i 24 effetti, bisogna recarsi nel Nexus e depositarli in cerchio, premendo 5. A questo punto, Madotsuki rilascerà tali effetti sotto forma di uova colorate. Dopodiché bisognerà tornare nella stanza, svegliarsi ed uscire nel balcone. Nel frattempo dal nulla sarà apparsa una scaletta sulla quale bisogna far salire Madotsuki per arrivare sul parapetto del balcone; la protagonista dunque si getta giù ed una volta raggiunto il suolo, si potrà vedere una macchia rossa attorno alla quale danzeranno due delle creature presenti nei sogni durante i titoli di coda che sanciscono la fine del gioco.

Mondi e luoghi[modifica | modifica wikitesto]

Sono i luoghi che il giocatore può esplorare nel Mondo dei sogni di Madotsuki. In alcuni di essi (più in luoghi secondari e segreti, che nei 12 Mondi) sarà possibile trovare gli "eventi", elementi di Yume Nikki che, come per i personaggi, sono soggetti a varie teorie dei fan e giocatori.

  • Nexus : è il primo luogo raggiungibile del mondo dei sogni, che funge da sala centrale da cui si può arrivare negli altri mondi del gioco attraverso le 12 porte raccolte lì in cerchio. È un'enorme e vuota stanza dallo sfondo scuro e su cui sono raffigurate varie figure azteche.
  • Mondo dei numeri : È un mondo caratterizzato da corridoi sulle cui pareti vi saranno raffigurate volti urlanti, molti dei quali anche dotati di un corpo che consiste in una cerniera con braccia e gambe; sul pavimento saranno sparsi una serie di numeri che vanno da 0 a 236.800.954.213.315.784. Nella parte principale di tale mondo non potranno essere trovati effetti, che, tuttavia, saranno presenti in alcuni luoghi secondari.
  • Stanza accoltellamento: Accessibile tramite una porta che si trova nella parte superiore della mappa, anche se per accedervi occorre prima eliminare con l'effetto Coltello una creatura verde che blocca la strada (oppure allontanarla attraendola con l'effetto Gatto) . La stanza è piena di ben 182 creature rosse circolari con un paio di piedi che, appunto, si potranno accoltellare per passare tra di loro, fino ad arrivare in fondo ove al suolo può essere trovata un'altra creatura, blu, con quelli che sembrano occhi rossi e un'appendice che si solleva.
  • Scalinata: Raggiungibile aprendo con l'effetto Coltello una delle figure col corpo a cerniera sulle pareti che, a differenza degli altri, avrà la bocca aperta. Dopo un lungo corridoio si giunge, appunto, alla Scalinata, e sullo sfondo ci si imbatte nel Kyuukyuu-kun, che strofina la ringhiera, mentre in cima ad essa vi sarà una porta che, una volta aperta, provocherà l'evento Faccia in cui, a tutto schermo, apparirà un volto azteco che si illuminerà ad intermittenza e produrrà un assordante rumore che spinge Madotsuki a svegliarsi bruscamente.
  • Mondo dei lampioni: È un luogo secondario raggiungibile attraverso una porta rossa in uno spazio pieno di 0 e di 1 sul pavimento. Qui può essere trovato una piccola lampada con i piedi, interagendo con la quale si ottiene l'effetto Lampada, una porta che conduce in uno spazio chiuso del Mondo dei Numeri dove vi è un canale in cui, occasionalmente o attirandola con l'effetto Gatto, apparirà una strana creatura variopinta simile ad una lumaca d'acqua o ad una farfalla. Inoltre interagendo con un lampione più piccolo degli altri il giocatore viene condotto in un luogo isolato del Percorso di mattonelle a scacchi in cui potremo trovare un armadietto al cui interno è visibile (usando l'effetto Testa mozzata ) un'altra Madotsuki dormiente
  • Stanza dei letti: Raggiungibile attraverso una porta ad ovest del Mondo, nella quale vi sono 71 letti, 8 armadietti ed un Toriningen. Molti dei letti sono occupati, ma attraverso uno di essi, vuoto, la protagonista stendendosi verrà teletrasportata nella "scalinata delle mani" , un'area che condurrà o ad un corridoio in fiamme che porta poi alla Navicella spaziale o, salendo un ascensore, al Grande Magazzino. Dopo aver accoltellato il Toriningen, che diverrà lunatico, la ragazzina entrando nel terzo armadietto da sinistra raggiungerà una parte minore dell'Inferno, al centro del quale vi è il fantasma di Madotsuki, una versione della ragazza trasparente, che rimarrà immobile in tale posizione, eccetto quando verrà attratta dall'effetto Gatto. Infine interagendo con un getto di liquido rosso rigettato da una figure sulle pareti, Madotsuki giunge nel Mondo della Ghigliottina una zona limitata piena di armadietti, con un Toriningen e la Ghigliottina, interagendo con la quale si riceve l'effetto Testa mozzata.
  • Mondo Neon : È un mondo simile ad un grande labirinto di stanze, al cui interno vi sono blocchi e pareti dai colori variopinti e ampi spazi su uno sfondo nero. A differenza di altri mondi, disabitati o quasi, qui i personaggi e le creature, anch'esse dai tanti colori sgargianti, sono abbondanti. In molti punti della mappa vi sono mattonelle del pavimento lampeggianti e che emettono suoni quando vi si cammina sopra, rendendo il mondo Neon il luogo più “rumoroso” del Mondo dei sogni. Inoltre qui, interagendo col Pappagallo-neon, si potrà ricevere l'effetto Neon.
  • Percorso di mattonelle al neon : è un percorso alla fine del quale può essere trovato il Nenrikido, una delle creature rosse di forma geometrica, interagendo con il quale si giunge nell'Inferno. È composto da piastrelle viola e rosa che, calpestate, emettono suoni, ed inoltre vi son piccole piramidi viola nell'ambiente circostante.
  • Mondo delle statue : Questo mondo è definito anche il mondo degli Shield-Folk, dal nome dei personaggi che lo abitano, fluorescenti, dalla testa appiattita e con una sorta di scudi tra le mani, che possono essere visti da soli o in gruppi, e che non interagiscono con Madotsuki. Il pavimento è anche costellato di strane figure lucenti che emettono suoni quando calpestate, simili alle piastrelle nel Mondo dei Graffiti o quello Neon. Sullo sfondo scuro di solito passano delle figure di scimmie azteche. In tale mondo può essere trovato l'effetto Gatto, interagendo con l'Hiko-Neko (in giapponese "gatto volante"), una sorta di testa di gatto fluttuante da catturare
  • Labirinto statico: È un luogo secondario accessibile attraverso una costruzione di blocchi viola al centro del Mondo delle Statue. Apparentemente essa è un'ampia e spoglia stanza scura in cui è presente solo una scala che conduce al Mondo Famicom; in realtà, avanzando nel luogo, si scoprirà che vi sono tantissime pareti invisibili che diverranno visibili solo quando Madotsuki andrà a sbatterci, e renderanno alquanto difficile riuscire a raggiungere le scale.
  • Mondo delle candele : È un ampio mondo, sul cui sfondo nero vi sono disegni aztechi grigi, pieno, appunto, di candele, che si potranno spegnere usando l'effetto Coltello. All'interno di esso possono essere trovati delle creature simili a delle candele con le gambe che cammineranno in giro per la mappa. Inoltre vi sarà un Toriningen “lunatico” dal quale sarà molto difficile sfuggire, anche con l'effetto Bicicletta, giacché si muoverà molto veloce, come il Nano, che una volta catturato, consegnerà a Madotsuki l'effetto omonimo. Infine a sud-est del Mondo può essere trovato un letto, tramite il quale si può giungere alla Scalinata delle Mani .
  • Percorso di mattonelle a scacchi : È un luogo accessibile tramite una piramide viola che può essere trovato nei pressi del percorso in cui solitamente viene visto correre il Nano. Esso è un lungo e intricato percorso dal pavimento fatto di quadretti bianchi e viola, circondato qua e là da alcuni alberi. A nord, al termine di un sentiero ai cui lati vi sono file di lampioni, c'è un Nenrikido , raggiungibile però solo dopo essersi liberati di un Toriningen “lunatico”.
  • Mondo degli occhi : È uno dei mondi più suggestivi di Yume Nikki. In giro per la mappa, infatti, saranno sparsi occhi (le cui iridi, se accoltellati, divengono verdi) e altri pezzi di corpo come braccia, gambe e quelle che sembrano teste mozzate. inoltre sullo sfondo scuro scorre un'angosciante immagine azteca di un individuo dalla quale bocca fuoriesce un serpente e che nella mano destra brandisce quella che sembra una testa mozzata. L'effetto che si potrà trovare è il Medamaude, ottenibile dalla creatura omonima. Questo Mondo sembra supportare le teorie che Madotsuki abbia una personalità sociopatica e violenta.
  • Percorso delle impronte : È una lunga scia di impronte su un pavimento nero apparentemente liquido. Il percorso è circondato da inquietanti creature, con cui però Madotsuki non può interagire, che sembrano corpi senza testa, con un enorme occhio ed una bocca dentata su una pancia gonfia. La loro presenza ha alimentato congetture che si ricollegano ad un'angosciante teoria sulla protagonista: ella è stata vittima di stupro, e probabilmente questi esseri rappresentano la sua paura di rimanere incinta.

