You Better Pray

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
You Better Pray
You better pray.JPG
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaThe Red Jumpsuit Apparatus
Tipo albumSingolo
Pubblicazione18 novembre 2008[1]
Durata3:35
Album di provenienzaLonely Road
GenereRock alternativo
Post-grunge
EtichettaVirgin Records
ProduttoreHoward Benson
Registrazione2007-2008
FormatiCD, download digitale
The Red Jumpsuit Apparatus - cronologia
Singolo precedente
Damn Regret
(2008)
Singolo successivo
(2009)

You Better Pray è un singolo dei The Red Jumpsuit Apparatus, il primo estratto dal loro terzo album in studio Lonely Road, pubblicato il 18 novembre 2008.

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

Il brano si differenzia parecchio dagli altri singoli della band e presenta dei riff post-grunge inediti per i Red Jumpsuit Apparatus[2]. Il brano è utilizzato nell'applicazione per iPhone Tap Tap Revenge 2 e nel videogioco Band Hero.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video ufficiale realizzato per il brano è stato diretto da Tony Petrossian ed è stato pubblicato il 17 dicembre 2008[3]. Il video è il primo della band in cui non compare il chitarrista Elias Reidy, allontanatosi dalla band dall'ottobre precedente[3].

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2009) Posizione
massima
Stati Uniti (alternative)[4]
17
Stati Uniti (mainstream rock)[5] 31

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ You Better Pray - Single, Purevolume.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  2. ^ (EN) Hunter Embry, Searching For an Identity in an Ocean of Emo, su louisvillemusicnews.net. URL consultato il 30 marzo 2012.
  3. ^ a b (EN) "You Better Pray" video premiere from The Red Jumpsuit Apparatus, Hangout.altsounds.com, 17 dicembre 2008. URL consultato il 19 maggio 2014.
  4. ^ The Red Jumpsuit Apparatus, Billboard. URL consultato il 30 marzo 2012.
  5. ^ Billboard Hot Mainstream Rock and Hot Modern Rock Tracks 02/14/09 Issue, Theaudioperv.com. URL consultato il 17 giugno 2012.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock