Personaggi di Sonic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Wisp (Sonic the Hedgehog))
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Sonic (serie).

Alcuni dei personaggi della serie in Sonic Heroes, in secondo piano da sinistra: Vector, Espio, Charmy, Big, Amy, Cheese, Cream, Rouge, Omega e Shadow. In primo piano da destra: Tails, Sonic e Knuckles

Questa lista comprende i personaggi della serie di videogiochi di Sonic.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Sonic the Hedgehog[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Sonic the Hedgehog.

Sonic the Hedgehog (ソニック・ザ・ヘッジホッグ Sonikku za Hejjihoggu?) è lo spigliato riccio blu supersonico[1], nonché protagonista della serie omonima. Sonic è un riccio che ama correre e mangiare chili dog, un particolare tipo di hot dog. È veloce, agile, atletico, sa tirare calci e attacca il nemico lanciandosi roteando verso di lui sfruttando la sua energia cinetica. I suoi migliori amici sono Tails la volpe e Knuckles l'echidna, con cui vive varie avventure, soprattutto contro Eggman e la maggior parte del giorno. Nonostante sia uno spaccone; Sonic sa essere buono e generoso, mantenendo comunque sempre uno stile carismatico e positivo e il caratteristico pollice in su. Ancora non si sa quale sia il suo scopo ma se l'è sempre spassata fino ad oggi. Sonic non sa nuotare e infatti ha paura dell'acqua. Ha gli occhi verdi, il petto e le braccia beige e gli aculei sparati all'indietro. Porta dei guanti bianchi e delle scarpe rosse e bianche con fibbie gialle, in parte fatte di tessuti simili al kevlar.

Dr. Ivo Robotnik[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dr. Eggman.

Dottor Ivo Robotnik[2] (ドクター・ロボトニック Dokutā Robotonikku?), meglio conosciuto come Dottor Eggman[3] (ドクター・エッグマン Dokutā Egguman?), è uno scienziato pazzo e genio del male[1] megalomane dal quoziente d'intelligenza di 300[4][5][6][1] con dei grandi baffi, un nasone e le gambe lunghe. Eggman porta sempre una tuta da ingegnere rossa e nera, dei visori da ingegnere sulla testa e degli occhiali scuri che non fanno mai vedere i suoi occhi. Nemico ricorrente di Sonic, Tails e Knuckles, Il suo scopo è quello di costruire Eggmanland[7], un parco di divertimenti per robot e di ridurre in polvere Sonic. Nonostante sia un cattivo, ha un atteggiamento e un modo di parlare e ridere molto simpatici e non tollera le uccisioni (perché le considera inutili).

Miles "Tails" Prower[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Tails (personaggio).

Miles Prower (マイルス・パウアー Mairusu Pauā?), meglio conosciuto come Tails (テイルス Teirusu?), è una timida e geniale volpe amica di Sonic. Tails è generoso ed è il migliore amico di Sonic[8], nonché ingegnere meccanico di grande talento[1], appassionato di conoscenze tecnologiche nel campo dell'ingegneria e di avventure. Anche se è solo un bambino, è stato allenato da Knuckles e Sonic imparando un po' di difesa di base, e può volare roteando le sue due code. Ha gli occhi azzurri, due grandi code bianche e gialle e un ciuffo con tre punte che parte dalla sua testa[9]. Porta i guanti bianchi e delle scarpe rosse e bianche. È innamorato e ricambiato da Cosmo

Mighty the Armadillo[modifica | modifica wikitesto]

