Wunmi Mosaku

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mosaku all'Old Vic di Londra nel 2010.

Wunmi Mosaku (Zaria, 31 luglio 1986) è un'attrice britannica di origini nigeriane.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Mosaku è nata a Zaria, in Nigeria, e successivamente emigrata in Manchester, in Inghilterra, dove ha frequentato la Trinity Church of England High School e il Xaverian Sixth Form College. Ha anche cantato nel Manchester Girls Choir per undici anni.

Nel 2007 si è laureata alla RADA e ha debuttato sul palco all'Arcola Theatre nello spettacolo The Great Theatre of the World di Pedro Calderón de la Barca. In seguito è comparsa in Rough Crossings, diretto da Rupert Goold e basato sull'omonimo libro di Simon Schama, al Lyric Hammersmith; in The Vertical Hour di David Hare e in Truth and Reconciliation, entrambi al Royal Court Theatre e in Mules al Young Vic. Nel 2009 ha recitato in Katrina, riguardante la storia di sei persone e della loro lotta di sopravvivenza quando, nell'agosto del 2005, l'Uragano Katrina devastò New Orleans. Mosaku era stata scelta per il ruolo di Sophie per la prima di Ruined, di Lynn Nottage, all'Almeida Theatre, ma a causa di un infortunio non ha potuto recitarvi.

Nel 2008 ha partecipato alla prima di Underexposed al National Portrait Gallery, al fine di mettere in risalto il ruolo delle persone di colore e celebrare la comunità nera britannica.

È stata scelta per la copertina della rivista Screen International di giugno-luglio 2009 come una delle future stelle del Regno Unito, e descritta sul Nylon Magazine, nel 2011, come una delle giovani promesse di Hollywood.

Nel 2010 Mosaku è stata nominata come una delle sette nuove promesse del Toronto International Film Festival per I Am Slave, dove ha recitato come protagonista, interpretando Malia, una ragazza che viene rapita dal suo villaggio in Sudan e venduta come schiava. Per la sua interpretazione è stata premiata come migliore attrice al Black Film Festival di Birmingham, come migliore interpretazione sul piccolo schermo al Cultural Diversity Awards e come migliore interpretazione femminile al Screen Nation Awards.

Nel 2017 viene premiata con un BAFTAs come miglior attrice non protagonista.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN186763560 · ISNI (EN0000 0001 4086 3415 · LCCN (ENno2011163308 · WorldCat Identities (ENlccn-no2011163308