Yacht club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Veduta del Hamburger Sailing Club (HSC) durante una regata

Uno Yacht club (o Yachting club) è una associazione che fa dell'attività velica la sua principale attività. In questo ambito a beneficio dei suoi soci può occuparsi della gestione di moli d'attracco per barche a vela e barche di lusso, ma anche della organizzazione di regate ed eventi sportivi. Talvolta gli Yacht club sono diventati vere e proprie Società per azioni, raggiungendo un considerevole rilievo economico. Lo yacht club più antico del mondo è il Royal Cork Yacht Club di Cork in Irlanda.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Yachts e navi da guerra sulla Neva nel 1716

La prima istituzione che abbia raccolto proprietari di barche da diporto è stata la Nevskij Flot, fondata nel 1718 a San Pietroburgo[1]. Tuttavia si trattava di un ente istituito per ukaze dello zar Pietro il Grande e perciò non può essere considerato un'associazione su base volontaria, come sono i club in senso moderno.

Nel 1720, nella città irlandese di Cork fu fondata la prima associazione di proprietari di panfili: si chiamava Water Club of the Harbour of Cork. Questo circolo si sciolse nel 1765[2]. L'eredità di questo club è rivendicata dal Royal Cork Yacht Club, fondato nel 1802, che è perciò generalmente considerato il più antico yacht club esistente[3].

Nel 1775 sul Tamigi un gruppo di gentiluomini si riunì per costituire una flotta intitolata al loro patrono, il Duca di Cumberland. Nel 1823 il circolo mutò il proprio nome in Royal Thames Yacht Club[2]. Il club esiste tuttora senza interruzioni.

Nel 1815 si riunirono per la prima volta in una taverna di Londra i membri de The Yacht Club, che peraltro d'estate si riunivano a Cowes sull'isola di Wight. Nel 1820 chiesero di essere ammessi a questo circolo anche i principi reali e perciò il nome venne cambiato in Royal Yacht Club. Cinque anni più tardi la sede fu definitivamente fissata a Cowes e l'associazione prese l'attuale nome di Royal Yacht Squadron. L'uniforme del club era costituita da giacca blu oltremare e pantaloni bianchi, nonché foulard al collo: è diventata la tenuta tipica da yachtsman[2].

Guidone del Royal Cork Yacht Club, fondato nel 1720

Nei decenni successivi circoli velici furono fondati in tutto l'Impero Britannico. Nel 1829 gli ufficiali della guarnigione di Gibilterra avevano fondato il Gibraltar Yacht Club[2]. Contemporaneamente nacquero yacht clubs anche sul continente europeo. Il primo viene considerato il Kungliga Svenska Segelsällskapet ("Regio Yacht Club Svedese"), fondato nel 1830.

Negli Stati Uniti i primi circoli ebbero vita breve: il Knickerbocker Boat Club (1811) ed il New York Boat Club (1830), entrambi di New York, durarono solo qualche mese, mentre il Boston Boat Club rimase aperto dal 1834 al 1837. Il più antico circolo tuttora esistente è il Detroit Boat Club del 1839. Nel 1844 fu fondato il prestigioso New York Yacht Club[2]. Il più antico circolo velico canadese è il Royal Nova Scotia Yacht Squadron, di Halifax, fondato nel 1837, che rivendica di essere il più antico yacht club esistente nel Nordamerica[4].

In Francia il primo circolo velico fu la Société des Regattes du Havre, fondata nel 1840[2]. Pochi anni dopo i parigini fondarono la Société des régates parisiennes (1853) ed il Cercle de la Voile de Paris (1858), poi il celebre Yacht Club de France (1867)[5].

Lo yacht Genesta rappresentava il Royal Yacht Squadron all' America's Cup del 1885

Il primo yacht club olandese fu fondato nel 1846 ed è il Koninklijke Nederlandsche Yachtclub ("Regio Yacht Club dei Paesi Bassi"). Nello stesso anno fu fondato a San Pietroburgo il primo circolo velico russo su base volontaria[2], il Sankt-Peterburgskij Imperatorskij Yaht-Club ("Imperiale Yacht Club di San Pietroburgo"). Al 1846 risale anche il Royal Bombay Yacht Club.

In Australia i clubs più antichi sono il Royal Yacht Club of Victoria (1853[6]), il Royal Sydney Yacht Squadron (1862) e il Royal Perth Yacht Club (1865[7]). Nel 1859 era stato nel frattempo fondato il Royal New Zealand Yacht Squadron.

Il più antico circolo velico tedesco è il Segelclub Rhe di Königsberg, risalente al 1855, mentre il Kaiserlicher Yacht-Club ("Imperiale Yacht Club") di Kiel fu fondato nel 1891.

Il Royal Natal Yacht Club di Durban, fondato nel 1858[8], è il più antico circolo velico del continente africano[9]. Il Royal Cape Yacht Club è stato fondato nel 1905.