Nella seconda sezione, invece, saranno presenti un'altra serie di creature. Come prima, questo gruppo di mostri si somigliano ma hanno diverse combinazioni di colori, tuttavia con essi sarà possibile interagire premendo un pulsante che probabilmente fa parte del loro corpo e li indurrà a reagire emettendo una smorfia di dolore e un suono bizzarro. Alla fine di tale percorso, a sud, vi è un Nenrikido.

  • Mondo dei graffiti: È un grande mondo alquanto spoglio, caratterizzato da un pavimento ricoperto di piastrelle colorate che sembrano graffiti; ve ne sono di diversi tipi, ognuno dei quali emetterà uno specifico suono quando calpestato. Visti dall'alto le piastrelle sembrano formare la figura di una scimmia e un volto. Ad ovest del Mondo può essere trovato l'effetto Bicicletta, a sud vi è una porta che è un bagno delle donne, ed infine a sud est può invece essere trovata un ascensore viola che condurrà al Grande Magazzino.
  • Mondo dei murali : È un mondo scuro che deve il suo nome ad alcuni murali ( ognuno che varia in grandezza rispetto agli altri) sparsi nella mappa su cui sono raffigurate figure umane. Nei pressi di due macchie rosse possono essere trovati i due effetti Capelli Lunghi e Capelli Biondi dai due rispettivi mostri dalla grande bocca.
  • Fogne : Si può giungere qui da un tombino presente ad est della mappa. Consiste in una serie di tunnel e luoghi oscuri nei quali possono essere trovate parecchie creature, tra le quali il Nopperabou, un fantasma privo di volto, dal quale riceveremo l'effetto omonimo. Sulle pareti possono essere trovati, inoltre, anche affissi dei disegni angoscianti. Alla fine di tali fogne, si arriva dinnanzi al Grande Rosso, un enorme testa rossa con la bocca spalancata che, entrandoci, si chiuderà e trasporterà Madotsuki nel Mondo dei Mulini a vento, un piccolo luogo in cui potremo trovare, appunto, una serie di piccoli mulini a vento, in mezzo ai quali può essere trovato il Pescatore, interagendo col quale, la ragazza sarà teletrasportata in un punto delle Banchine.
  • Mondo della neve : È un luogo simile ad una foresta di conifere in cui nevica perpetuamente ed infatti il suolo è tutto ricoperto di neve(tra l'altro è l'unico mondo il cui pavimento non è dello stesso colore e parte dei soliti sfondi neri che caratterizzano gli altri). In giro per la mappa possono essere trovati anche igloo isolati o riuniti a formare una sorta di piccolo villaggio, in alcuni dei quali possono essere trovati alcuni personaggi (come Kamamurako e un Toriningen “lunatico”, se si accoltellerà un altro suo simile poco lontano dall'igloo). Qui può essere trovato una Yuki-onna, uno spirito femminile delle nevi che darà a Madotsuki l'effetto omonimo, ed un letto, dormendo sul quale si può essere teletrasportati nella Scalinata delle Mani.
  • Mare Rosa : è un luogo secondario che si può raggiungere attraverso il portale presente nell'igloo a sud della mappa. In esso vi è un'enorme distesa d'acqua rosa che circonda un paio di isolette, sulla quale Madotsuki potrà camminare (la sua velocità sarà rallentata, eccetto se usa gli effetti Rana o Bicicletta ) e durante il percorso può trovare quattro palloncini che la teletrasportano in vari punti del luogo. Su una di tale isolette può essere trovato un gruppo di costruzioni di forma triangolare poste in cerchio, al centro del quale ve n'è un'altra che forma una specie di tenda, entrando nella quale raggiungeremo la stanza di Poniko.
  • Mondo buio : È il luogo più scuro e buio di Yume Nikki, ed infatti è molto difficile orientarsi e vedere qualcosa senza usare l'effetto Lampada. Sul pavimento possono essere trovati figure che assomigliano a maschere azteche o africane, alcune di esse tra l'altro formano un paio di grandi mani tra le quali può essere trovato l'effetto Coltello.
  • Deserto : raggiungibile attraverso un arco bianco, è una sorta di deserto dalla sabbia rocciosa e piante di forma arricciata. È noto come il luogo più ampio di Yume Nikki, ed uno dei più complicati in cui orientarsi, e in cui individuare i passaggi tra le piante attraverso cui poter passare, anche se può essere trovato solo l'effetto Asciugamano. Saranno piuttosto i tanti eventi presenti a particolareggiare il luogo, tra i quali vi sono l'Aztec Rave Monkey, un disegno di una scimmia dai caratteri aztechi che si illumina di colori vivaci che rapidamente si alternano al ritmo della musica di sottofondo, che può essere trovato scrutando nella fessura di uno dei blocchi nel Deserto, oppure il Toriningen Party, una sorta di picnic in cui tre Toriningen ballano l'allegra musica in sottofondo. In particolare su quest'ultimo Evento si sviluppano le teorie dei fan che affermano che si tratta di un party a cui Madotsuki non può partecipare (infatti le piante di forma arricciata bloccheranno il passaggio), e appunto la rappresentazione della solitudine della stessa e di uno status sociale che non potrà mai raggiungere. Il deserto ha molti collegamenti con altri luoghi secondari dei mondi come ad esempio le Banchine, la Città Fantasma e il Mondo Fantasma (in cui ottenere l'effetto Fazzoletto triangolare ), accessibile tramite un tunnel presente nello Sky Garden, una sorta di piccolo parchetto con alberi, panchine e fontane, a sua volta raggiungibile tramite la Grande Scalinata presente a nord del Deserto.
  • Mondo delle pozzanghere : È un mondo scuro e spoglio, particolareggiato solo da alcuni lampioni sparsi per la mappa e, soprattutto, da molte pozzanghere sul nero pavimento che riflettono un cielo nuvoloso; qui non ci sarà alcun personaggio né creatura. Può essere trovato l'effetto Ombrello ed inoltre tale mondo è l'unico di quelli principali che ha una diretta connessione con i Boschi Fitti (attraversando l'entrata rosa del tunnel)
  • Mondo dei blocchi: È un mondo pieno di enormi blocchi viola, indaco e bianchi, visti da una prospettiva isometrica e formano quasi un ampio labirinto, rendendo il mondo difficile da navigare con il movimento ortogonale di Madotsuki; sullo sfondo inoltre si vede scorrere un Aztec Rave Monkey privo di colori. Nel labirinto di blocchi della mappa sarà possibile trovare l'effetto Cappello e sciarpa. Come unico personaggio che può essere trovato qui vi è Mafurako, con la quale, interagendoci dopo averla resa visibile con l'effetto Semaforo, si arriverà alla porta che conduce al Deserto Bianco. Vi è inoltre un letto che può essere trovato a centro del Mondo che conduce alla Scalinata delle Mani.
  • Labirinto del teletrasporto: essa consiste in una serie di blocchi viola sui quali vi saranno alcuni rombi rossi, salendo sui quali si potrà saltare da un blocco all'altro, privo di collegamenti al resto del Mondo, ma bensì raggiungibile interagendo con una Medusa in una parte dei Boschi Fitti, a sua volta raggiungibile dal Grande Magazzino. Risolvendo tale labirinto, si giunge alla sezione A del Mondo FC'.
  • Mondo della foresta : È una sorta di foresta di conifere dallo sfondo scuro e sul quale scorre un Aztec Rave Monkey di colore rosso, piena di alcune creature, le quali, interagendoci, creano una sorta di replicanti trasparenti e ondulanti che seguiranno come un'ombra Madotsuki ( se dopo aver interagito con una, in seguito si approccerà un'altra di queste figure, questa prenderà il posto della precedente). Sarà possibile imbattersi nella Rana che consegnerà alla protagonista l'effetto omonimo.
  • Piazza delle Facce : Raggiungibile attraverso due colonne verdi ad est della mappa, è una sorta di luogo delimitato da grandi spine, in cui sono presenti sul pavimento grosse facce viola e verdi con gli occhi rossi, ed un Toriningen “lunatico” e un Nenrikido.

