Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

X-Bomber

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
X Bomber
Xボンバー
(Ekkusu Bonbā)
Serie TV anime
RegiaAkira Takahashi, Michio Mikami, Noriyasu Ogami
SceneggiaturaKeisuke Fujikawa
Dir. artisticaAkira Takahashi
MusicheKyôji Yamamoto, Mitsuhiro Saitô, Shuki Levy, Toshihiro Niimi
StudioCosmo Productions, Dynamic Planning, Jin Productions
ReteFuji TV
1ª TV4 ottobre 1980 – 28 marzo 1981
Episodi26 (completa)
Aspect ratio4:3
Durata26 min
Episodi it.26 (completa)
Durata ep. it.26 min

X-Bomber (Xボンバー Ekkusu Bonbā?) è una serie televisiva animata giapponese. Realizzata con l'impiego di marionette, si basa su di un progetto del mangaka Go Nagai e su alcuni suoi concept designs. Venne prodotta dalla Cosmo Productions, da Dynamic Planning e dalla Jin Productions per essere trasmessa su Fuji TV dal 4 ottobre 1980 al 28 marzo 1981, per un totale di 26 episodi, compreso il pilot. La serie venne integralmente girata in "Sūpāmariorama" (スーパーマリオラマ), un processo simile al Gerry Anderson's Supermarionation delle serie britanniche del filone di Thunderbirds degli anni sessanta.

Il principale sceneggiatore della serie è stato Keisuke Fujikawa mentre la regia fu, tra gli altri, di Michio Mikami, Noriyasu Ogami e Akira Takahashi. La serie è conosciuta nei paesi anglofoni col titolo di "Star Fleet".

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Verso la fine del terzo millennio, le truppe dell'impero Germal avanzano verso la Terra, intenzionate ad impossessarsi del misterioso F01. Guidati dal generale Bloody Mary, gli alieni di Germal sferrano un attacco che sbaraglia le difese terrestri. Il dottor Benn ed il Generale Kuroda decidono allora di lanciare il Progetto X dalla base Luna. Per fare ciò vengono convocati tre piloti, Shiro Jinga (Shiro Hagen), Herald Bond e Ryu, ai quali quasi subito si unirà anche Lamia, una ragazza trovata quando era ancora in fasce dal dottor Saburo Jinga, padre di Shiro, e che lavora con il dottor Benn al Progetto X. Il fulcro di tale progetto è un grosso robot componibile progettato a suo tempo dal dottor Saburo Jinga. In breve, inizia una lunga lotta tra le forze terrestri e quelle dell'Impero Germal.

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

Sigla iniziale originale:

  • Soldier in the Space di BOWWOW

Sigla finale originale:

  • Ginga Hyouryuu di BOWWOW

Sigla italiana

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

La serie X-Bomber giunge in Italia nei primi anni ottanta per essere trasmessa da varie emittenti locali (SuperSix). Il doppiaggio è a cura della Bivision S.r.l. di Roma.

Personaggi Voce giapponese Voce italiana
Shiro Hagen Toshio Furukawa
Dottor Benn Mikio Terashima Marco Bonetti
Principessa Lamia Mami Koyama Angelina Contaldi
Herald Bond Shigeru Chiba Giovanni Brusatori
Ryu Naoki Tatsuta Liù Bosisio
P.P. Adamsky Yūji Mitsuya
Generale Kuroda Hidekatsu Shibata Bruno Cattaneo
Generale Bloody Mary Rihoko Yoshida Liù Bosisio
Koro Reizō Nomoto
Re Germal Banjō Ginga Gabriele Carrara
Capitano Custer Norio Wakamoto Renato Montanari
Dottor Saburo Jinga Mikio Terashima Dario Ghirardi
Narratore Yuzuru Fujimoto Gabriele Carrara

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese
0Episodio pilota (Inedito)
「超宇宙マシーンXボンバー 発進準備完了 」 - Chō uchū mashīn X bonbā hasshin junbi kanryō
4 ottobre 1980
1Allarme X-Bomber
「スクランブル・Xボンバー 」 - Sukuranburu X bonbā
11 ottobre 1980
2Flotta Germal
「奇襲ゲルマ艦隊! 」 - Kishū geruma kantai!
18 ottobre 1980
3Operazione F-01
「F-01を探し出せ! 」 - F-01 o sagashidase!
25 ottobre 1980
4Il mistero dei trasporti spaziali scomparsi
「輸送船団消滅す! 」 - Yusō sendan shōmetsu su!
1º novembre 1980
5Vascello Destino
「謎の帆船ドクロ号! 」 - Nazo no hansen dokuro gō!
8 novembre 1980
6Pronti al decollo
「旅立つXボンバー! 」 - Tabidatsu X bonbā!
15 novembre 1980
7Lotta disperata
「重力墓場の死闘! 」 - Jūryoku hakaba no shitō!
22 novembre 1980
8Il pianeta dei Mon Mon
「涙を越えて銃撃せよ! 」 - Namida o koete jūgeki seyo!
29 novembre 1980
9Le strategie di Bloody Mary
「追いつめられた司令官! 」 - Oitsumerareta shireikan!
6 dicembre 1980
10Alla deriva nello spazio infinito
「銀河漂流 」 - Ginga hyōryū
13 dicembre 1980
11La fine di un'eterna battaglia
「サヨナラ永遠の戦場! 」 - Sayonara eien no senjō!
20 dicembre 1980
12Il nostro mortale nemico, il Capitano Custer
「宿敵はカスター大尉 」 - Shukuteki wa kasutā taii
27 dicembre 1980
13L'esercito Germal
「激闘! Xボンバー対ゲルマ軍団 」 - Gekitō! X bonbā tai geruma gundan
3 gennaio 1981
14Le disavventure di Lamia
「宿命の少女ラミア 」 - Shukumei no shōjo ramia
10 gennaio 1981
15Verso il pianeta M13
「XボンバーM星に死す! 」 - X bonbā M boshi ni shisu!
17 gennaio 1981
16Il rapimento di Lamia
「連れ去られたラミア 」 - Tsuresarareta ramia
24 gennaio 1981
17Prigione di ghiaccio
「氷の牢獄で眠れ! 」 - Kōri no rōgoku de nemure!
31 gennaio 1981
18La promozione di Bloody Mary (inedito)
「ブラディマリー昇進! 」 - Buradi marī shōshin!
7 febbraio 1981
19Il pianeta glaciale
「牢獄惑星を爆破せよ! 」 - Rōgoku wakusei o bakuha seyo!
14 febbraio 1981
20Il complotto
「F-01暗殺作戦 」 - F-01 ansatsu sakusen
21 febbraio 1981
21M13 Inizia l'attacco
「M13総攻撃開始! 」 - M13 sōkōgeki kaishi!
28 febbraio 1981
22Pronti alla guerra
「M13明日なき戦い! 」 - M13 ashita naki tatakai!
7 marzo 1981
23Attacco all'ammiraglia Germal
「ゲルマ母艦へ突入せよ! 」 - Geruma bokan e totsunyū seyo!
14 marzo 1981
24Ai confini del mondo
「地球絶体絶命! 」 - Chikyū zettaizetsumei!
21 marzo 1981
25Anno 3000
「銀河新世紀元年 」 - Ginga shinseiki gannen
28 marzo 1981

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione