Wotanismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Wotanismo o Wuotanismo[1] (nome derivato da Wotan, termine tradizionale germanico utilizzato come nome di Odino) è una religione etena estremistica che venne fondata da David Eden Lane su basi razziali e di circoscrizione etnica, in opposizione alla piega mondialistica assunta nel corso del tempo dalle altre tradizioni etene, in particolare l'Odinismo — di cui il Wotanismo è la religione perfettamente speculare sul piano dell'approccio al concetto del geneticismo — e l'Ásatrú. La religione wotanista lega elementi del tradizionale Paganesimo germanico con caratteristiche tratte dal misticismo germanico, dal misticismo nazista e con una dottrina teologica e cosmologica dualistica di origine cristiana.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine Wotanismo è derivato dal nome tradizionale teutonico del dio Odino, divinità sulla figura della quale il culto wotanista è fortemente incentrato. Questo nome venne utilizzato per la prima volta nel saggio di Carl Gustav Jung intitolato proprio Wotan ed è oggi enfatizzato dai wotanisti perché molti di loro lo considerano un acronimo dello slogan Will of the Aryan Nation (letteralmente "il destino della nazione ariana"), frase che esalta le ideologie radicate nella supremazia bianca e nel nazismo. [2][3] La religione venne infatti fondata da David Eden Lane, un neonazista americano e ideatore delle quattordici parole perno dei credi principali del nazionalismo bianco. La tradizione nacque come riforma protestante dell'Odinismo, la prima tradizione etena ad essere comparsa in epoca moderna basata su principi pacifistici e mondialistici. Il Wotanismo è organizzato e supportato da una serie di istituzioni che sono comparse nel corso degli anni, e che si trovano in netta contrapposizione con i dettami generali dell'Etenismo più ortodosso.

Tra questi gruppi wotanisti si possono trovare la Dichiarazione Gambanreidi, il Popolo di Wotan e il Tempio di Wotan (il cui nome, sostituito in seguito a una recente riforma, riprende quello di un libro scritto da Ron McVan). Le ultime due organizzazioni citate seguono la linea dottrinale tracciata da David Lane, dalla moglie Katja Lane e da Ron McVan, un ex membro di alto grado del Creativismo, un movimento cristiano fondamentalistico, razzialistico e suprematistico bianco. Il Popolo di Wotan e il Tempio di Wotan sono conosciuti per il fatto di avere istituito dei kindred in alcune prigioni nordamericane. Nel 2001 esistevano dei gruppi pagani carcerari legati al Popolo di Wotan in tutti gli Stati Uniti.

Nelle ricerche di Mattias Gardell è riportato che una risorgenza pagana è in atto presso gli incarcerati e ci sono stati casi di vere e proprie conversioni di massa delle popolazioni di intere prigioni al Wotanismo. [3] Il Tempio di Wotan si è di recente riassettato rinominandosi come Alleanza nazionale dei kindred carcerari (acronimizzato spesso in NPKA, derivato dall'inglese National Prison Kindred Alliance) e, sempre secondo Gardell, le sue attività all'interno delle prigioni sarebbero più efficaci di quelle delle istituzioni antagoniste odiniste e asatruar, in particolare il Rito Odinico e l'Alleanza Asatruar. [3] Il gruppo femminile Sigrdrifa, che ha centri affiliati in tutti gli Stati Uniti e in Canada, ha attivato un programma speciale intitolato Wotanismo nelle carceri. In un'intervista sul ruolo dei gruppi razzisti ed estremisti in generale nelle prigioni americane, è stato avallato il fatto che in tali ambienti carcerari il Wotanismo abbia più successo rispetto alle religioni pacifiche odinista e asatruar proprio per la sua tendenza alla violenza, che viene largamente accettata dai carcerati. [4]

Dottrina[modifica | modifica wikitesto]

Il Wotanismo è radicalmente diverso rispetto all'Etenismo tradizionale, tuttavia viene calcolato come religione etena per il suo ispirarsi all'antico Paganesimo germanico, per quanto minima questa ispirazione possa essere. Le differenze hanno generato spesso antagonismi e scontri tra i membri dell'Etenismo pacifico e i wotanisti; gli aderenti dell'Odinismo e dell'Ásatrú hanno infatti esplicitamente rigettato gli ideali distorti del wotanismo e di qualsiasi dottrina razzistica e razzialistica. [5][6][7][3] Dal punto di vista prettamente dottrinale, il Wotanismo si distingue dalle altre correnti etene per la sua assimilazione di concetti tipicamente abramitici — e cristiani in particolare [1], ispirati anche agli archetipi di Jung. [8] Di qui il Wotanismo trae la dicotomia dualistica della sua teologia, che distingue ciò che è bene da ciò che è male incarnando questi due principi nella duplice schiera in cui sono divise le divinità wotaniste, discostandosi completamente da non solo tutte le religioni etene, ma anche da tutte le religioni neopagane in generale, dato che in quanto queste ultime si presentano come fortemente relativistiche, non ammettono in alcun modo tale concezione dualistica. I coniugi David Lane e Katja Lane oltre che Ron McVan hanno spesso esplicitato la loro contrapposizione con l'Etenismo, non approvando la mancata militanza delle altre tradizioni. [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Guido Von List. L'occultamento del Wuotanismo nel Cristianesimo. Arktos, 2005. ISBN 8870490955
  2. ^ a b Wotanism - by David Lane
  3. ^ a b c d Mattias Gardell. Gods of the Blood: The Pagan Revival and White Separatism. Duke University Press, 2003. ISBN 0822330717
  4. ^ Behind the Walls - by Mark Pitcavage
  5. ^ Asatru Alliance - preamble to the bylaws of the Asatru Alliance
    « L'Alleanza Asatruar è apolitica; non deve funzionare da fronte ideologico né promuovere alcuna visione politica sia di destra che di sinistra. I nostri sacri templi, i boschi e gli incontri devono rimanere liberi da qualsiasi manifestazione politica. »
  6. ^ Asatru Folk Assembly - the way of our ancestors calling us home
    « La credenza nel fatto che la spiritualità e l'eredità ancestrale siano legate non ha nulla a che fare con nozioni di superiorità. L'Ásatrú non è un capro espiatorio attraverso cui giustificare discriminazioni razziali. Al contrario noi riconosciamo l'unicità e il valore di tutte le differenti tessere del mosaico umano. »
  7. ^ The Troth - bylaws
    « Discriminazioni razziali, sessuali o etniche non devono essere sostenute dal Troth o da qualsiasi altro gruppo affiliato. »
  8. ^ Wotanism - by Carl Jung. (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2008).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guido Von List. L'occultamento del Wuotanismo nel Cristianesimo. Arktos, 2005. ISBN 8870490955
  • Ron McVan. Temple of Wotan: Holy Book of the Aryan Tribes. 14 World Press, 2000. ISBN 096781233X

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Neopaganesimo Portale Neopaganesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Neopaganesimo