Luoghi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Inferno : È un enorme labirinto rosso, in cui sarà molto difficile orientarsi e muoversi. Si tratta di uno dei più significativi luoghi del Mondo dei sogni di Madotsuki, e uno tra quelli con maggiori connessioni ad altri luoghi e mondi (attraverso i Nenrikido).

Le difficoltà di navigazione create dalla complessità del labirinto sono aggravate da una serie di Toriningen “lunatici” che vagano per i corridoi stretti e uguali tra loro, tra i quali sarà possibile incontrare anche altri personaggi ed elementi, come una delle enormi creature a forma di corpo senza testa e con la pancia gonfia del Mondo degli Occhi o un distributore automatico simile a quello che può essere trovato nei Boschi fitti.

  • Deserto Bianco : È un'ampia zona desertica monocromatica, raggiungibile o interagendo con Mafurako, oppure andando nella zona sotterranea del Grande Magazzino. Per il giocatore può rivelarsi uno dei luoghi più complicati in cui muoversi e orientarsi giacché, per la maggior parte della mappa, esso consisterà in ampi spazi bianchi e vuoti, privi quindi di punti di riferimento, se non alcuni tunnel (nei quali possono essere trovati due dei personaggi più celebri di Yume Nikki: Monoko e Monoe) e piante che possono indicare se si sta facendo la strada giusta o si sta girando a vuoto e in “loop”. Tra le varie parti in cui è suddiviso il Deserto (alcune delle quali sono accessibili solo tramite collegamenti con altri mondi, e quindi sono isolate), vi è anche la zona sotterranea, che rispetto al resto del luogo, sarà più lugubre, dallo sfondo nero, e in esso possono essere trovate creature dall'aspetto spaventoso, come l' Essere dalla mandibola tremante e il Takofuusen, o altre che sono intrecci di braccia e gambe, da molte delle quali fuoriescono anche strani filamenti rossi. Qui, inoltre, potrà essere trovato un tunnel di forma cubica, entrando nel quale, si attiverà l'evento Teste fluttuanti, ovvero alcune teste mozzate fluttueranno sullo sfondo nero per poi sparire quando Madotsuki uscirà dal tunnel.
  • Boschi Fitti : Si tratta di un vasto bosco dalla vegetazione molto fitta diviso in tanti sentieri e luoghi secondari, immerso nell'oscurità della notte e con in sottofondo musiche che ne alimentano la misteriosità.
    • Bosco Fitto A: raggiungibile dal Mondo delle Pozzanghere, in esso vi è un'infinita pioggia, che può essere fermata solo tramite l'effetto Ombrello, ed inoltre può essere trovato un distributore accanto ad un lampione, ed una strada asfaltata ai cui lati può essere trovata una Medusa, ad est della quale tale strada procede all'infinito in loop, in una parte del luogo in cui lo sfondo diventa nero ed è caratterizzato da creature variopinte a forma di utero
    • Bosco Fitto B : Suddiviso in tre zone:
    1. Strada' : Esso è parte della strada asfaltata infinita del Bosco Fitto A, ed è accessibile se una volta terminate le creature a forma di utero, si tornerà indietro. Qui può essere trovato lo Shitai-san, circondato da tre coni, interagendo col quale si ottiene l'effetto Semaforo. Vi è inoltre un sentiero tra gli alberi, che procede fuori la strada, alla fine del quale vi è un tombino che conduce ad una zona del Deserto Bianco.
    2. Sentiero della Rana: Si può accedere scendendo dal buco del Grande Magazzino. Esso deve il suo nome ad una rana che può essere trovata qui e che consegna l'effetto omonimo, e collega i Boschi Fitti al Labirinto del Teletrasporto tramite una Medusa posta alla fine del sentiero.
    3. Bosco Buio: È una sezione del luogo raggiungibile dall'Inferno. Essendo molto buia è preferibile procedere usando l'effetto Lampada. Sullo sfondo, tra la buia vegetazione, vi sono una serie di grandi occhi che seguiranno con lo sguardo Madotsuki. Alla fine del sentiero può essere trovato il Treno.
  • Treno : È un vagone appartenente ad un treno, che sembrerà in movimento non appena ci si entra. Al suo interno può essere trovata una figura nera dagli occhi rossi, e quando Madotsuki gli si siede vicino, dopo qualche secondo lo sfondo al di fuori il finestrino diviene di colore rosso, e la giovane giunge nell'Isola delle Streghe. Quando in seguito la protagonista torna all'interno del treno, vi saranno due nuove creature sedute, e dopo un po' lo sfondo diverrà blu e si viene riportati nella zona precedente.
  • Isola delle Streghe : È una piccola zona boschiva dall'aspetto spettrale e caratterizzata da alcune figure femminili dalla lunga veste blu e prive di connotati facciali. Ad ovest vi è un grande lago, nel quale possono essere trovate una serie di grandi e inquietanti creature, e sulla riva opposta può essere trovato il Kimajo, un albero spoglio dagli occhi rossi dal quale si ottiene l'effetto Strega.
  • Banchine : È un mondo accessibile solo attraversi collegamenti con altri luoghi secondari (quindi nessuno dei 12 mondi principali ha una diretta connessione con lo stesso). Nonostante il nome, il luogo tuttavia somiglia perlopiù ad una serie di moli di legno o passerelle comunemente presenti sui laghi nei tradizionali giardini zen giapponesi, come dimostrano le lanterne da stagno sparse sulla superficie scura dell'acqua. Il luogo è suddiviso in due parti:
    • Banchina A : Raggiungibile attraverso le Fogne o il Mondo dei Mulini. Alla fine del percorso vi è un distributore automatico; nell'acqua può essere vista una creatura blu.
