Yennenga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Yennenga è una principessa leggendaria, considerata la matriarca del popolo Mossi del Burkina Faso.

Alla principessa Yennenga sono dedicate molte statue ad Ouagadougou. È presente anche una statua di nome Étalon de Yennenga (Stallone di Yennenga) e i calciatori della nazionale di calcio burkinabé sono soprannominati Les Étalons (Gli Stalloni) in onore del suo cavallo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia della regina Napoko e del re Nedega, sovrano del Dagomba (zona settentrionale del Ghana), era una bellissima principessa, riverita da quando aveva 14 anni. Combatté in battaglia per il padre contro i mandingo. Armata di giavellotto, lancia e arco, era un'abilissima fantina e comandava il suo battaglione. Era talmente abile in battaglia che il padre decise di non darla in sposa per non privarsi del suo contributo in battaglia.