XXVI dinastia egizia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La XXVI dinastia si inquadra nel periodo della Storia dell'Antico Egitto detto Periodo tardo e copre un arco di tempo dal 672 a.C. al 525 a.C. (± 30 anni).

Egitto
Dati amministrativi
Lingue parlateAntico egizio
CapitaleSais
Politica
Forma di governoMonarchia assoluta
Nascita664 a.C.
Fine525 a.C.
Territorio e popolazione
Religione e società
Religione di StatoReligione egizia
Evoluzione storica
Preceduto daRegno d'Egitto (XXV dinastia)
Succeduto daRegno d'Egitto (XXVII dinastia)
Ora parte diRepubblica araba d'Egitto


Prende il nome di dinastia saitica da Sais, la città che fungeva da capitale in quel periodo.

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

"Proto-saiti"[modifica | modifica wikitesto]

Quelli elencati sono i diretti precursori della XXVI dinastia, che governarono la città di Sais dopo la caduta di Bocchoris e della XXIV dinastia:

prenomen nomen Sesto Africano Eusebio di Cesarea Altri nomi periodo di regno
? ? (non citato) Ammeris 715 a.C. - 695 a.C.
? Tefnakht(?) Stephinates Stephinathis Tefnakht II 695 a.C. - 688 a.C.
? ? Nechepsos Nechepsos Nekaub 688 a.C. - 672 a.C.

Faraoni della XXVI dinastia[modifica | modifica wikitesto]

La XXVI dinastia vera e propria viene solitamente fatta iniziare con Necho I (che fu il primo principe di Sais ad assumere con certezza titoli faraonici) oppure col figlio Psammetico I (riunificatore dell'Egitto dopo il terzo periodo intermedio; in questo caso Necho I viene posto tra i "proto-saiti"):

prenomen nomen Sesto Africano Eusebio di Cesarea Altri nomi periodo di regno
Menkheperra Nekau Nechao Nechao Necao I/Neko I 672 a.C.- 664 a.C.
Wahibra Psametek Psammetichos Psammetichos Psammetico I 664 a.C. - 610 a.C.
Wahemibra Nekau Nechao II Nechao II Necao II/Neko II 610 a.C. - 594 a.C.
Neferibra Psametek Psammuthis Psammuthis Psammetico II 594 a.C. - 589 a.C.
Khaaibra Wahibra Uaphris Uaphris Apries 589 a.C. - 570 a.C.
Henemibra Iahmesi-Saneith Amosis Amosis Amasis 570 a.C. - 526 a.C.
Ankhkara Psametek Psammecherires (non citato) Psammetico III 525 a.C.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]