XIV Congresso nazionale del Partito Comunista Cinese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
XV Congresso nazionale del Partito Comunista Cinese
Flag of the Chinese Communist Party (Pre-1996).svg
Partecipanti1989 delegati
46 delegati speciali invitati
Apertura12 ottobre 1992
Chiusura18 ottobre 1992
StatoCina Cina
LocalitàPechino
Left arrow.svg XIII XV Right arrow.svg

Il XIV Congresso Nazionale del Partito Comunista Cinese (中国共产党第十四次全国代表大会S, Zhōngguó gòngchǎndǎng dì shísì cì quánguó dàibiǎo dàhuìP) si tenne nella Grande Sala del Popolo di Pechino dal 12 al 18 ottobre 1992.[1][2][3] Vi parteciparono 1989 delegati, in rappresentanza di oltre 51 milioni di iscritti, e 46 invitati speciali.[1]

Il compito principale del congresso era quello di riassumere i risultati ottenuti dopo 14 anni di applicazione del socialismo con caratteristiche cinesi di Deng Xiaoping,[1][4] determinare le strategie per il successivo quinquennio, mobilitare gli iscritti a lavora con le persone di tutti i gruppi etnici nel paese per favorire la loro emancipazione, accelerare il ritmo delle riforme, dell'apertura e della modernizzazione.[2][3][4]

Agenda[modifica | modifica wikitesto]

L'agenda del XIV Congresso era la seguente:[2][5]

  1. Ascolto e revisione del rapporto del 13º Comitato centrale;
  2. Esame del rapporto del Comitato consultivo centrale;
  3. Esame del rapporto della Commissione centrale per l'ispezione disciplinare;
  4. Esame ed approvazione degli eventuali emendamenti alla Costituzione del Partito Comunista Cinese;
  5. Elezione del 14º Comitato Centrale;
  6. Elezione della nuova Commissione centrale per l'ispezione disciplinare.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Rapporto di Jiang Zemin[modifica | modifica wikitesto]

Il segretario generale Jiang Zemin aprì il congresso con il discorso Accelerare la riforma, l'apertura al mondo esterno e la spinta alla modernizzazione, in modo da ottenere un maggiore successo nella costruzione del socialismo con caratteristiche cinesi.[1][2][4] Nel suo rapporto, si affermò che l'obiettivo della riforma economica era quello di stabilire un'economia socialista di mercato, e per accelerare il processo bisognava seguire dieci punti:[2][5]

  • Accelerare la riforma economica mentre si stabilisce un'economia socialista di mercato;[6]
  • Aumentare l'apertura della Cina verso il mondo e favorire un utilizzo maggiore e migliore di fondi, risorse, tecnologie ed esperienze gestionale stranieri;[7]
  • Adeguare e ottimizzare la struttura industriale, attribuire maggiore importanza all'agricoltura e accelerare lo sviluppo delle industrie di base, delle infrastrutture e del settore terziario;[8]
  • Accelerare il progresso scientifico e tecnologico, sviluppare con vigore l'istruzione e coinvolgere maggiormente gli intellettuali nella vita politica;[9]
  • Sfruttare i particolari vantaggi di ciascuna regione, accelerare il suo sviluppo economico e razionalizzare la distribuzione geografica dei diversi settori dell'economia;[10]
  • Promuovere attivamente la riforma del sistema politico e realizzare grandi progressi nella costruzione della democrazia socialista e del sistema legale;[11]
  • Riformare il sistema amministrativo e la struttura organizzativa del Partito e del governo in modo da modificare le loro funzioni, raddrizzare i loro rapporti, semplificare l'amministrazione e migliorare l'efficienza;[12]
  • Continuare a promuovere sia il progresso materiale che il progresso culturale e ideologico, attribuendo uguale importanza a entrambi;[13]
  • Migliorare continuamente la vita delle persone, controllare rigorosamente la crescita della popolazione e rafforzare la protezione ambientale;[14]
  • Rafforzare l'esercito e aumentare le capacità difensive in modo da garantire il regolare andamento della riforma, dell'apertura e dello sviluppo economico.[15]

Emendamenti alla Costituzione del PCC[modifica | modifica wikitesto]

Il Congresso discusse gli emendamenti alla Costituzione del Partito per includere il socialismo con caratteristiche cinesi tra i principali obiettivi.[16][17] Fu proposta inoltre l'eliminazione della Commissione consultiva centrale, istituita dal XII Congresso del 1972 e formata prevalentemente dagli Otto anziani.[16][18]

Esito[modifica | modifica wikitesto]

Il XIV Congresso Congresso Nazionale del Partito Comunista Cinese decise di adeguare la velocità di sviluppo economico della Cina negli anni novanta aumentando il tasso di crescita media annua del PIL dal 6% originariamente previsto all'8-9%.[2] Fu elaborato un piano strategico basato sui dieci compiti di Jiang Zemin e presentò un programma per integrare ulteriormente il sistema socialista in quello di mercato.[2]

