Wolfgang Kramer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Wolfgang Kramer (Stoccarda, 29 giugno 1942) è un inventore e autore di giochi tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kramer ha lavorato come operation manager e informatico fino al 1989, quando si è dedicato a tempo pieno a progettare giochi. Dal 1974, con la pubblicazione del suo primo gioco chiamato Tempo[1], ha progettato più di un centinaio di giochi, di cui molti sono stati nominati per o hanno vinto il Spiel des Jahres ("gioco dell'anno"). Ha collaborato spesso con gli autori di giochi Michael Kiesling e Richard Ulrich.

La diffusa caratteristica nei giochi da tavolo tedeschi di registrare i punteggi dei giocatori su una traccia presente sul bordo del tavoliere è conosciuta in Germania come Kramerleiste ("barra di Kramer") in suo onore. Kramer inventò questo metodo di tenuta del punteggio usandolo la prima volta nel suo gioco del 1984, Heimlich & Co.[2]

È anche autore di romanzi gialli, tra cui Der Palast der Rätsel e Die Rätsel der Pyramide.

Ludografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

  • 1984 - Heimlich & Co.: vincitore dello Spiel des Jahres nel 1986;
  • 1989 - L'ora dei fantasmi (Mitternachtsparty)
  • 1987
    • Auf Achse: vincitore dello Spiel des Jahres;
    • Jorden Rundt I 80 Dage;
  • 1991 - Corsaro (Piraten-Abenteuer): vincitore del Kinderspiel des Jahres (Gioco per bambini dell'anno)[3];
  • 1994 - Sei (6 Nimmt!): vincitore del Deutscher Spiele Preis;
  • 1995 - El Grande (con Richard Ulrich): vincitore dello Spiel des Jahres e del Deutscher Spiele Preis[4];
  • 1996 - Expedition;
  • 1998 - El Caballero (con Richard Ulrich);
  • 1999
    • Tikal (con Michael Kiesling): vincitore dello Spiel des Jahres e del Deutscher Spiele Preis;
    • Die Handler (con Richard Ulrich);
    • Evergreen (con Michael Kiesling);
  • 2000
    • Java (con Michael Kiesling);
    • Torres (con Michael Kiesling): vincitore dello Spiel des Jahres; 2º posto al Deutscher Spiele Preis;
    • I Principi di Firenze (Die Fürsten von Florenz) (con Richard Ulrich): 3º posto al Deutscher Spiele Preis;
    • Pete the Pirate: vincitore del Deutscher Spiele Preis (categoria "gioco per bambini");
  • 2001 - Der Grosse Gallier;
  • 2002 - Forum Romanum;
  • 2004
    • Raja (Maharaja): nominato allo Spiel des Jahres;
    • FBI;
  • 2005
    • Hacienda;
    • Verflixxt! (con Michael Kiesling): nominato allo Spiel des Jahres
    • Australia (con Michael Kiesling);
    • Forum Romanum;
  • 2006 - Celtica (con Michael Kiesling);
  • 2010 - Tikal II: il tempio perduto (con Michael Kiesling).

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Wolfgang Kramer è uno degli autori di giochi da tavolo più premiati del mondo, tra i più importanti premi ricevuti vi sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Luca Cerrato, Il Fogliaccio degli Astratti. Autori ludici (PDF), tavolando.net. URL consultato il 2 settembre 2014.
  2. ^ Vetust Games: Detective & Co., Giochi sul nostro tavolo. URL consultato il 2 settembre 2014.
  3. ^ (DEEN) Ausgezeichnete Spiele 1991, Spiel des Jahres.
  4. ^ (DEEN) Ausgezeichnete Spiele 1996, Spiel des Jahres.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN100865294 · ISNI: (EN0000 0001 0786 9014 · LCCN: (ENnb2007009248 · GND: (DE1018856005 · BNF: (FRcb12022894q (data)