    • Banchina B : È possibile accedervi dall'Inferno. Qui può essere trovato un Pirori, che teletrasporta Madotsuki nel sentiero per la Città Fantasma, ed una lunga figura rossa che, interagendoci, consegna l'effetto Grasso. Inoltre, se Madotsuki viene catturata dal Toriningen "lunatico" del Percorso di mattonelle a scacchi, verrà teletrasportata in una piccola sezione delle banchine isolata dalle altre e da cui sarà impossibile fuggire (a meno che non ci si pizzichi la guancia e ci si svegli).
  • Grande Magazzino : È un complesso di tanti corridoi dal pavimento nero e le pareti viola che formano una sorta di labirinto. È accessibile dall'ascensore nel Mondo dei Graffiti, o da quello presente nella sala subito dopo il Corridoio in Fiamme. Ad est può essere trovata una stanza nel quale vi è un poster affisso al muro, una sedia (sui ci si può sedere sopra), una piscina di un liquido rosso gorgogliante ed una strana creatura dalla testa della quale, interagendoci, zampilla un liquido simile a sangue. A sud ovest della mappa, invece, si giunge in un paio di sale nelle quali vi sono tre creature (una delle quali un Toriningen “lunatico”) e in quella più in fondo può essere trovato l'effetto Flauto. Giungendo al secondo piano, tramite le scale mobili, ci si può trovare in una stanza nel quale vi è un buco che collega al Sentiero della Rana nei Boschi Fitti
  • Mondo Sotterraneo: È un luogo secondario a cui si può accedere scendendo la Scalinata delle mani. Esso è costituito dal Corridoio in fiamme, ovvero un corridoio in cui divampa un grande incendio che blocca il cammino, e che può essere spento o con l'effetto Ombrello o quello Yuki-Onna. Oltre di esso vi è un ascensore che conduce al Grande Magazzino, e procedendo ancora oltre vi è un ripostiglio al cui interno vi sono molti scaffali ed un mostro dalla grande bocca (che consegna a Madotsuki l'effetto Capelli Cacca ).
  • Navicella spaziale : Raggiungibile andando a nord del ripostiglio, essa è composta da tre stanze: la sala d'accesso, quella principale, in cui ci si imbatte in Seccom Masada, in cui vi è un pianoforte, un tavolino con due sedie, e dal grande oblò si vede lo spazio, e, infine, una sorta di stanza da letto, ove vi è un letto (in cui Madotsuki può stendersi) ed anche qui un gran oblò.
  • Marte: Raggiungibile se si otterrà l'evento Atterraggio su Marte. Dopo aver fatto stendere la protagonista nel letto nella Navicella, la stanza inizia ad inscurirsi finché poco dopo si sente risuonare un allarme, e ritornando nella sala principale si vedrà Masada allarmato e dall'oblò la navicella muoversi rapidamente nello spazio finché non si giunge a destinazione e non si atterra. Uscendo dalla Navicella, ci si potrà muovere sul suolo del pianeta rosso. In cima ad una salita, sullo sfondo, usando l'effetto Gatto è possibile far apparire in lontananza una serie di navicelle aliene; qui vi è inoltre un buco, in cui è possibile entrare rimpicciolendo Madotsuki con l'effetto Nano. Procedendo nella parte sotterranea di Marte ci si imbatte in una serie di macerie, tra le quali vi è il Mars-san.
  • Città Fantasma : Luogo molto simile ad un complesso di baracche, raggiungibile dal Deserto o interagendo con un Pirori nelle Banchine. Per le vie di questa piccola cittadina vagano i Pirori, figure antropomorfe senza volto che sembrano incappucciate, interagendo con una delle quali si giunge in una zona del Mondo FC . Nonostante siano numerose, solo due baracche sono accessibili: in una è possibile trovare una creatura arancione, nell'altra invece vi è un sentiero che conduce al Mondo dei Murali.
  • Mondo FC (Famicom)  : È un mondo dalla grafica e dalle musiche diverse rispetto al resto di Yume Nikki, molto simili, appunto, a quelle dei vecchi giochi per NES (Famicom infatti è il nome giapponese di tale console) come Final Fantasy, The Legend of Zelda e Castlevania; in esso, tra l'altro la schermata del menu non coprirà completamente lo schermo, ma solo parte di esso. È suddiviso in tre parti:
  • Casa FC: accessibile dal Labirinto Statico, nel quale può essere trovato un intricato labirinto di scale, in fondo al quale può essere trovata una stanza dove c'è un demone che consegna l'effetto omonimo.
  • Mondo FC A : raggiungibile risolvendo il Labirinto del Teletrasporto, ed entrando in una scatola situata nel Deserto. Questa sezione del Mondo contiene una casa che porta ad un complesso sotterraneo che collega al Deserto Bianco; in una delle stanze, si può ottenere l'evento Glitch, in cui le pareti e l'ambiente della stessa si riempiranno di quadrati rossi, che sembrano appunto un glitch nella schermata del gioco.
  • Mondo FC B : vi si accede interagendo con uno dei Pirori ( quello con cui interagire varierà ogni volta che si uscirà dalla Città Fantasma) . In essa può essere trovato una creatura, tra quattro statue, che consegna a Madotsuki l'effetto Buyo Buyo. Approcciando i vari Pirori che si incontreranno durante il cammino, si apriranno finestre di dialogo su cui saranno scritti serie di numeri prive di significato.

Effetti[modifica | modifica wikitesto]

Sono i 24 oggetti che occorre raccogliere nel corso del gioco. Come già detto, essi modificheranno l'aspetto del personaggio e, alcune volte, potranno essere utilizzati per andare avanti nel gioco e, una volta raccolti tutti e messi in cerchio nel Nexus, permettono al giocatore di ottenere il Finale.