Il XIV congresso approvò le risoluzioni sui rapporti del 13º Comitato centrale, dell'ultimo Comitato consultivo centrale, della Commissione centrale per l'ispezione disciplinare e gli emendamenti alla Costituzione del PCC.[2][5] La Commissione consultiva centrale fu eliminata e gli otto anziani si dimisero dall'Ufficio politico,[19] mentre la realizzazione del socialismo con caratteristiche cinesi e dell'economia socialista di mercato furono incluse nella costituzione del Partito.[20]

La Commissione militare centrale dichiarò che l'Esercito Popolare di Liberazione sarebbe stato modernizzato e avrebbe ricevuto maggiori incentivi per la ricerca scientifica e tecnologica.[21]

Elezioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Congresso elesse 189 membri effettivi e 130 supplenti per il 14º Comitato centrale, 108 membri per la Commissione centrale per l'ispezione disciplinare.[1] Jiang Zemin fu rieletto segretario generale e assunse la carica di presidente della Commissione militare centrale.[1] Il Comitato centrale elesse Jiang Zemin, Li Peng, Qiao Shi, Li Ruihuan, Zhu Rongji, Liu Huaqing e Hu Jintao per il Comitato permanente dell'Ufficio politico.[1][22] La sessione nominò Wei Jianxing come segretario della Commissione centrale per l'ispezione disciplinare.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h (EN) The 14th National Congress, su News of the Communist Party of China, People's Daily (archiviato dall'url originale il 18 maggio 2017).
  2. ^ a b c d e f g h (ZH) 中国共产党第十四次全国代表大会, su Xinhua (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2016).
  3. ^ a b (ZH) 社论:重大的历史使命——热烈祝贺党的十四大开幕, su 中国网, 30 agosto 2012. URL consultato il 6 novembre 2020.
  4. ^ a b c Jiang Report, p. 1.
  5. ^ a b c (ZH) 中国共产党第十四次全国代表大会, su 百度百科. URL consultato il 7 novembre 2020.
  6. ^ Jiang ReportTo accelerate economic reform while establishing a socialist market economy, p. 4.
  7. ^ Jiang ReportTo open wider to the outside world and make more and better use of foreign funds, resources, technology and management expertise, p. 5.
  8. ^ Jiang ReportTo readjust and optimize the structure of production, put great effort into agriculture and accelerate the development of basic industries, infrastructural facilities and the tertiary industry, p. 5.
  9. ^ Jiang ReportTo accelerate progress in science and technology, make special efforts to develop education and give full scope to the abilities of intellectuals, p. 6.
  10. ^ Jiang ReportTo exploit the particular advantages of each region, accelerate its economic development and rationalize the geographical distribution of the different sectors of the economy., p. 6.
  11. ^ Jiang ReportTo push forward reform of the political structure and bring about great advances in socialist democracy and in the legal system, p. 7.
  12. ^ Jiang ReportTo reform the administrative system and the organizational structure of the Party and the government so as to bring about a change in their functions, straighten out their relations, simplify administration and improve efficiency, p. 7.
  13. ^ Jiang ReportTo continue to foster both material progress and cultural and ideological progress, attaching equal importance to both., p. 8.
  14. ^ Jiang ReportTo continue improving people's living standards, strictly control population growth and strengthen environmental protection., p. 8.
  15. ^ Jiang ReportTo strengthen the army and increase our defence capabilities so as to guarantee the smooth progress of the reform, the opening up and economic development., p. 9.
  16. ^ a b (EN) October 12–18, 1992: 14th National Congress of CPC convened, su China Daily, 12 ottobre 2011. URL consultato il 7 novembre 2020.
  17. ^ (EN) Backgrounder: Major previous revisions to CPC Constitution, su 19th CPC National Congress, Xinhua, 24 ottobre 2017. URL consultato il 7 novembre 2020.
  18. ^ (ZH) 中央顧問委員會:特定歷史時期的獨特選擇--中國共產黨新聞--中國共產黨新聞網, su 人民日报. URL consultato il 7 novembre 2020.
  19. ^ Cina: il nuovo Politburo apre alla terza generazione, su Adnkronos, 17 ottobre 1992. URL consultato l'8 novembre 2020.
  20. ^ La caduta del muro di Pechino, su la Repubblica, 30 ottobre 1992. URL consultato l'8 novembre 2020.
  21. ^ Cina: con le riforme di Deng deve crescere l'esercito, su Adnkronos, 15 ottobre 1992. URL consultato l'8 novembre 2020.
  22. ^ Cina: eletto il nuovo Politburo, festeggiato da Deng, su Adnkronos, 19 ottobre 1992. URL consultato il 9 novembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]