Wos (cantante)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wos
Wos performing at Estadio Obras Sanitarias in December 2021.png
Wos in concerto all'Estadio Obras Sanitarias di Buenos Aires, 21 dicembre 2021
NazionalitàArgentina Argentina
GenereHip hop[1]
Periodo di attività musicale2012 – in attività
EtichettaDoguito Records
Album pubblicati2
Studio2

Wos, pseudonimo di Valentín Oliva (Buenos Aires, 23 gennaio 1998), è un cantante e rapper argentino.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si è avvicinato al mondo musicale come freestyler,[2] lanciando la propria carriera con la pubblicazione dell'album in studio di debutto Caravana, avvenuta nell'ottobre 2019 e anticipata qualche mese prima da un'esibizione a Lollapalooza Argentina.[3][4] L'album, contenente tre singoli classificatisi all'interno della Argentina Hot 100, di cui uno posizionatosi al 13º posto,[5] ha regato all'artista quattro riconoscimenti, tra cui quello alla canzone dell'anno per Canguro, nell'ambito dei Premios Gardel.[6] Wos è stato anche in lizza per il titolo di miglior artista emergente ai Latin Grammy, premio successivamente vinto da Mike Bahía.[7] Negli ultimi mesi del 2021 ha intrapreso una tournée a supporto del disco, posticipata a causa delle misure di confinamento dovute alla pandemia di COVID-19, tenendo concerti anche in Messico e Spagna.[8]

Oscuro éxtasis, messo in commercio nel 2021,[9] è divenuto il suo primo LP a fare l'ingresso nella Top Albumes spagnola,[10] oltre a figurare nella lista di Rolling Stone España riguardante le migliori pubblicazioni iberoamericane divulgate nel medesimo anno.[11]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 2019 – Caravana
  • 2021 – Oscuro éxtasis

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2019 – Tres puntos suspensivos

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2017 – Protocolo
  • 2018 – Purpura
  • 2018 – Andrómeda
  • 2019 – Terraza
  • 2019 – Animal (con Acru)
  • 2019 – Canguro
  • 2019 – Melón vino
  • 2020 – Mugre
  • 2020 – Convoy jarana
  • 2021 – Live Set
  • 2021 – Que se mejoren
  • 2021 – Mirá mamá
  • 2022 – Arrancármelo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ES) Jaime Lorite, Wos, el rapero que convirtió su música en grito político: "Hay que entender por qué a los jóvenes les interpela lo que les interpela", su El País, 29 novembre 2021. URL consultato il 18 aprile 2022.
  2. ^ (EN) Griselda Flores, Meet the 2020 Latin Grammy Best New Artist Nominees: Anuel AA, Nicki Nicole & More, su Billboard, 29 settembre 2020. URL consultato il 18 aprile 2022.
  3. ^ (ES) Wos lanzó su disco debut, Caravana, su La Nación, 4 ottobre 2019. URL consultato il 18 aprile 2022.
  4. ^ (ES) Sebastián Chaves, Lollapalooza 2019: Dakillah va de Amy Winehouse al trap, su La Nación, 8 marzo 2019. URL consultato il 18 aprile 2022.
  5. ^ (EN) Wos, Billboard Argentina Hot 100, su Billboard. URL consultato il 18 aprile 2022.
  6. ^ (ES) Premios Gardel 2020: todos los ganadores, su La Nación, 19 settembre 2020. URL consultato il 18 aprile 2022.
  7. ^ (EN) Griselda Flores, 2020 Latin Grammys: Here Are All the Winners, su Billboard, 19 novembre 2020. URL consultato il 18 aprile 2022.
  8. ^ (ES) WOS despedirá "Caravana" en una gira por México y España, su Billboard Argentina, 20 ottobre 2021. URL consultato il 18 aprile 2022.
  9. ^ (ES) WOS lanzó su segundo álbum de estudio con colaboraciones junto a Ricardo Mollo, Ca7riel y Nicki Nicole, su Billboard Argentina, 18 novembre 2021. URL consultato il 18 aprile 2022.
  10. ^ (EN) WOS - OSCURO ÉXTASIS, su El Portal de Música. URL consultato il 18 aprile 2022.
  11. ^ (ES) 21 grandes discos iberoamericanos de 2021, su Rolling Stone España, 7 dicembre 2021. URL consultato il 18 aprile 2022.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 7615 2975 · LCCN (ENno2021113888