  • Rana : Trasforma la testa di Madotsuki nella testa di una rana e potrà essere trovato nel Mondo della Foresta o nel Sentiero della Rana dei Boschi Fitti interagendo con una delle due rane. L'effetto non solo la farà camminare saltellando, ma le permette di camminare con normale velocità sulle acque, come ad esempio nel Mare Rosa del Mondo della Neve.
  • Ombrello : Esso si trova nel Mondo delle Pozzanghere, ed è un ombrello rosso che, non appena usato da Madotsuki, causerà un'infinita pioggia, che terminerà soltanto quando verrà riposto nell'inventario. Grazie ad esso la protagonista potrà, ad esempio, spegnere le fiamme nel “Corridoio in Fiamme”, oppure fermare la pioggia in una delle sezioni dei Boschi Fitti.
  • Cappello e sciarpa: ottenibile nel Mondo dei blocchi, Madotsuki indosserà tali indumenti e, quando nevicherà (nel Mondo della Neve o dopo l'influsso dell'effetto Yuki-onna), potrà trasformarsi in un pupazzo di neve. In tali condizioni essa non potrà risvegliarsi pizzicandosi la guancia, ma potrà, dopo aver interagito con Mafurako, evitare che questa sparisca dopo il viaggio di ritorno.
  • Yuki-Onna: effetto che la giovane ottiene interagendo con una yuki-onna, e che le permette di divenire anch'ella così. Grazie ad esso, la protagonista può far nevicare (o far cessare di farlo nel Mondo della Neve) e spegnere il fuoco nel Corridoio in Fiamme
  • Coltello : Uno degli effetti più celebri e utilizzabili. Madotsuki brandirà un grosso coltello da cucina, che può essere trovato nel Mondo Buio, col quale può uccidere e far scomparire in un macabro schizzo di sangue e uno straziante urlo di dolore le creature presenti nei mondi o causare alcuni eventi (come ad esempio rendere “lunatici” i Toriningen, accedere a nuove aree, far cambiare colore all'occhio del Mars-San o spaventare Masada). Non tutte le creature, tuttavia, potranno essere uccise accoltellate, anzi alcune di esse (come l' Uboa, il Mars-san e le Meduse) non reagiranno affatto.
  • Medamaude (che può essere tradotto come "Mano con un occhio"): come suggerito dal nome, la testa della ragazza avrà la forma di una mano sul cui palmo vi è un occhio. Esso può essere trovato nel Mondo degli occhi, interagendo con il medamaude, e può essere usato come un'alternativa al pizzico sulla guancia per scappare dalle situazioni complicate o da un punto morto nei vari mondi; chiudendo la mano, infatti, la protagonista torna al centro del Nexus.
  • Grasso: quest'effetto renderà Madotsuki obesa. Ottenibile interagendo con una bizzarra figura rossa e alta, chiamata Sotoburu, nelle Banchine, esso non ha alcuna reale utilità pratica.
  • Nano : Consegnato da un nano presente nel Mondo delle Candele, dopo che il giocatore lo avrà inseguito e catturato. Grazie ad esso Madotsuki può rimpicciolirsi o creare fino a 7 suoi piccoli cloni. È utile, ad esempio, per entrare nel buco del suolo di Marte e raggiungere il Mars-San.
  • Flauto : Madotsuki può trovale tale effetto nella sala della musica presente nel “Grande Magazzino”, grazie al quale ella suona un flauto, e può produrre varie melodie da esso.
  • Neon: Madotsuki si illumina come un'insegna al neon causando anche un cambio di colore sullo sfondo di tutto l'ambiente circostante, come se immerso in una luce al neon. L'effetto svanisce solo quando sarà riposto nell'inventario. Premendo il pulsante 1, lo schermo potrà variare tra tonalità di rosso, blu, giallo e viola. L'effetto sarà trovato interagendo col Pappagallo-neon, nell'omonimo Mondo.
  • Nopperabou : Tale effetto si trova nelle Fogne del Mondo dei Murali e viene consegnato alla giovane da un nopperabou, un fantasma senza faccia, attraverso cui anch'ella sarà privata dei connotati facciali e potrà addirittura ruotare la propria testa.
  • Testa mozzata : Tramite tale effetto, Madotsuki diverrà una testa mozzata, che si muove molto più lentamente rispetto alla forma normale. Esso può essere ottenuto interagendo con la Ghigliottina nel “Mondo delle ghigliottine”, e permette al giocatore di guardare all'interno di un armadio, nel Percorso di mattonelle a scacchi, e vedere una Madotsuki dormiente al suo interno, impossibile da scorgere con le fattezze originali della protagonista.
  • Asciugamano : Madotsuki viene avvolta in un asciugamano e, sovente, starnutisce. L'effetto può essere trovato nel Deserto interagendo con l'Ittan-Momen, un'ondeggiante striscia di cotone.
  • Gatto: Uno degli effetti più utili del gioco. A Madotsuki cresceranno orecchie e coda rosa da gatto, e grazie ad esso quando miagolerà, mostrando grandi occhi rossi e agitando la mano a mo' di zampa di felino, ha la capacità di attrarre a sé i vari personaggi e creature presenti nei mondi (riuscendo quindi a liberare eventualmente vie bloccate), o può provocare svariate altre conseguenze, come far apparire degli Ufo nel cielo di Marte. È ottenibile acciuffando l'Hiko-Neko. Tale effetto sembra ispirato alla figura leggendaria giapponese del Maneki neko
  • Lampada : Può essere trovato nel Mondo delle Lampade, interagendo con una lampada con i piedi. La testa di Madotsuki diverrà una lampada, e tale effetto può tornare utile per illuminare il “Mondo Buio” o le altre zone buie del gioco.
  • Bicicletta: Uno degli effetti più utili del gioco. Può essere trovato nel Mondo dei Graffiti e Madotsuki, usandolo, salirà su una bici e potrà raddoppiare la propria velocità di movimento e, ad esempio, inseguire più facilmente i personaggi in fuga o scappare più velocemente dai Toriningen “lunatici”.
  • Capelli Lunghi : Tramite tale effetto, ottenibile interagendo con un mostro fatto di capelli castani dalla grande bocca nel Mondo dei Murali, i capelli della ragazzina semplicemente diverranno più lunghi.
  • Capelli Biondi : Anch'esso può essere trovato nel Mondo dei Murali interagendo con un mostro dalla grande bocca (fatto, tuttavia, di capelli biondi), e non solo farà crescere la lunghezza dei capelli di Madotsuki, ma li renderà anche biondi.
  • Capelli cacca: Un altro effetto ottenibile tramite un mostro dalla grande bocca, stavolta però nel ripostiglio oltre il Corridoio in fiamme. La particolarità è che tramite ad esso i capelli di Madotsuki assumeranno la forma di una massa di escrementi, attorno ai quali ronzeranno varie mosche.
  • Fazzoletto triangolare : Grazie a tale effetto sulla testa di Madotsuki, come se fosse un diadema, appare un fazzoletto triangolare che, secondo la cultura giapponese, simboleggia la morte. Infatti con esso ella può diventare trasparente e i personaggi e le creature nei mondi non riusciranno a vederla. L'effetto ci verrà consegnato dal fantasma fluttuante, presente nel Mondo Fantasma (luogo nascosto ottenibile recandosi nel Mondo Buio, attraversando il Deserto , e salendo l'immensa scalinata che porta nel Sky Garden), dopo averlo catturato.
  • Strega : Ottenibile raggiungendo l'Isola delle Streghe interagendo con Kimajo, Madotsuki indosserà indumenti da strega, ed inoltre può volare sopra una scopa. Tale particolarità la si può ammirare nell'evento che avviene sul tetto del Grande Magazzino in cui la ragazzina volerà via. Se si preme Z quella torna sul tetto, mentre premendo 1 verrà disarcionata dalla scopa e cadrà giù, e sarà costretta a svegliarsi giacché cadrà anche nel mondo reale dal letto.
  • Demone: Questo effetto permetterà a Madotsuki di trasformarsi in un demone dalla pelle rossa, piccole corna che fuoriescono dai suoi capelli e con indosso un abito fatto di pelle d'animale (presumibilmente di ghepardo). Lo si ottiene interagendo col demone nel lungo seminterrato della Casa FC”, e in tali condizioni la protagonista è capace di produrre un lampo e un tuono quando piove, o solo un tuono quando nevica.
  • Buyo Buyo: Tramite quest'effetto, consegnato da una creatura nel Mondo Famicom B, il corpo di Madotsuki, camminando, diventa molle e traballante come una gelatina.
  • Semaforo : Madotsuki diverrà un semaforo con le gambe. Quest'effetto può essere trovato nella sezione A dei Boschi Fitti interagendo con lo Shitai-san, riverso su una strada asfaltata, e tramite questo la ragazza, facendo scattare la luce rossa, può bloccare i personaggi attorno a lei oppure ottenere vari eventi che influiscono sui personaggi (come l'evento Monoko, o rendendo visibile Mafurako) e l'ambiente che la circondano, finché non si illumina con la luce verde, e tutto torna come prima.

