Yoo Ji-tae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Yoo Ji-tae

Yoo Ji-tae[1] (Seul, 13 aprile 1976) è un attore e regista sudcoreano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Yoo inizia la sua carriera come modello nel 1995 e rapidamente passa al cinema.[2] Il suo primo ruolo importante è nel film Ju-yuso seubgyuksageun del 1999, grazie al quale riceve la nomination "Miglior nuovo attore" al Blue Dragon Film Awards. Nel 2000 vince il premio di "Miglior nuovo attore" ai Blue Dragon Film Awards per il film Donggam. Nel 2004 il film Yeojaneun namja-ui miraeda è presentato al Festival di Cannes.[3]

Nel 2003 inizia a girare dei cortometraggi.[4] Conosciuto a livello internazionale,[2] viene invitato come membro di numerose giurie tra cui, nel 2009, quelle del Busan International Film Festival[5] e del Tokyo International Film Festival.[6]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2011 è sposato con l'attrice Kim Hyo-jin, che aveva conosciuto durante la sua carriera da modello nel 2003.[7]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nell'onomastica coreana il cognome precede il nome. "Yoo" è il cognome.
  2. ^ a b Korean Actors and Actresses, su koreanfilm.org. URL consultato il 28 maggio 2019.
  3. ^ (EN) La femme est l'avenir de l'homme, su www.festival-cannes.com. URL consultato il 28 maggio 2019.
  4. ^ (EN) The ‘Killer’ Actor and Director Yoo Ji-tae, su channel-korea.com, 24 marzo 2019. URL consultato il 28 maggio 2019.
  5. ^ (EN) Juries, su www.biff.kr. URL consultato il 28 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2019).
  6. ^ (EN) Alejandro González Iňárritu and juries share their thoughts on judging films for awards., su 2009.tiff-jp.net. URL consultato il 28 maggio 2019.
  7. ^ (EN) Sweet Life of Yoo Ji-tae and Kim Hyo-jin, su channel-korea.com, 24 marzo 2019. URL consultato il 28 maggio 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN178270233 · ISNI (EN0000 0003 5615 3850 · LCCN (ENno2011131888 · GND (DE1151664324 · WorldCat Identities (ENno2011-131888