Yom al-Ard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Lo Yom al-Ard o Giorno della Terra, per i Palestinesi è il giorno della commemorazione dei caduti negli scontri del 30 marzo 1976.

L'esercito israeliano inviò le proprie forze in tre paesi (Sachnin, Arraba e Deir Hanna) allo scopo di reprimere le manifestazioni che ebbero luogo a seguito della decisione delle autorità israeliane di espropriare dei vasti terreni (zona 9) agricoli che appartenevano agli abitanti di questi paesi per scopi militari. Gli scontri ebbero un esito sanguinoso.[1][2][3][4]

In tale data si tiene da allora in poi una festa di commemorazione per i caduti in quegli scontri, che viene celebrata dalla minoranza dei cittadini arabi di Israele[5][6] e dai Palestinesi in tutto il mondo[7].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Israeli Arab leader on Land Day: We'll fight Israel's 'rising fascism' di Yoav Stern e Jack Khouri, Haaretz, 15 giugno 2008.
  2. ^ BYMAN, Daniel Keeping the peace: lasting solutions to ethnic conflicts. Johns Hopkins University Press, 2002, p. 132.
  3. ^ Remembering Land Day. BBC, 30 marzo 2001.
  4. ^ Thousands of Arabs mark Land Day Archiviato il 16 settembre 2011 in Internet Archive. di Yaakov Lappin. The Jerusalem Post, 30 marzo 2008.
  5. ^ La Giornata della Terra, in Palestina, è tutti i giorni[collegamento interrotto], di Nagham Yassin. Il mediterraneo, 30 marzo 2010.
  6. ^ Il popolo palestinese celebra la 35° 'Giornata della Terra'[collegamento interrotto]. Infopal, 30 marzo 2011.
  7. ^ (EN) Helena Lindholm Schulz e Juliane Hammer, The Palestinian diaspora: formation of identities and politics of homeland (annotated edition), Routledge, 2003, p. 77, ISBN 978-0-415-26820-2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]