In Italia il primato è rivendicato dalla Società delle regate fondata nel 1858 a Belgirate sul Lago Maggiore. Il Regio Yacht Club Italiano fu fondato a Genova, nel 1879, per iniziativa di un gruppo di appassionati capeggiati da Augusto Vittorio Vecchi, mentre nel 1893 nacque il Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli.

Nel 1886 fu fondato a Pola il Club Nautico Pietas Julia[10] e nel 1903 a Trieste lo Yacht Club Adriaco, entrambe le città allora appartenevano all'Impero Austroungarico.

Negli anni Venti del Novecento nacquero yacht clubs specializzati nell'organizzare regate veliche d'altura, come il Cruising Club of America e il Royal Ocean Racing Club.

Nello sport[modifica | modifica wikitesto]

Uno Yacht club organizza diversi eventi sportivi nell'arco dell'anno, i più importanti sono le regate.

America's Cup[modifica | modifica wikitesto]

Uno Yacht club nella America's Cup è fondamentale per iscrivere alla competizione la barca. Senza uno Yacht club nessuna imbarcazione può ottenere l'iscrizione alla prestigiosa competizione, inoltre lo stemma del club deve assolutamente apparire sull'imbarcazione. Nell'America's Cup ogni challenger deve essere membro di un club nautico. Nella edizione del 2007 della regata il defender Alinghi ha deciso di fondare la società Ac Management per la gestione dell'evento. Tuttavia gli aspetti formali legati alla difesa sono rimasti di competenza della Société Nautique de Genève che resta il club depositario della Coppa, esposta nella sua sede sul lago di Ginevra.

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: America's Cup.

Elenco di alcuni yacht club[modifica | modifica wikitesto]

Il molo San Marco, da destra: la Libreria Marciana, la Zecca e la sede della Compagnia della Vela

Argentina[modifica | modifica wikitesto]

Australia[modifica | modifica wikitesto]

Guidone del Royal Sydney Yacht Squadron

Bermude[modifica | modifica wikitesto]

Canada[modifica | modifica wikitesto]

Cile[modifica | modifica wikitesto]

Guidone del Yacht Club de Chile

Danimarca[modifica | modifica wikitesto]

Finlandia[modifica | modifica wikitesto]

Francia[modifica | modifica wikitesto]

Guidone dello Yacht Club de France

Germania[modifica | modifica wikitesto]

Guidone del Kaiserlicher Yacht-Club

Gibilterra[modifica | modifica wikitesto]

Gran Bretagna[modifica | modifica wikitesto]

Guidone del Royal Yacht Squadron
Guidone del Royal Ocean Racing Club
Guidone del Royal Thames Yacht Club

Hong Kong[modifica | modifica wikitesto]

India[modifica | modifica wikitesto]

Irlanda[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Guidone dello Yacht Club Italiano

Monaco[modifica | modifica wikitesto]

Norvegia[modifica | modifica wikitesto]

Nuova Zelanda[modifica | modifica wikitesto]

Paesi Bassi[modifica | modifica wikitesto]

Guidone del KNZ&RV

Pakistan[modifica | modifica wikitesto]

Portogallo[modifica | modifica wikitesto]

Russia[modifica | modifica wikitesto]

Guidone della Nevsky Flot

Singapore[modifica | modifica wikitesto]

Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti[modifica | modifica wikitesto]

Il guidone del New York Yacht Club
Guidone del San Francisco Yacht Club

Sudafrica[modifica | modifica wikitesto]

Guidone del Royal Cape Yacht Club

Svezia[modifica | modifica wikitesto]

Guidone della Kungliga Svenska Segel Sällskapet

Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

Uruguay[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ World's oldest yacht clubs
  2. ^ a b c d e f g John Roumaniere, the Seafarers - the luxury Yachts, Time-Life, 1981 (trad. it. I grandi navigatori - Gli yacht, CDE s.p.a. - Gruppo Mondadori, 1988)
  3. ^ History of the oldest yacht club in the world
  4. ^ Royal Nova Scotia Yacht Squadron (RNSYS)
  5. ^ Terret, 1996
  6. ^ sito del Royal Yacht Club of Victoria
  7. ^ del Royal Perth Yacht Club
  8. ^ Reader's Digest Association South Africa, South Africa's Yesterdays, Reader's Digest Association South Africa, 1981, ISBN 978-0-620-05019-7. URL consultato il 5 maggio 2015.
  9. ^ New commodore for Royal Natal Yacht Club, Berea Mail, 4 settembre 2013. URL consultato il 5 maggio 2015.
  10. ^ sito Velaveneta
  11. ^ VERBANO YACHT CLUB - Associazione sportiva dilettantistica
  12. ^ YACHT CLUB ADRIACO - Associazione sportiva dilettantistica
  13. ^ YACHT CLUB SANREMO - La storia
  14. ^ Circolo della Vela Sicilia
  15. ^ YACHT CLUB IMPERIA - La storia
  16. ^ Nettuno Yacht Club
  17. ^ CLUB NAUTICO RIMINI - La storia

Voci collegate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Vela Portale Vela: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vela