Yehoshua Bar-Hillel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Yehoshua Bar-Hillel (Vienna, 3 giugno 1915Gerusalemme, 1975) è stato un matematico, filosofo e linguista israeliano noto per i suoi lavori sui linguaggi formali.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Berlino, si laurea in filosofia presso l'Università Ebraica di Gerusalemme. Studia con il filosofo Rudolf Carnap ed il matematico Adolf Fraenkel con cui scrive Teoria degli insiemi e logica.

Lavora sulla traduzione automatica al Massachusetts Institute of Technology fino al 1953, alcuni anni prima dell'arrivo di Noam Chomsky.

Nel 1961 dimostra il pumping lemma per i linguaggi regolari ed il pumping lemma per i linguaggi liberi dal contesto (noto come lemma di Bar-Hillel).

Sua figlia, Maya Bar-Hillel, è esperta in psicologia cognitiva.[1] La nipote Gili è la traduttrice in lingua ebraica della serie Harry Potter.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Bar-Hillel, Yehoshua, in Biographical Dictionary of 20th Century Philosophers, Londra, Routledge, 2002.
Controllo di autoritàVIAF (EN66503430 · ISNI (EN0000 0001 1573 0653 · LCCN (ENn50022066 · GND (DE122340477 · BNF (FRcb12142233f (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie