World Biodiversity Association

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

World Biodiversity Association onlus (per brevità WBA) è un'organizzazione no-profit che promuove lo studio e la conservazione della biodiversità attraverso attività di ricerca e di educazione.

Fondazione e missione[modifica | modifica wikitesto]

WBA è stata fondata nel 2004 presso il Museo Civico di Storia Naturale di Verona da un gruppo di naturalisti impegnati nell'individuazione di metodi di gestione territoriale basati sui principi dello sviluppo sostenibile, volti all'integrazione tra uomo e ambiente naturale. Presidente di WBA onlus, dalla sua fondazione ad oggi, è il naturalista veronese Gianfranco Caoduro. L'Associazione ha due mission principali: “Discovering Biodiversity” (scoprire la biodiversità) e “Conservation by Education” (educare per conservare). È un'organizzazione che si professa indipendente rispetto a governi e partiti politici e agisce senza porre discriminazioni di razza, religione, sesso o opinione.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Attraverso l'organizzazione di spedizioni naturalistiche, World Biodiversity Association conduce ricerche scientifiche in varie parti del mondo, sotto la guida di un proprio Comitato scientifico internazionale composto da docenti universitari, botanici e zoologi. In particolare, WBA ha sviluppato specifici progetti di ricerca nel bacino del Mediterraneo, Centro America e Sud America. Tali indagini hanno permesso la scoperta di centinaia di nuove specie, oggetto di un'intensa attività editoriale che si realizza nella pubblicazione di testi scientifici e divulgativi delle seguenti serie: WBA Handbooks, WBA Monographs e Memoirs on Biodiversity.

La settimana della biodiversità[modifica | modifica wikitesto]

WBA organizza annualmente la settimana della biodiversità nel corso della quale un'area di particolare interesse naturalistico viene scelta per essere studiata dai botanici e dagli zoologi dell'Associazione.

Attività educativa[modifica | modifica wikitesto]

L'attività educativa di World Biodiversity Association è rivolta soprattutto ai giovani, per avvicinarli ai valori della tutela della diversità, del rispetto degli ecosistemi e del diritto alla vita di tutti gli organismi. Nelle Scuole, gli studenti sono coinvolti in progetti per la conservazione attiva della biodiversità attraverso l'acquisto di porzioni di foresta equatoriale e la messa a dimora di alberi di specie autoctone per la creazione e il mantenimento di piccoli boschi in città. Ogni anno il 4 ottobre, giorno di San Francesco, WBA organizza la “Giornata della Biodiversità”, una manifestazione dedicata al mondo della Scuola sui temi della conservazione della natura, nella quale il prof. Giovanni Onore, Presidente della Fundacion Otonga (Ecuador) e socio fondatore di WBA, tratta i temi dello studio e conservazione della biodiversità in Sud America.

Orto Botanico del Monte Baldo[modifica | modifica wikitesto]

WBA è coinvolta anche nella direzione scientifica dell'Orto botanico del Monte Baldo, in uno dei territori con la maggiore biodiversità in Europa.

Biodiversity Friend[modifica | modifica wikitesto]

WBA, inoltre, promuove azioni di responsabilità ambientale anche tra le imprese, per indirizzare il mondo produttivo verso una prospettiva di sostenibilità. In questo contesto WBA nel 2010, proclamato dall'ONU “Anno Internazionale della Biodiversità”, ha proposto “Biodiversity Friend” la prima certificazione per valutare la conservazione della biodiversità in agricoltura.

Il nuovo disciplinare considera gli impatti ambientali delle attività agricole nei confronti della qualità ecosistemica e della perdita di biodiversità. Le strategie operative sono state definite in 12 azioni che si riferiscono a:

- modalità di controllo delle avversità biotiche

- modalità di ricostituzione della fertilità dei suoli

- modalità di gestione delle risorse idriche

- presenza di siepi e boschi

- presenza di specie vegetali nettarifere

- conservazione della biodiversità agraria

- qualità di aria, acqua e suolo attraverso il biomonitoraggio

- utilizzo di fonti energetiche rinnovabili

- stoccaggio e minore produzione di CO2

- altre azioni che possono avere benefici effetti sulla conservazione della biodiversità.

