XXXI dinastia egizia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La XXXI dinastia si inquadra nel periodo della Storia dell'Antico Egitto detto Periodo tardo e copre un arco di tempo dal 380 a.C. al 342 a.C., corrispondente alla

Egitto achemenide
Egitto achemenide – Bandiera
Western part of the Achaemenid Empire.jpg
Dati amministrativi
Nome completoSeconda satrapia d'Egitto
Lingue parlateAntico egizio
CapitaleMenfi
Persepoli
Dipendente daImpero achemenide
Politica
Forma di governoMonarchia assoluta
Nascita343 a.C.
CausaBattaglia di Pelusio
Fine332 a.C.
CausaConquista dell'Egitto di Alessandro Magno
Territorio e popolazione
Religione e società
Religioni preminentiReligione egizia
Religioni minoritarieZoroastrismo
Evoluzione storica
Preceduto daRegno d'Egitto (XXX dinastia)
Succeduto daRegno d'Egitto (Dinastia macedone dell'Egitto)

seconda dominazione persiana. I sovrani inseriti in questa dinastia sono in effetti re di Persia, l'Egitto era in pratica governato da un satrapo, tranne Khababash (inserito nell'elenco per motivi puramente cronologici) che rappresentò, forse, l'ultimo tentativo di indipendenza dell'Egitto.

Nome Eusebio di Cesarea periodo di regno
Artaserse III Oco 342 a.C. - 338 a.C.
Artaserse IV Arses 338 a.C. - 335 a.C.
Khababash 337 a.C. - 335 a.C.
Dario III Dario 335 a.C. - 332 a.C.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]