Xenia Onatopp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Xenia Onatopp
SagaFilm di James Bond
AutoreMichael France
1ª app. inGoldenEye
Interpretato daFamke Janssen
Voce italianaCinzia De Carolis
Speciecaucasica
Sessofemminile
Professionepilota
AffiliazioneJanus

Xenia Sergeyevna Onatopp è un personaggio del film di James Bond GoldenEye, interpretato dall'attrice Famke Janssen.

Nel film[modifica | modifica wikitesto]

Xenia, nata nella Repubblica socialista sovietica georgiana , è un ex ufficiale e pilota da combattimento dell'Aviazione sovietica . Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, si unisce al sindacato criminale Janus, guidato dal rinnegato agente dell'MI6 Alec Trevelyan (Sean Bean). All'inizio del film, Bond (Pierce Brosnan) entra in un inseguimento con lei, la incontra in un casinò e la mette sotto sorveglianza .

Una donna bella e seducente che ricava soddisfazione sessuale dall'uccidere , è una femme fatale classica e abbastanza letterale. In una scena, attira un ammiraglio canadese , Chuck Farrell (Billy J. Mitchell), su uno yacht ormeggiato al largo di Monte Carlo e, impegnandosi in violenti rapporti sessuali, lo soffoca a morte stringendo incredibilmente le cosce intorno alla sua gabbia toracica; lei geme di piacere mentre geme di dolore e raggiunge l'orgasmo mentre muore. Nel frattempo, il collega operativo generale Arkady Grigorovich Ourumov (Gottfried John) ruba il suo ID della NATO, concedendo loro l'accesso a una tigre di Eurocopter a bordo di una nave da guerra francese ancorata al largo di Monte Carlo.

Onatopp dirotta quindi il prototipo di Eurocopter Tiger uccidendo i due piloti. Più tardi, lei e il caporale russo Arkady Ourumov usano il Tiger dirottao in un attacco al centro di controllo satellitare Severnaya nella Siberia centrale, dove rubano il controller per l'arma satellitare GoldenEye a impulso elettromagnetico (EMP). Durante l'attacco, spara una carabina AKS-74U intorno alla sala di controllo, uccidendo tutto il personale militare e i tecnici civili presenti, riscuotendo nuovamente sensazioni sessuali nel processo. Appare quindi come il legame di Bond con il gruppo Janus. In un incontro organizzato dai rapporti di Bond con Valentin Zukovsky (Robbie Coltrane), un trafficante d'armi russo ed ex agente del KGB, Onatopp arriva ad incontrare Bond mentre nuota nelle vasche turche del suo hotel - The St. Petersburg Grand. Inizialmente sgattaiolando intorno alla piscina, Bond scopre la sua presenza e la scaglia nel bagno turco. Onatopp tenta di sedurre Bond, baciandolo con forza e costringendo l'agente a posare la sua arma, prima di mordersi il labbro, facendolo scagliare contro il muro. Dopo un periodo di violenti preliminari in cui Onatopp schiaccia Bond tra le sue cosce, Bond alla fine punta la sua arma su di lei e chiede di essere portato da Janus.

Nel suo ultimo incontro con Bond a Cuba, lei gli tende un'imboscata e Natalya Simonova (Izabella Scorupco) si cala da un elicottero e inizia a torturarlo tra le sue gambe. Tuttavia, Bond è in grado di collegare la corda che ha calato alla sua imbracatura di sicurezza, afferra il suo fucile AK-74 e abbatte l'elicottero con il suo fucile. Il risultato attira Onatopp da Bond e la manda a volare, urlando, nel cavallo di un albero, con la sua imbracatura di sicurezza che la schiaccia mortalmente. Le battute di James Bond, "Le è sempre piaciuta una bella stretta".

Nei videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Onatopp è apparsa in numerosi videogiochi di James Bond come personaggio multiplayer giocabile.

La sua prima apparizione fu nell'adattamento al videogioco del 1997 di GoldenEye , GoldenEye 007 per Nintendo 64 . È con Trevelyan sul palco del treno. Se il giocatore la spara rapidamente dopo aver eliminato Ourumov, lei urlerà a Trevelyan di essere ferita e di aspettarla; questo fa guadagnare al giocatore più tempo per fuggire dal treno. Più tardi riappare nel palcoscenico della giungla. Simile al film, viene uccisa nelle giungle di Cuba in uno scontro a fuoco con Bond. Uccidere Onatopp è l'unico modo per il giocatore di impugnare due pistole diverse nel gioco senza una serie complessa di pulsanti; usa contemporaneamente un RC- P90 e un lanciagranate .

Nel gioco di James Bond Nightfire , Onatopp appare anche come personaggio multiplayer. Può essere sbloccata da un cheat nel menu dei trucchi come Janus, l'organizzazione per cui lavora nel film.

È apparsa nel gioco di spin spinoso GoldenEye: Rogue Agent, dove lavora per Dr. Julius No ed è l'allettante avversario dell'agente GoldenEye. È comandante dell'esercito del Dr. No, che ha occupato la diga di Hoover . Viene uccisa dopo essere stata cacciata dalla diga di Hoover mentre combatteva Goldeneye. Nel gioco è stata doppiato dall'attrice Jenya Lano .

Appare nel remake di GoldenEye come ex generale russo che ha servito sotto Ouromov durante l'invasione russa della Georgia . Il suo arco di trama è significativamente cambiato per il remake. Appare al livello di Nightclub (dove Bond la incontra per la prima volta) travestito da cameriera e assassina Valentin Zukovsky dopo aver dato informazioni vitali su Janus a Bond - l'uomo è incastrato per l'omicidio di Zukovsky. Lei tradisce e assassina il generale Ouromov nel livello del treno in cui appare. Durante il suo ultimo scontro con Bond, viene abbassata da lui da un elicottero e procede a un combattimento corpo a corpo con lui; viene sconfitta quando Bond lancia un missile sul suo elicottero mentre lei lo sta strangolando, l'elicottero si schianta contro una gola vicina e la trascina giù con essa. È doppiata e modellata su Kate Magowan .

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Xenia Onatopp, su Internet Movie Database, IMDb.com. Modifica su Wikidata

James Bond Portale James Bond: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di James Bond