Ray, Sonic e Mighty nel logo di SegaSonic the Hedgehog

Mighty the Armadillo (マイティー・ザ・アルマジロ Maitī za Arumajiro?) è un armadillo esploratore dotato della super velocità. Fa il suo debutto del videogioco arcade SegaSonic the Hedgehog dove viene catturato assieme a Sonic e Ray dal Dr. Eggman e viene portato ad Eggman Island, un'isola sperduta, qui i tre diventano amici e si alleano per fuggire da quest'ultima[10]. Diverso tempo dopo riappare in Knuckles' Chaotix, nuovamente come personaggio giocante e con le medesime abilità di Sonic, dove nella storia viene inizialmente catturato da Eggman e poi liberato in seguito da Knuckles con il quale collaborerà assieme ai Chaotix per sventare il nuovo piano di conquista dello scienziato malvagio[11]. Sarebbe dovuto comparire in Sonic Heroes come personaggio giocabile in un team composto assieme a Ray the Flying Squirrel e Metal Sonic ma l'idea venne scartata durante lo sviluppo del gioco[12]. Mighty ha compiuto un cameo in alcuni poster sparsi per il livello City Escape in Sonic Generations[13] ed è tornato giocabile in Sonic Mania Plus[14][15]. La sua personalità viene descritta maggiormente nella serie a fumetti Sonic the Hedgehog dove viene rappresentato come un pacifista che utilizza esclusivamente la forza per combattere solo se non ha altra alternativa. Similmente alla sua controparte videoludica ama viaggiare ed il suo sogno è quello di visitare tutti i luoghi del mondo. È doppiato in giapponese da Yūsuke Numata in SegaSonic the Hedgehog[16].

Ray the Flying Squirrel[modifica | modifica wikitesto]

Ray the Flying Squirrel (レイ・ザ・フライングスクイレル Rei za Furaingu Sukuireru?) è uno scoiattolo volante giallo dotato di una discreta super velocità e dell'abilità del volo. Appare per la prima volta in SegaSonic the Hedgehog dove viene catturato dal Dr. Eggman e portato assieme a Sonic e Mighty su un'isola sperduta, dove i tre diventeranno amici e riusciranno a fuggire[10]. Sarebbe dovuto comparire in Sonic Heroes come personaggio giocabile in un team composto assieme a Mighty the Armadillo e Metal Sonic ma l'idea venne scartata durante lo sviluppo del gioco[12]. Molti anni dopo il personaggio compie un cameo nel livello City Escape in Sonic Generations[13] e torna come personaggio giocante in Sonic Mania Plus[14][15]. Ray ha avuto un ruolo più rilevante nella serie a fumetti Sonic the Hedgehog dove ha conosciuto Sonic e Mighty in circostanze molto simili a quelle del suo esordio diventando così il migliore amico dell'armadillo, inoltre si unirà anche alla squadra Chaotix per sconfiggere il Dr. Eggman. È doppiato in giapponese da Hinako Yoshino in SegaSonic the Hedgehog[16].

Amy Rose[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Amy Rose.

Amy Rose (エミー・ローズ Emī Rōzu?) è un riccio rosa con gli occhi verdi più scuri di quelli di Sonic. Ha ciglia lunghe, un ciuffo di capelli rosa sulla fronte e aculei rosa sparati verso il basso simili a capelli. Indossa un cerchietto per capelli rosso, un vestitino rosso con una gonna che lascia scoperta la schiena, stivaletti rossi con il tacco, guanti bianchi e bracciali gialli simili a degli anelli. È una ragazza vivace e ingenua che va sempre di martello se necessario (con il suo "Martello Piko-Piko"[17]). È molto affettuosa ed è innamorata di Sonic, infatti gli dà sempre la caccia. Nonostante l'aspetto e il carattere, è abile.

Metal Sonic[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Metal Sonic.

Metal Sonic (メタル・ソニック Metaru Sonikku?) è un'intelligenza artificiale simile a Sonic creata da Eggman, per sconfiggere il riccio originale su cui si basa[18]. Metal Sonic non sembra avere molta personalità e ubbidisce agli ordini di Eggman ma vuole migliorarsi sempre più per riuscire a superare il riccio blu[18]. Non parla mai tranne che in Sonic Pinball Party, Sonic Heroes[19] ed in Sonic Generations; ha iridi rossi con intorno la sclera nera, un muso in metallo grigio, testa (con punte simili a aculei) e gambe blu, piedi rossi simili alle scarpe di Sonic, interno delle orecchie e mani gialle e ha degli artigli al posto delle dita per combattere[18]. Per essere un robot, ha un'intelligenza nella media. Ha un nucleo con dei grossi pistoni al centro del corpo, che gli permettono di emettere laser e scattare a gran velocità a mezzaria.

Knuckles the Echidna[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Knuckles the Echidna.

Knuckles the Echidna (ナックルズ・ザ・エキドゥナ Nakkurusu za Ekiduna?) è un'echidna rosso in competizione con Sonic. È un cacciatore di tesori e il guardiano del Master Emerald[1] e discende da una stirpe di echidna guerrieri come lui. Spesso forma un trio con i suoi due amici; Sonic e Tails, e i tre vivono grandi avventure. Knuckles è testardo e pensa sempre al dovere, per questo Sonic lo chiama "Knucklehead" (testa di Knuckles). È un tira-pugni grazie alla forza dei suoi colpi con cui può rompere la roccia e come i suoi antenati guardiani è in grado di planare. Le sue specialità sono soprattutto i pugni e le pose da boxe ma, se necessario, può usare la lotta libera[20]. Ha gli occhi sul viola bluastro, una striscia bianca sul petto e aculei sparati verso il basso. Indossa dei guantoni bianchi imbottiti che per il loro aspetto, prendono il suo stesso nome e delle scarpe; rosse, gialle con imboccatura verde e delle placche di metallo sopra, tende a farsi ingannare dal Dr.Eggman.

EggRobo[modifica | modifica wikitesto]

Gli EggRobo (エッグロボ Eggurobo?) sono dei robot umanoidi a forma d'uovo[21] che assomigliano in aspetto al Dr. Eggman. Compaiono per la prima volta come nemici in Sonic & Knuckles[21]; nella storia di Sonic sono delle nemesi comuni nel livello Sky Sanctuary Zone mentre in quella di Knuckles è presente un EggRobo in particolare che sostituisce Eggman nelle battaglie contro i boss di fine zona[21]. Successivamente un altro esemplare, rinominato nella versione giapponese Eggman Robo (エッグマンロボ Eggumanrobo?)[22], farà la sua apparizione in Sonic R[22] come personaggio sbloccabile nel livello Regal Ruin[23] e in Sonic Adventure 2 come pilota nel minigioco di kart[24]. Altre apparizioni avvengono in Sonic Chronicles dove appare come boss, in Sonic Generations come nemici nel livello Sky Sanctuary, proprio come nell'apparizione originale[25] e in Sonic Mania dove è presente una squadra élite che troverà per conto del loro creatore il Rubino Fantasma, una pietre preziosa capace di modificare la realtà e che li trasformerà negli Hard Boiled Heavies e fungeranno da miniboss e boss nelle varie aree del gioco.

Fang the Sniper[modifica | modifica wikitesto]

Fang the Sniper (ファング・ザ・スナイパー Fangu za Sunaipā?)[26], anche conosciuto come Nack the Weasel[27] nelle localizzazioni in inglese, è un ibrido tra un lupo e una donnola viola[28] (in Giappone è un misto tra un lupo e un gerboa[29][30][31]), che fa il suo debutto nel videogioco per Game Gear Sonic the Hedgehog: Triple Trouble del 1994[32]. È un cacciatore di tesori in cerca degli Smeraldi del Caos[28] proveniente proprio nella dimensione degli Special Stage[33]; tuttavia non è a conoscenza dei veri poteri contenuti nelle gemme e la sua unica intenzione è quella di venderli per trarne profitto[27]. È un tipo astuto[28], subdolo, malizioso[26], che prova sempre a sconfiggere i suoi avversari ma a causa della sua ingenuità finisce spesso per fallire nelle proprie imprese[26].

Dopo Triple Trouble, Fang ha avuto un ruolo giocabile in Sonic Drift 2 del 1995[34] e Sonic the Fighters del 1996[35], doveva essere presente nel gioco cancellato Sonic X-treme[36][37] e nelle prime fasi di Sonic Heroes, dove era originariamente progettato per apparire come uno dei personaggi giocabili di un team composto da lui, Bean the Dynamite e Bark the Polar Bear[12]. Da allora non ha avuto più ruoli rilevanti, nonostante abbia compiuto un cameo in alcuni poster da ricercato nel livello City Escape in Sonic Generations del 2011[13] e come un'illusione creata da un EggRobo in Sonic Mania del 2017[38]. È stato un personaggio ricorrente nella serie a fumetti Sonic the Hedgehog edita da Archie Comics dove era amico di Bean e Bark con i quali formava spesso gli Hooligans, talvolta chiamato Team Hooligan, un gruppo di mercenari[39]. Inoltre aveva anche una sorella di nome Nicolette the Weasel[40].

Vector the Crocodile[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Vector the Crocodile.