Personaggi e creature significative[modifica | modifica wikitesto]

Nell'esplorare i mondi e gli innumerevoli luoghi del gioco ci si potrà imbattere in tantissimi personaggi e creature. Essi sono quasi sempre muti, tranne rare eccezioni, come ad esempio quando urlano dopo che Madotsuki li avrà accoltellati, o creature che, non appena ci si interagirà, produrranno uno o una serie di suoni. Oltre coloro che consegneranno alla ragazza gli Effetti, ve ne sono innumerevoli altri, alcuni dei quali sono legati a tante teorie dei fan di Yume Nikki. Ecco un elenco dei più celebri, quelli che si possono incontrare più di sovente o quelli maggiormente protagonisti delle teorie:

  • Toriningen (trad. Uomini-uccello ) : Sono esseri, molto simili a persone, lunghi e magri, un lungo naso appuntito che alcuni considerano un becco (da qui il loro nome). Ci sono tre varianti: quelli con capelli rossi con le trecce, maglietta a righi e pantaloni blu, quelli con capelli marrone scuro con coda di cavallo, maglietta viola e gonna fucsia a quadretti, e capelli castani corti, e un lungo vestito a righi, ed ognuno ha occhi sbarrati e un lungo sorriso. I Toriningen sono una sorta di antagonisti del gioco; nella loro forma “normale” essi non si cureranno di Madotsuki e vagheranno incuranti per i luoghi. Nella loro forma “lunatica”, che può anche essere indotta dalla stessa protagonista accoltellandoli, invece i loro occhi diverranno viola e faranno penzolare la lingua, ed inizieranno ad inseguire velocemente Madotsuki per catturarla e spedirla in luoghi da cui non potrà scappare, se non risvegliandosi pizzicandosi la guancia. Nelle varie teorie che si fanno intorno a tali creature, si ritiene che possano rappresentare le persone che, nel mondo reale, circondano la giovane, che, nella sua condizione di hikikomori, vede come una minaccia, ed ha il timore che essi tentino di fare amicizia con lei, per poi abbindolarla, abbandonarla, farle del male ed emarginarla (come può essere interpretato l'evento Toringen party). Oppure i Toriningen possono rappresentare dei Tengu, figure legate alla tradizione popolare giapponese, o, ancora, dei Baku, creature mangia-sogni della mitologia giapponese (e quindi il loro naso potrebbe rappresentare la proboscide di un tapiro).
  • Poniko : personaggio molto popolare tra i fan. La sua casa si trova alla fine del “Mare Rosa” nel “Mondo della Neve” situata in un igloo di forma triangolare. Ella è una ragazza bionda con una coda di cavallo, camicia verde, una gonna marrone e scarpe rosse e con (forse) gli occhi azzurri. Lei, come Madotsuki, vive da sola in una casa molto spoglia, e sembra non amare particolarmente la compagnia (il luogo in cui è situata la casa, infatti, è un punto morto del “Mondo della Neve” ). Tra i fan, alcuni dicono che Poniko rappresenti per Madotsuki una persona ideale, il suo "eroe" a cui guardare e somigliare, una bella ragazza normale con capelli fluenti. Altri sottolineano il suo modo di agire qualora si tenti di interagire con lei; ella infatti chiaramente eviterà ed ignorerà Madotsuki, e ciò può essere visto come un atteggiamento arrogante di tale personaggio, o semplicemente un tentativo di ignorarla per qualche memoria negativa che la lega alla protagonista. Viene anche ipotizzato che ha salvato la vita di Madotsuki (possibilmente da un incidente d'auto), ma il ricordo della sua morte tormenta la giovane, e trasforma la figura di Poniko in quella di Uboa. Qualsiasi interpretazione si dia al personaggio, esso sembra legato ad un ricordo, un evento o un qualcosa di negativo che lo trasforma nell'Uboa.

Come tanti altri personaggi e creature di Yume Nikki, se la protagonista miagola tramite l'effetto “Gatto” la attira a sé, mentre usando l'effetto “Coltello” la faremo scappare (e nel caso la colpiremo, ella scomparirà, ma Madotsuki non potrà più uscire dalla casa, e sarà costretta a risvegliarsi)

