Wood Green (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Underground.svg Wood Green
Wood Green tube station 070414.JPG
La stazione di Wood Green
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore TFL
Inaugurazione 1932
Stato in uso
Linea Piccadilly line
Localizzazione Wood Green, Haringey
Tipologia Stazione sotterranea
Dintorni Alexandra Palace
Mappa di localizzazione: Londra
Wood Green
Wood Green
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°35′49.2″N 0°06′36″W / 51.597°N 0.11°W51.597; -0.11

Wood Green è una stazione della metropolitana di Londra situata nell'omonima zona, nell'area di North London della città di Londra e compresa nel borgo londinese di Haringey. È servita dalla Piccadilly line e si trova fra le stazioni di Turnpike Lane e Bounds Green. È situata nella Travelcard Zone 3.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione fu aperta il 19 settembre 1932, insieme alla prima sezione dell'estensione della Piccadilly line verso Cockfosters da Finsbury Park.[1] Durante la progettazione dell'estensione erano stati presi in considerazione alcuni nomi alternativi per la stazione (Lordship Lane e Wood Green Central), ma furono scartati.

Come tutte le stazioni di questa estensione, Wood Green fu progettata secondo nuovi criteri estetici e architettonici. L'edificio, disegnato da Charles Holden, è un esempio tipico dello stile modernista che Holden adottò per le stazioni della metropolitana negli anni trenta. Si trova all'angolo di due vie; la facciata è arrotondata ed è fiancheggiata da due torri di ventilazione (aggiunte in un secondo momento). Sul lato nord, la struttura incorpora un locale commerciale che fa parte della fila dei negozi in High Road. L'edificio, dal 20 luglio 2011, è un monumento classificato di Grade II.[2]

La stazione fu una delle prime della rete metropolitana a essere fornita delle cosiddette suicide pits o "buche del suicida", posizionate sotto al binario in modo da salvare le persone dall'impatto col treno in caso di tentativo di suicidio o di una caduta accidentale.

Wood Green rimase chiusa dal 14 ottobre 1940 al 5 dicembre dello stesso anno, a seguito di due bombe che colpirono le stazioni di Bounds Green e di Holloway Road.[1]

A nord della stazione si trova un binario di scambio e di inversione di marcia. Questo veniva usato regolarmente fino agli anni novanta per far invertire senso di marcia ai treni diretti verso nord. Ora i convogli fanno inversione a Wood Green solo in caso di guasti sulla linea o per riguadagnare tempo in caso di ritardi.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 marzo 1976, la stazione fu teatro di un attentato dinamitardo compiuto dal Provisional Irish Republican Army. Una bomba esplose su un treno vuoto mentre accedeva al binario di scambio, prima di dirigersi verso la stazione di Arsenal dove avrebbe caricato i tifosi che lasciavano lo stadio. Un passeggero che si trovava sulla piattaforma rimase ferito dalle schegge di vetro. Tre militanti del PIRA furono in seguito condannati a 20 anni di carcere per l'attentato.[3]

Sviluppi futuri[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ambito della discussione sul progetto Crossrail 2, noto anche come Chelsea-Hackney line, alcune proposte includono Wood Green come una possibile stazione su una diramazione tra Seven Sisters e New Southgate. Una consultazione pubblica si è espressa a favore di una soluzione con due stazioni a Turnpike Lane e Alexandra Palace, mentre il consiglio del borgo di Haringey ha votato a favore di una singola stazione appunto in corrispondenza di Wood Green. Le alternative sono tuttora in fase di valutazione.[4]

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita delle seguenti linee di autobus urbani:

  • Buses roundel.svg: 29, 67, 121, 123, 141, 144, 221, 230, 232, 243, 329, W4 e dalle linee notturne N29 e N91.[5]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Clive's Underground Line Guides - Piccadilly Line, Dates, su davros.org. URL consultato il 26 marzo 2018.
  2. ^ (EN) Wood Green Underground Station, su historicengland.org.uk. URL consultato il 26 marzo 2018.
  3. ^ (EN) Terrorist Attacks on the London Underground, su nickcooper.org.uk. URL consultato il 28 marzo 2018.
  4. ^ (EN) Crossrail 2 - Wood Green Station, su crossrail2.co.uk. URL consultato il 26 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Transport for London - Buses, su tfl.gov.uk. URL consultato il 26 marzo 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]