Yūko Tsushima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Yūko Tsushima (津島 佑子 Tsushima Yūko?), nome d'arte di Satoko Tsushima (津島里子 Tsushima Satoko?) (Tokyo, 30 marzo 1947Tokyo, 18 febbraio 2016[1]) è stata una scrittrice, saggista e critica letteraria giapponese. Era figlia di Osamu Dazai, anch'egli un celebre scrittore, che morì quando Yūko aveva solo un anno di età.

Fa parte, insieme a Taeko Tomioka, Minako Oba e Kono Taeko, di un gruppo di scrittrici giapponesi che nella seconda metà del novecento ha focalizzato l'interesse sul privato, creando opere in cui l'intimismo e l'attenzione alla sfera sentimentale è preponderante.

Ha iniziato a pubblicare le sue prime opere mentre frequentava l'Università femminile Shirayuri e a 24 anni ha pubblicato la prima raccolta di racconti, Shaniku-sai. Scrittrice molto prolifica, ha vinto numerosi premi letterari. Nel 1972 il suo racconto Kitsune wo haramu, è stato tra i candidati al Premio Akutagawa.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Sulle rive del fiume di fuoco (Hinokawa no hotori) 1983.

Tradotte in italiano:

  • Il figlio della fortuna (Choji) 1978, Firenze, Giunti 1991.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN108419965 · ISNI (EN0000 0000 8290 3916 · SBN BVEV011816 · LCCN (ENn81069068 · GND (DE172422221 · BNF (FRcb11995618n (data) · J9U (ENHE987007431517605171 · NDL (ENJA00086822 · WorldCat Identities (ENlccn-n81069068