  • Uboa: è un'inquietante creatura molto simile ad un volto bianco dall'espressione sorridente con lunghi capelli neri. Ha una 1/64 di possibilità di apparire al posto di Poniko quando Madotsuki preme l'interruttore della luce (l'unica cosa con cui si potrà interagire nella casa). Quindi il giocatore, giacché è improbabile riuscire a farcela al primo tentativo, dovrà costantemente entrare ed uscire dalla casa e premere l'interruttore, finché esso non farà la sua comparsa. D'improvviso la stanza si illuminerà completamente di una luce molto simile a quella del “Mondo Neon”, e in sottofondo la dolce melodia, precedentemente ascoltabile, verrà sostituita da un ininterrotto, mostruoso e assordante urlo (da cui probabilmente deriva il nome della creatura). Una volta che Uboa compare, per Madotsuki sarà impossibile abbandonare la stanza, e quindi potrà soltanto interagire con quello, che assumerà un'espressione deformata e la teletrasporterà in un luogo sconosciuto e inquietante da cui sarà impossibile scappare, se non pizzicandosi la guancia e risvegliandosi. Inoltre, come i Toriningen, quando la giovane protagonista tenterà di accoltellarlo, esso non morirà e sparirà, bensì la condurrà in quel tetro luogo. Tante sono le interpretazioni che viene fatto intorno a tale misterioso personaggio, tra le quali che potrebbe rappresentare il sentimento di disperazione, causato dall'essere intrappolati in una zona sconosciuta e senza via di fuga oppure potrebbe rappresentare la vera forma di Poniko, che quindi sarebbe soltanto un'illusione creata dalla creatura.
  • Seccom Masada (o semplicemente Masada ): è un personaggio apparentemente maschio che indossa un abito nero o tuta, ha la pelle pallida, capelli neri di media lunghezza, e gli occhi strabici. Egli si trova nello “Spazio”, su una navicella spaziale monocromatica, di cui, a quanto pare, è il pilota e lo si trova accanto a un pianoforte, e quando il giocatore parlerà con lui, egli risponderà emettendo un suono bizzarro; curiosamente durante l'effetto “Coltello” egli indietreggerà spaventato, mentre si avvicinerà quando Madotsuki miagolerà con l'effetto “Gatto”. Durante l'evento “atterraggio su Marte” , Masada apparirà agitato e continuerà ad andare avanti e indietro emettendo lo stesso suono, ma in versione più rapida. Tale personaggio è uno dei più misteriosi ed enigmatici di Yume Nikki, ed infatti è protagonista di innumerevoli interpretazioni, a volte discordanti tra di loro. C'è chi crede che egli possa essere (forse ex) insegnante di pianoforte della ragazza e che, anche a causa del fatto che l'interno dell'astronave è molto semplice e spartano, egli impartisce tali lezioni private per combattere una situazione economica difficile. Altri addirittura ritengono che tra lui e Madotsuki possa esserci un rapporto, perlopiù platonico, che li lega (o che la ragazzina prova per l'uomo, che però non contraccambia, ed è forse per questo che, non capendo nella realtà i sentimenti della giovane, nei suoi sogni egli parla una lingua incomprensibile) o che li ha legati, finché la polizia non ha scoperto tale rapporto e arrestato l'uomo, così spiegando la sirena che suona sull'astronave e Masada che d'improvviso corre avanti e indietro in preda al panico durante l'"atterraggio su Marte"; su quest'ultimo particolare si soffermano anche altre interpretazioni che vedono l'uomo come un consumatore di droga scoperto dalla polizia, o forse la caduta del suo UFO coincide con la sua "caduta" nella dipendenza dagli stupefacenti, di cui egli era consapevole e da cui disperatamente aveva cercato di scappare prima che fosse troppo tardi, non riuscendoci ed arrivando a perdere la vita. Un altro fattore molto forte nelle interpretazioni dei fan intorno a Masada è, infatti, la “morte” dello stesso, che per alcuni è stata causata, appunto, dalle droghe o in seguito ad un incidente ferroviario, quest'ultima supposizione avvalorata da un mucchio di macerie, molto simile ad un treno deragliato e distrutto, che si può trovare nei pressi del “Mars-san”.
  • Monoko : personaggio parecchio misterioso. Questa, nella sua forma normale, appare come una “semplice” ragazzina colorata solo di bianco e nero, dai capelli neri con due lunghi codini, che può essere trovata in un tunnel del Deserto Bianco. Quando però Madotsuki userà l'effetto Semaforo l'aspetto di tale personaggio cambierà totalmente e diverrà agghiacciante (e potrà essere visto nel dettaglio e a tutto schermo se si interagirà con lei in tali condizioni attraverso il cosiddetto evento Monoko); d'improvviso le cresceranno tre ulteriori braccia, una delle quali sulla sua testa, sulla sua pancia si forma una sorta di buco, simile ad una ferita o un vortice, e il suo occhio sinistro e la sua bocca sembrano liquefarsi. Molti fan ritengono che tale anomalia sia dovuto al fatto che Monoko è la vittima di un incidente stradale causata da un semaforo (a cui Madotsuki ha assistito) e per il quale è rimasta gravemente mutilata, o, tra le tante altre interpretazioni sul suo conto, possa rappresentare direttamente Madotsuki, nel suo orribile modo di auto-ritenersi esteticamente, rapportandosi con le persone che la circondano.
  • KyuuKyuu-kun : È una grande creatura multi-colorata, che può essere trovata dietro una scalinata raggiungibile aprendo (con l'effetto “Coltello” ) una delle figure col corpo a chiusura-lampo sulle pareti del Mondo dei Numeri. L'unica azione che esso farà è strofinare la zampa sulla ringhiera della scalinata producendo un rumore (dal quale è tratto il suo nome), e qualora Madotsuki usasse o l'effetto “Coltello” o quello “Gatto”, esso strofinerà più velocemente la ringhiera, usando, invece, l'effetto Semaforo lo si potrà bloccare. KyuuKyuu-kun è una delle figure più negative nelle varie supposizioni dei fan; esso infatti è legato ad una delle più diffuse e condivise teorie su Yume Nikki: Madotsuki è stata vittima di uno stupro. Prove che avvalorerebbero tale ipotesi è la forma fallica che avrebbe la creatura, e che, quindi, esso rappresenti proprio lo stupratore della ragazzina, che è eccitato alla vista della stessa, e quindi strofina la ringhiera, in particolare quando ella tenta di “sedurlo” con l'effetto Gatto o tenta di apparire minacciosa, di reagire brandendo l'effetto Coltello.
  • Mars-san: È una creatura dall'aspetto simile ad un'enorme gamba color indaco, con un grande occhio dal quale fuoriesce e gocciola un liquido verde, simile a lacrime, che può essere trovato nella parte sotterranea di Marte. Quando Madotsuki lo accoltellerà, non morirà, ma bensì il suo occhio rosso diverrà verde (e se lo si accoltellerà nuovamente, ritornerà al colore originario e così via). Le teorie intorno a Mars-San sono tutte tristi, spinte dal fatto che esso appare piangente e il sottofondo musicale del luogo in cui si trova è una breve e ripetitiva melodia triste e malinconica ( lamentoso e malinconico tra l'altro sarà anche il suono che emette quando il giocatore interagisce con lo stesso). Mars-san può essere visto come un alieno finito su Marte, ma da cui non può scappare perché la sua navicella si è rotta (e quindi il gruppo di macerie poco distanti potrebbero rappresentarne i resti), e quindi piange perché è destinato a rimanere lì per sempre e non rivedere più la sua famiglia. In tale creatura, quindi, Madotsuki si rispecchierebbe, sentendosi “alienata” dal resto del mondo, di cui vorrebbe far parte, che vorrebbe raggiungere, ma che non riesce a farlo a causa della sua condizione di emarginata, ed è indotta quindi a soffrire in silenzio la sua solitudine, senza che nessuno lo sappia o se ne curi. Oppure tale creatura potrebbe rappresentare qualcuno che ha assistito all'incidente ferroviario in cui Masada ha perso la vita, per la cui morte continua a piangere.
