Yoshihide Suga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Yoshihide Suga
Yoshihide Suga 20200916.jpg
Yoshihide Suga nel 2021

Primo ministro del Giappone
Durata mandato 16 settembre 2020 –
4 ottobre 2021
Monarca Naruhito
Predecessore Shinzō Abe
Successore Fumio Kishida

Presidente del Partito Liberal Democratico del Giappone
Durata mandato 14 settembre 2020 –
29 settembre 2021
Predecessore Shinzō Abe
Successore Fumio Kishida

Capo Segretario di Gabinetto
Durata mandato 26 dicembre 2012 –
16 settembre 2020
Capo del governo Shinzō Abe
Predecessore Osamu Fujimura
Successore Katsunobu Katō

Ministero degli affari interni e delle comunicazioni
Durata mandato 26 settembre 2006 –
27 agosto 2007
Capo del governo Shinzō Abe
Predecessore Heizō Takenaka
Successore Hiroya Masuda

Membro della Camera dei rappresentanti
In carica
Inizio mandato 20 ottobre 1996
Circoscrizione Kanagawa 2º distretto

Dati generali
Partito politico Liberal Democratico
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università Hōsei
Firma Firma di Yoshihide Suga

Yoshihide Suga (菅 義偉 Suga Yoshihide?; Yuzawa, 6 dicembre 1948) è un politico giapponese, Primo ministro del Giappone dal 16 settembre 2020 al 4 ottobre 2021 e presidente del Partito Liberal Democratico dal 14 settembre 2020 al 29 settembre 2021. Precedentemente è stato Ministro degli affari interni e delle comunicazioni e Segretario generale del governo negli esecutivi guidati da Shinzō Abe.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Suga annuncia il nome "Reiwa" per la nuova era imperiale

È nato a Ogachi (ora Yuzawa), nella prefettura di Akita, e si è laureato all'Università di Hosei a Tokyo. Ha servito da segretario alla dieta di Hikosaburō Okonogi per undici anni, poi come segretario del ministro del commercio internazionale e dell'industria nel 1984 e in seguito come membro del consiglio comunale di Yokohama.

Suga è stato eletto alla dieta del Giappone nel 1996. Originariamente un membro della fazione di Keizō Obuchi, l'ha lasciata dopo aver rifiutato di sostenerlo nelle elezioni del partito del 1998.

Affiliato all'organizzazione Nippon Kaigi, apertamente negazionista, Suga ha formato una squadra per riesaminare il "background" della dichiarazione di Kono del 1993.

Suga ha guadagnato la notorietà sia in patria che all'estero quando, il 1º aprile 2019, in qualità di segretario generale, ha annunciato il nome della nuova era imperiale: il periodo Reiwa ("bella armonia").[1]

Primo ministro[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Governo Suga.

Il 14 settembre 2020 è succeduto a Shinzō Abe alla guida del Partito Liberal Democratico e, in quanto tale, il 16 settembre 2020 è divenuto il nuovo primo ministro del Giappone, il primo dell'era Reiwa.[2][3] Il 3 settembre del 2021 viene reso noto che il premier rassegnerà le dimissioni alla fine dello stesso mese, non partecipando alle primarie del suo partito d'appartenenza (che si terranno un mese prima del termine della legislatura), a causa di un drastico calo di fiducia nei confronti del suo esecutivo da parte dell'elettorato e di una gestione della pandemia di COVID-19 rivelatasi fallimentare.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Announcement of Japan’s new era name Reiwa, su youtube.com. URL consultato il 15 settembre 2020.
  2. ^ (EN) Satoshi Sugiyama, Japan's next leader: How Yoshihide Suga beat the odds to succeed Shinzo Abe, su The Japan Times, 14 settembre 2020. URL consultato il 15 settembre 2020.
  3. ^ 日本放送協会, 自民党新総裁に菅官房長官を選出 あさって首相に就任へ, su NHKニュース. URL consultato il 15 settembre 2020 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2020).
  4. ^ Giappone, fatale l'emergenza Covid: il premier Suga lascia dopo un anno di mandato, su la Repubblica, 3 settembre 2021. URL consultato il 6 settembre 2021.
  5. ^ Lascia il premier giapponese Suga: fatale la gestione della pandemia. La Borsa brinda, su themeditelegraph.com, 3 settembre 2021. URL consultato il 6 settembre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Primo ministro del Giappone Successore Go-shichi no kiri crest.svg
Shinzō Abe 16 settembre 2020 - in carica
Predecessore Presidente del Partito Liberal Democratico del Giappone Successore
Shinzō Abe 14 settembre 2020 - in carica
Controllo di autoritàVIAF (EN252580009 · ISNI (EN0000 0003 7572 1745 · GND (DE1217782125 · NDL (ENJA001103787 · WorldCat Identities (ENviaf-252580009