Wolfgang Adam Töpffer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wolfgang Adam Töpffer
Autoritratto

Wolfgang Adam Töpffer (Ginevra, 20 maggio 1766Ginevra, 10 agosto 1847) è stato un pittore e disegnatore svizzero. Fu un abile acquarellista e autore di eleganti caricature. Suo figlio fu Rodolphe Töpffer.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Lavandaie

Wolfgang Töpffer era figlio di un sarto tedesco, proveniente da Schweinfurt in Franconia e di una borghese svizzera di Montreux. Il padre era venuto a lavorare in Svizzera da qualche anno e si era stabilito a Ginevra, assumendo la cittadinanza elvetica.

Il giovane Wolfgang, nato svizzero, aveva manifestato precocemente un certo talento per il disegno e pertanto fu inviato come apprendista presso un incisore. La Società delle Arti ginevrina, notando le sue capacità, lo incoraggiò offrendogli un periodo di tirocinio a Parigi. Questo soggiorno in Francia gli permise di scoprire l'Accademia di Belle Arti di Parigi e di frequentare l'ambiente degli artisti parigini.

Tornò a casa nel 1789, ma trovò la città sconvolta dalla rivoluzione e nessuna possibilità di lavoro. Dipinse allora qualche ritratto e si divertì a fare diverse caricature con l'acquarello. Espose il tutto nel 1792. Seguì poi De la Rive nei suoi viaggi in cerca di paesaggi, e in quella occasione cominciò ad appassionarsi alla pittura della natura, lavorando en plein air.

Nei primi anni del nuovo secolo le opere di Töpffer furono accolte con successo, specialmente all'estero. E in particolare da personaggi importanti: l'imperatrice madre Maria Fëdorovna e l'ex imperatrice di Francia Giuseppina di Beauharnais acquistarono dei suoi quadri, mentre all'esposizione di Londra del 1812 Töpffer fu premiato con una medaglia d'oro. La sua clientela si ampliò poi ulteriormente con l'avvento della Restaurazione e un mercante d'arte inglese lo chiamò persino in Inghilterra: i suoi paesaggi e i suoi disegni ad acquarello e penna ebbero un particolare successo che si ripercosse anche in Francia, dove Töpffer fu apprezzato e conosciuto per molti anni.

Suo figlio Rodolfo seguì in parte la sua strada e divenne assai più famoso di lui, nonostante egli non fosse un pittore ma solo un disegnatore, al punto che spesso le opere grafiche di Wolfgang vennero scambiate per quelle del figlio o a questi attribuite.

Wolfgang morì a Ginevra all'età di 81 anni, lasciando in eredità a suo figlio il talento e la fama.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pierre Courthion, Genève ou le portrait des Töpffer, Edizioni Grasset, Parigi, 1936
  • Wolfgang-Adam Töpffer (1766 - 1847), (400 pagine, 115 illustrazioni). Edizioni "La Bibliothèque des Arts", Losanna, 1996 - ISBN 2-88453-008-8
  • Wolfgang-Adam Töpffer : peintures. Edizioni Benteli, 2011 - ISBN 9-783716-51643-0
  • Lucien Boissonnas, Wolfgang-Adam Töpffer (1766 - 1847), catalogo ragionato delle opere, Benteli, 2011 - ISBN 3-7165-1643-0

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN66648706 · ISNI (EN0000 0001 2281 1574 · SBN IT\ICCU\CFIV\134281 · LCCN (ENn95013292 · GND (DE119164213 · BNF (FRcb13769653f (data) · ULAN (EN500032819 · CERL cnp00548926