Xenia Onatopp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Xenia Onatopp
Saga Film di James Bond
Autore Michael France
1ª app. in GoldenEye
Interpretato da Famke Janssen
Voce italiana Cinzia De Carolis
Specie caucasica
Sesso femminile
Professione ex pilota di caccia, killer
Abilità strangolare con la forza delle gambe
Affiliazione Janus

Xenia Zaragevna Onatopp è un personaggio antagonista secondario del film GoldenEye della serie 007, interpretata da Famke Janssen.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Xenia Onatopp è nata in Georgia ed è un ex pilota da caccia sovietica. Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, si unisce all'organizzazione criminale Janus, comandata dal rinnegato ex agente MI6 Alec Trevelyan.

In GoldenEye[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: GoldenEye (film 1995).

Xenia incontra per la prima volta James Bond in una folle corsa che entrambi intraprendono sulle strade della Costa Azzurra, lei con una Ferrari F355, lui con l'Aston Martin DB5. In seguito i due si ritrovano nel Casinò di Monte Carlo.

Xenia appare prima su uno yacht, uccidendo un ammiraglio canadese durante il sesso, lo strangola con le gambe, mentre un complice ruba le carte di identificazione militari che consentono l'accesso al prototipo del super elicottero Tiger. Xenia ruba l'elicottero e lo utilizza poi per andare al centro spaziale di controllo di Severnaya, insieme al generale Ourumov, dove uccide tutto il personale tecnico mentre Ourumov ruba i codici di attivazione del GoldenEye. Ma alla strage del personale scampa la programmatrice Natalya Simonova che, giunta a San Pietroburgo, ritrova Boris Grishenko, il programmatore della base, ma viene catturata da Onatopp, grazie a Boris, anch'esso traditore.

Xenia entra in contatto con Bond in un bagno turco a San Pietroburgo, e dopo un seducente rapporto selvaggio, in cui tenta di strangolare 007 proprio con il suo metodo favorito, Bond la immobilizza e le intima, tenendola sotto tiro della pistola, di portarlo da Janus.

Nel suo ultimo incontro con 007, nella giungla di Cuba, dove si trova la base di Janus, appare dopo la caduta dell'elicottero che trasporta la spia e Natalya Simonova in esplorazione dell'isola. Xenia tende un'imboscata alla coppia e cerca di strangolare la spia nella morsa delle gambe. Bond afferra la corda con cui è venuta giù da un elicottero che si trova in bilico sopra di loro, raccoglie l'AK-47 di Xenia e spara al velivolo. La corda che teneva Xenia collegata all'elicottero dalla sua cintura di sicurezza viene tirata strettamente e Xenia muore schiacciata dall'impatto del corpo sul tronco di un albero.

Nei videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Lista di videogiochi di James Bond.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Xenia Onatopp, in Internet Movie Database, IMDb.com.

James Bond Portale James Bond: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di James Bond