Yesh Atid

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Yesh Atid
יש עתיד
YeshAtidLogo.svg
LeaderYair Lapid
StatoIsraele Israele
SedeGerusalemme
Fondazioneaprile 2012
IdeologiaSionismo
Liberalismo[1]
Liberalismo economico[2]
Secolarismo[1]
CollocazioneCentro[2]
Seggi Knesset
11 / 120
Sito webhttp://yeshatid.org.il/

Yesh Atid (in ebraico: יש עתיד, "C'è un futuro") è un partito politico israeliano centrista e laico fondato dal giornalista Yair Lapid nel gennaio del 2012.

In seguito alle elezioni legislative del 2013 è diventato, a sorpresa, la seconda forza politica del paese riuscendo ad ottenere 19 seggi sui 120 della Knesset ed è entrato a far parte del nuovo Governo presieduto da Benjamin Netanyahu. Yair Lapid è nominato ministro delle Finanze, incarico ricoperto sino al dicembre 2014.

Nelle elezioni del 2015 il partito rifiuta di appoggiare Netanyahu, subendo una battuta d'arresto significativa e ottenendo un minor numero di seggi, 11. Si unisce così all'opposizione.

Il 21 febbraio 2019, Yesh Atid annuncia di fondersi con il Israel Resilience Party appena fondato da Benny Gantz per formare un'alleanza centrista in vista delle prossime elezioni. La nuova formazione prende il nome di Blu e Bianco, i colori della bandiera israeliana. Nell'aprile 2019 ottiene il 26,13% dei voti con 35 seggi, nelle successive elezioni di settembre subisce un lieve calo: 25,93% dei voti e 33 seggi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Günther Birkenstock, Yair Lapid, the big winner in Israel's elections, DW, 24 gennaio 2013. URL consultato il 26 gennaio 2013.
  2. ^ a b Judith Evans, Israeli election: Live Report, AFP, 23 gennaio 2013. URL consultato il 26 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]