Yasuda Kan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Porta
Garachico, Isole Canarie

Kan Yasuda (Bibai, 1945) è uno scultore giapponese.

Kan Yasuda 安田 侃 nasce a Bibai nell'isola di Hokkaido nel 1945. Nel 1969 si diploma all'Accademia postuniversitaria Geijutsu Daigaku di Tokyo nella sezione scultura. Ottiene una Borsa di Studio dal governo italiano e si trasferisce a Roma dove frequenta l'Accademia di Belle Arti, allievo di Pericle Fazzini.

Espone per la prima volta nel 1966 alla mostra "Kokuga" al Museo di Tokyo e "Zendoten" al Marui Art Salon di Sapporo dove vince il premio Zendoten.

Nel 1969 allestisce la sua prima mostra personale a Sapporo presso la Galleria Daimaru e nello stesso anno riceve il Premio Kokuga del Museo di Tokyo.

In seguito apre il suo laboratorio a Pietrasanta dove produce le sue opere scultoree in marmo e bronzo.

Principali mostre personali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1973 Galleria 88, Roma, Italia
  • 1975 Time's Gallery, Roma, Italia
  • 1976 Daido Gallery, Sapporo, Giappone
  • 1978 Marui Imai Gallery, Sapporo, Giappone
  • 1984 Galleria Retina, Sapporo, Giappone
  • 1985 Gallery Ueda Warehouse, Tokyo, Giappone
  • 1987 Tokeidai Gallery, Sapporo, Giappone
  • 1991 Percorso della Scultura, Milano
  • 1994-1995 Marmo e Bronzo, Yorkshire Sculpture Park, Inghilterra
  • 1995 Mostra all'aria aperta, Pietrasanta
  • 2000 Firenze, sculture in città, Firenze
  • 2001-2002 Sculture al Teien, Tokyo Metropolitan Teien Museum, Tokyo
  • 2003 Sculture di Kan Yasuda:Unito al cielo, legato alla Terra, Hokkaido Museum of Modern Art, Hokkaido
  • 2005 Amare la vita è costruire la pace, Assisi
  • 2007-2008 Toccare il Tempo, Mercati di Traiano, Roma
  • 2011 Toccare il Tempo, Parco del Valentino, Torino
  • 2016 Toccare il Tempo, Pisa

Premi e riconoscimenti internazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • 1992 Il 43 Premio d'Arte Conferito dal Ministero dell'Educazione e Cultura Dedicato ai Nuovi Artisti, Giappone
  • 1994 Premio Internazionale per Scultura, Pietrasanta
  • 1995 Premio Pietrasanta nel Mondo, Pietrasanta
  • 2001 Premio Speciale di Puccini, Fondazione Festival Pucciniano
  • 2002 Il 15 Premio Togo Murano di Architettura per il progetto Arte Piazza Bibai, Giappone
  • 2002 Il 9 Premio Yasushi Inoue di Culture, Giappone
  • 2002 Premio di Poesia Alpi Apuane
  • 2003 Premio Speciale della Regione Toscana
  • 2006 Commendatore dell'Ordine della Stella della Solidarietà Italiana
  • 2009 Japan Awards, Fondazione Italia Giappone
  • 2010 Premio Commissario Culturale del Giappone
  • 2010 Premio della Cultura, Hokkaido Shinbun, Giappone
  • 2010 Premio Giacomo Puccini, Fondazione Festival Pucciniano

Pubblicazioni e cataloghi[modifica | modifica wikitesto]

  • KAN YASUDA Sculpture (testi in inglese/giapponese), Leonardo-De Luca Editori, 1991. Distribuzione Nihon Keizai Shimbun (Nikkei), 1995. ISBN 4532680018 / ISBN 978-4532680015
  • The sculpture of KAN YASUDA (testi in inglese/italiano/giapponese). Stamperia Artistica Nazionale, 1998. ISBN non esistente
  • KAN: Firenze Sculture In Città 2000 (testi in italiano/inglese). Firenze, Polistampa, 2000. ISBN 8883042166 / ISBN 978-8883042164
  • 安田侃の芸術広場 アルテピアッツァ美唄 (in giapponese) 120頁,北海道新聞社出版, 2002. ISBN 4894532093 / ISBN 978-4894532090
  • Kan Yasuda : Materia Etera. Titolo e fotografie di Romano Cagnoni La Versiliana, Pietrasanta 2003
  • 聖なるルネサンス 安田侃 (in giapponese). 共同文化社, 2003 ISBN 4877390820 / ISBN 978-4877390822
  • また来ます。. (in giapponese), 求龍堂、2005. ISBN 4763005200 / ISBN 978-4763005205
  • 安田侃、魂の彫刻家 (in giapponese). 、集英社, 2005. ISBN 4087747263 / ISBN 978-4087747263
  • Kan Yasuda: Toccare il Tempo (testi in italiano/inglese). Milano, Skira editore, 2007. ISBN 8861304494 / ISBN 9788861304499. Catalogo della mostra di Roma 2007-2008
  • G. Rossetti "Kan Yasuda: trasfigurazioni dello spazio" in F. Mazzei, P. Carioti (a cura di) Oriente, Occidente e dintorni...scritti in onore di Adolfo Tamburello. Napoli, Il Torcoliere - Officine Grafico -Editoriali d'Ateneo Università degli Studi di Napoli "L'Orientale", 2010 ISBN 9788895044668

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN118293075 · ISNI (EN0000 0000 8414 6234 · LCCN (ENn92090903 · GND (DE12301171X · BNF (FRcb159181731 (data) · ULAN (EN500196630 · NDL (ENJA00894682 · WorldCat Identities (ENlccn-n92090903