  • Medusa : sono esseri molto simili, appunto, a delle meduse con quello che sembra un grande copricapo marrone ed una gonna che sembra fatta da petali rossi, sotto la quale si intravedono due piccole gambe marroni. Madotsuki si imbatterà in alcuni di questi nei Boschi Fitti, e quando ci interagirà, essi scuoteranno la loro “gonnellina” ed emetteranno un suono simile al rintocco di una campanella teletrasportando la protagonista in determinate aree del Mondo dei sogni. Essi non reagiranno a nessuno degli effetti di Madotsuki, quindi non potranno neanche essere eliminati dall'effetto Coltello o attratti dall'effetto Gatto. Intorno alla loro identità si fanno tante teorie, soprattutto per il fatto che due Meduse possono essere viste dopo il presunto suicidio di Madotsuki, in cui, durante i titoli di coda del gioco, ballano intorno alla pozza di sangue. Proprio questa loro presenza nel mondo reale (oltre all'apparizione improvvisa della scaletta con la quale sale sul parapetto del balcone) potrebbe supportare le varie ipotesi che affermano che la protagonista non si è realmente suicidata, ma lo ha fatto nel suo mondo dei sogni (e da qui altre teorie che affermano che ella è in realtà in coma farmacologico); oppure essi, considerando la loro somiglianza ai fiori di loto che, nella tradizione giapponese, rappresentano la purezza, la divinità e il risveglio spirituale, possono rappresentare per l'immaginario di Madotsuki entità divine che, viste su una prospettiva buddista, condurrebbero la ragazza ad un risveglio vero e proprio dal suo tormentato e tribolato mondo dei sogni, ed è forse per questo che essi, a differenza di altri esseri immuni all'effetto Coltello come i Toriningen o Uboa, non si dimostrano ostili nei suoi confronti.
  • Monoe : è una ragazzina dai tratti orientali, viso pallido, lunghi capelli neri, una camicia bianca, e una gonna nera; ella può essere trovata in uno dei tunnel del Deserto Bianco, dopo aver eliminato una creatura che si può trovare in tale luogo, simile ad un uomo dall'enorme testa, con grossi occhi e naso adunco. Quando il giocatore ci interagirà, partirà un evento in cui, a schermo completo, le si vedrà il volto, alla fine del quale la ragazza sparisce in un altro luogo dell'area. Le teorie sul suo conto affermano che ella potrebbe essere la sorella maggiore di Monoko, oppure essere la rappresentazione di Madotsuki in bianco e nero, e con l'effetto “Capelli lunghi”.
  • Kamakurako: È una ragazzina che può essere trovata in un igloo del Mondo delle Nevi rannicchiata al suolo e dormiente. Ha i capelli castani, indossa un maglione grigio e pantaloni neri ed ha capelli castani corti. Anche se sembra che nulla possa rompere il suo sonno profondo, lei sembra reagire infastidita quando Madotsuki miagola utilizzando l'effetto Gatto . Non molto si può dire su di lei, ed appunto limitate e incerte sono anche le ipotesi dei fan sul suo conto. C'è chi la considera una versione più giovane della protagonista, o la sua parte pura ed innocente, che appunto dorme spensierata senza che nessuno riesca a svegliarla, o c'è chi si sofferma sulla sua reazione ai miagolii, ritenendo che ella abbia una fobia per i gatti.
  • Shitai-san : Può essere trovato sul tratto di strada nei Boschi Fitti, ed è un uomo dalla pelle verdastra steso apparentemente morto su un'enorme pozza di sangue, circondato da alcuni coni. Interagendo con lui Madotsuki otterrà l'effetto Semaforo; inoltre usando l'effetto “Gatto” nelle sue vicinanze, lo si induce a contrarsi. Shitai-san è uno dei personaggi più popolari di Yume Nikki e nelle varie interpretazioni sulla sua identità, quasi tutte concordano sul fatto che egli sia stato vittima di un incidente stradale (forse avvenuto nei pressi di un semaforo, e per questo proprio da lui ci verrà consegnato tale Effetto).
  • Mafurako  : Personaggio femminile che si potrà trovare nel Mondo dei Blocchi. In condizioni normali ella sarà invisibile, eccetto per il suo cappello e la sua sciarpa (uguali a quelli dell'omonimo Effetto), ma quando il giocatore userà l'effetto Semaforo quella finalmente sarà completamente visibile, e si rivelerà una ragazzina dai capelli a caschetto lunghi che le coprono gli occhi. Interagendo con tale personaggio, Madotsuki sarà teletrasportata in una delle 5 zone inaccessibili, poste sopra i blocchi; interagendoci ulteriormente Mafurako la riporterà nel luogo di prima, ma poi sparirà in un'altra parte del Mondo dei Blocchi, eccetto quando Madotsuki sarà un pupazzo di neve sfruttando l'effetto Cappello e sciarpa. È possibile che Mafurako rappresenti la timidezza di Madotsuki, e ciò è evidente dal fatto che vuole essere invisibile, o che, anche quando visibile, il suo viso è nascosto dalla frangia; inoltre sembra cercare la solitudine, giacché è l'unico personaggio presente nel Mondo dei Blocchi, e, nel viaggio di ritorno, preferisce spedire la protagonista in un luogo distante piuttosto che teletrasportarsi di nuovo insieme a lei; sembra stare a suo agio solo col pupazzo di neve, col quale condivide una passione per l'abbigliamento invernale ed è impersonale e per nulla minaccioso.
  • NASU : è un personaggio che non appartiene al mondo dei sogni di Madotsuki, ma che si può trovare nel videogioco omonimo presente nella stanza della giovane. Esso è di colore rosso, ha un naso lungo e appuntito ed è molto simile ai Toriningen o, maggiormente, al “Pappagallo-neon” dei sogni della ragazza. In tale gioco arcade l'obiettivo sarà quello di far catturare al personaggio con la bocca delle melanzane, e se una di esse raggiunge il suolo, il gioco finisce. Ogni melanzana vale 10 punti, e, occasionalmente, una melanzana bonus rimbalzerà dal lato sinistro dello schermo a quello destro e varrà 300 punti. È anche possibile ottenere 1.000 punti bonus catturando contemporaneamente una melanzana normale e una bonus. Come in tutto ciò che riguarda Yume Nikki, anche NASU è soggetto delle congetture dei fan che, notando che esso è un gioco su console NES, ritengono che gli eventi del gioco sono ambientati in un passato non molto lontano; inoltre la caduta delle melanzane, che se toccano il suolo (facendo terminare il gioco) fanno illuminare ad intermittenza lo sfondo del gioco, sono legate ad una teoria abbastanza condivisa che afferma che Madotsuki vivrebbe in un mondo post-apocalittico in cui, in seguito ad un'esplosione nucleare, tutta l'umanità e le cose sono state spazzate e distrutte (e lo confermerebbe anche il fatto che i mondi dei sogni della protagonista sono quasi tutti ambienti vuoti, senza colore e, a volte, privi di personaggi, molti dei quali, inoltre, sono deformati) e lei sarebbe l'unica superstite.

Adattamenti cartacei[modifica | modifica wikitesto]

Dal gioco sono stati tratti un manga e una light novel. La light novel, scritta da Akira e con illustrazioni di Ako Arisaka, intitolata Yume Nikki: Anata no Yume ni Watashi wa Inai (ゆめにっき —あなたの夢に私はいない—? "Diaro dei sogni: Nel tuo sogno, io non sono lì"), è stata pubblicata dalla PHP Institute il 27 agosto 2013. Il manga invece è disegnato da Hitoshi Tomizawa ed è pubblicato dalla rivista Manga Life della Takeshobo dal 20 maggio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Videogiochi