Xinpusaurus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Xinpusaurus
Xinpusaurus.jpg
Cranio di Xinpusaurus
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Ordine Thalattosauria
Genere Xinpusaurus
Specie
  • X. suni
  • ? X. bamaolinensis
  • ? X. kohi

Lo xinpusauro (gen. Xinpusaurus) è un rettile acquatico estinto, appartenente ai talattosauri. Visse nel Triassico superiore (Carnico, circa 225 - 220 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Cina.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Xinpusaurus sono state ascritte due specie, Xinpusaurus suni e X. bamaolinensis, differenti per quanto riguarda dimensioni corporee e caratteristiche craniche. Il corpo era relativamente snello e gli arti erano molto corti. La coda era lunga e leggermente compressa lateralmente. Il cranio di entrambe le specie possedeva un rostro triangolare, ma mentre in X. suni esso era corto e smussato, in X. bamaolinensis questa struttura era allungata e appuntita, simile al muso di un pesce spada. La mascella superiore di X. bamaolinensis sporgeva quindi in avanti, mentre quella di X. suni terminava sopra la punta della mandibola. I denti di quest'ultima specie erano relativamente robusti, mentre X. bamaolinensis possedeva denti più sottili e acuti. Anche le dimensioni corporee variavano: la lunghezza di X. suni si aggirava intorno a 80 centimetri - un metro, mentre X. bamaolinensis era più grande (1,4 - 1,5 metri di lunghezza).

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Xinpusaurus è stato descritto per la prima volta nel 2001, sulla base di tre esemplari della specie X. suni provenienti dal Carnico del Guizhou. Successivamente è stata descritta la specie dal rostro allungato (X. bamaolinensis) proveniente dallo stesso giacimento (Cheng 2003), mentre la specie X. kohi (Jiang et al., 2004) è stata poi ritenuta un sinonimo di X. suni. Xinpusaurus è un rappresentante dei talattosauri, rettili marini del Triassico di incerta collocazione sistematica. In particolare, Xinpusaurus è stato accostato a Nectosaurus della California.

Più recentemente (Liu, 2013) le specie X. kohi e X. bamaolinensis sono state considerate entrambe sinonimi della specie tipo, X. suni; la principale differenza tra le specie (la lunghezza relativa del muso) variava con la crescita dell'individuo, e probabilmente diminuiva mano a mano che l'animale invecchiava (ontogeneticamente). In un altro studio del 2013 un'analisi cladistica ha messo in evidenza notevoli somiglianze tra Xinpusaurus e un altro talattosauro cinese, Concavispina, di dimensioni molto maggiori (Liu et al., 2013).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Yin G.Z., Zhuo X.G., Cao Z.T., Yu Y.Y. and Luo Y.M. 2000. A preliminary study on the early Late Triassic marine reptiles from Gunanling, Guizhou, China. Geology, Geochemistry 28(3):1–22.
  • Liu J. 2001. Postcranial skeleton of Xinpusaurus; pp. 1–7 in T. Deng and Y. Wang (eds.), Proceedings of the Eighth Annual Meeting of the Chinese Society of Vertebrate Palaeontolgy. China Ocean Press, Beijing.
  • Cheng L. 2003. A new species of Triassic Thalattosauria from Guanling, Guizhou. Geological Bulletin of China 22:274–277.
  • Jiang D.A., Maisch M.W., Sun S.L., Matzke A.T. and Hao W.C. 2004. A new species of Xinpusaurus (Thalattosauria) from the Upper Triassic of China. Journal of Vertebrate Paleontology 24:80–88. BioOne
  • Rieppel, O. & Liu, J., 2006. On Xinpusaurus (Reptilia: Thalattosauria). Journal of Vertebrate Paleontology: Vol. 26, #1, pp. 200-204
  • X. Wang, G. H. Bachmann, H. Hagdorn, P. M. Sanders, G. Cuny, X. Chen, C. Wang, L. Chen, L. Cheng, F. Meng, and G. Xu. 2008. The Late Triassic black shales of the Guanling area, Guizhou province, south-west China: a unique marine reptile and pelagic crinoid fossil lagerstätte. Palaeontology 51(1):27-61
  • Liu, J., 2013, On the taxonomy of Xinpusaurus (Reptilia: Thalattosauria): Vertebrata PalAsiatica, v. 51, n. 1, p. 17-23.
  • Liu, J.; Zhao, L. J.; Li, C.; He, T. (2013). "Osteology of Concavispina biseridens(Reptilia, Thalattosauria) from the Xiaowa Formation (Carnian), Guanling, Guizhou, China". Journal of Paleontology 87 (2): 341. doi:10.1666/12-059R1.1.