Per la messa al punto dei metodi di valutazione ambientale, basati su sistemi sintetici di bioindicazione, sono stati coinvolti numerosi Istituti di ricerca, Musei, Università e il Comitato Scientifico Internazionale di WBA. Dal 2010 ad oggi sono state certificate “Biodiversity Friend” circa 50 aziende agricole da parte di CSQA, l'ente di certificazione leader in Italia nel settore agro-alimentare, che ha formato un gruppo di giovani ispettori diplomati e laureati in discipline agro-ambientali. Il nuovo disciplinare “Biodiversity Friend” oltre a certificare l'impegno delle aziende verso la conservazione della biodiversità, rappresenta uno stimolo verso il miglioramento della qualità ambientale degli agrosistemi che si traduce, in ultima analisi, in un miglioramento della salubrità e qualità dei prodotti. In questa ottica gli agricoltori diventano, finalmente, oltre che fornitori di prodotti, fornitori di servizi: veri e propri tutori dell'integrità ambientale del territorio e, in questa nuova dimensione, dovrebbero essere considerati dall'opinione pubblica, dai consumatori e dai responsabili dei processi decisionali.

Pubblicazioni e rapporti recenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Biodiversity of South America I. - AA.VV., WBA onlus Verona, Memoirs on Biodiversity - Vol. 1, 2008, lingue: inglese (riassunti in spagnolo), pagine 496, ISBN 978-88-902816-0-0, ISSN 1971-1557 (WC · ACNP)
  • A review of Niphadonyx a high altitude weevil genus of the Himalayas and North-West China (Coleoptera Curculionidae Molytinae). - M. Meregalli, WBA onlus Verona, Memoirs on Biodiversity - Vol. 2, 2013, lingua: inglese, pagine 176, ISBN 978-88-902816-1-7, ISSN 1971-1557 (WC · ACNP)
  • Le piante di Francesco Calzolari - Daniele Zanini, WBA onlus Verona, WBA Monographs – Vol. 1, 2011, lingue: Italiano, pagine: 644, ISBN 978-88-906379-0-2, ISSN 2239-8554 (WC · ACNP)
  • Il genere Copris Müller Tassonomia, filogenesi e note di zoogeografia - Rita Marchisio, Mario Zunino, WBA onlus Verona, WBA Monographs – Vol. 2, 2012, lingue: Italiano, pagine: 176, ISBN 978-88-906379-1-9, ISSN 2239-8554 (WC · ACNP)
  • Chapulines, langostas, grillos y esperanzas de Mexico. Grasshoppers, locusts, crickets & katydids of Mexico - P. Fontana, F. M. Buzzetti, R. M. Pérez, WBA onlus – Verona, Edizione WBA Handbooks – Vol. 1, 2008, lingua: spagnolo e inglese, ISBN 978-88-903323-0-2, ISSN 1973-7815 (WC · ACNP)
  • Mantids of the Euro-Mediterranean Area - R. Battiston, L. Picciau, P. Fontana, J. Marshall, WBA onlus – Verona, WBA Handbooks – Vol. 2, 2010, lingua: inglese, pagine: 240, ISBN 978-88-903323-1-9, ISSN 1973-7815 (WC · ACNP)
  • The subterranean environment. Hypogean life, concepts and collecting techniques. L'ambiente sotterraneo. Vita ipogea, concetti e tecniche di raccolta. - P.M. Giachino, D. Vailati, WBA onlus – Verona, WBA Handbooks – Vol. 3, 2010, lingua: inglese e italiano, pagine: 132, ISBN 978-88-903323-2-6, ISSN 1973-7815 (WC · ACNP)
  • Butterflies and Burnets of the Alps and their Larvae, Pupae and Cocoons - P. Paolucci, WBA onlus – Verona, WBA Handbooks – Vol. 4, 2013, lingua: inglese (chiavi in italiano), pagine: 480, ISBN 978-88-903323-3-3, ISSN 1973-7815 (WC · ACNP)
  • Fiori delle Prealpi - L. Vinco, G. Caoduro, Cierre Edizioni - WBA onlus - Verona, 2013, lingua: italiano, pagine: 96, ISBN 978-88-8314-722-7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]