Vector the Crocodile (ベクター・ザ・クロコダイル Bekutā za Kurokodairu?) è un coccodrillo verde con protuberanze sulla schiena e sulla coda rosse e il capo dell'agenzia investigativa Chaotix[41]. Vector ha occhi sul castano rossiccio, denti affilati e indossa una catena gialla al collo, cuffie nere sulla testa con cui ascolta la musica, guanti bianchi, scarpe nere, spalline nere e dei grandi bracciali neri. Ha fondato la Chaotix con i suoi due amici; Espio e Charmy[42], anche se i tre non lavorano molto, non si sa quanti misteri abbiano risolto ad oggi. Vector sembra un duro, ma in realtà è un simpaticone, nell'anime Sonic X ha una cotta per la madre di Cream, Vanilla[43].

Espio the Chameleon[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Espio the Chameleon.

Espio the Chameleon (エスピオ・ザ・カメレオン Esupio za Kamereon?) è un camaleonte viola con spine nere sulla schiena e un corno giallo sopra gli occhi[41]. Ha gli occhi gialli e indossa scarpe viola, bracciali e cavigliere grigi dove porta gli shuriken e i kunai e guanti bianchi con una striscia viola sopra. È un ninja, è infatti è il più abile e calmo della Chaotix anche se non è propenso alla forza. Spesso medita, ma è sempre pronto ad entrare in azione per un nuovo caso. Essendo un camaleonte, può diventare invisibile alla vista del nemico[42].

Charmy Bee[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Charmy Bee.

Charmy Bee (チャーミー・ビー Chāmī Bī?) è un'ape arancione con strisce nere e gli occhi castani[41]. Indossa un casco sulla testa con gli occhiali da pilota[42], guanti bianchi, scarpe arancioni e un giubbotto da pilota arancione. È un bambino che lavora nella Chaotix con i suoi amici; Vector e Espio[42] e si diverte a fare gli scherzi. Essendo un'ape, può volare a lungo avendo poca massa ma non è molto abituato a stare con i piedi per terra.

Bean the Dynamite[modifica | modifica wikitesto]

Bean the Dynamite (ビーン・ザ・ダイナマイト Bīn za Dainamaito?) è un picchio[N 1][31][44] verde con una grande abilità nel maneggiare esplosivi di ogni tipo. Compare per la prima volta nella serie in Sonic the Fighters come personaggio giocabile che sfrutta la sua destrezza per colpire i suoi avversari con il becco e tramite l'utilizzo di svariate bombe[35]. Il suo design si basa Bin e Pin, due paperi presenti in un altro videogioco ideato sempre da SEGA, Dynamite Düx[45]. Sarebbe dovuto comparire in Sonic Heroes come personaggio giocabile in un team composto assieme a Fang the Sniper e Bark the Polar Bear ma l'idea venne scartata durante lo sviluppo del gioco[12]. Molti anni dopo ha ottenuto un cameo in alcuni poster da ricercato nel livello City Escape in Sonic Generations[13] e come illusione in Sonic Mania[38]. È stato un personaggio ricorrente nella serie a fumetti Sonic the Hedgehog edita da Archie Comics dove era in società con Bark e amico di Fang[46].

Bark the Polar Bear[modifica | modifica wikitesto]

Bark the Polar Bear[N 2] (バーク・ザ・ポーラーベアー Bāku za Pōrābeā?) è un orso polare di colore giallo dotato di una grande forza fisica. Fa il suo esordio in Sonic the Fighters come personaggio giocante dove partecipa al torneo per ottenere gli Smeraldi del Caos e distruggere l'astronave Death Egg II e sventare così il piano di conquista del Dr. Eggman[35]. Sarebbe dovuto comparire in Sonic Heroes come personaggio giocabile in un team composto assieme a Fang the Sniper e Bean the Dynamite ma l'idea venne scartata durante lo sviluppo del gioco[12]. A seguito di ciò ha compiuto un cameo in alcuni poster da ricercato nel livello City Escape in Sonic Generations[13] e come illusione in Sonic Mania[38]. Come per il suo compare Bean, è stato un personaggio ricorrente nella serie a fumetti edita da Archie Comics dove aveva il ruolo di un mercenario forte ma silenzioso[46].

Tails Doll[modifica | modifica wikitesto]

Tails Doll (テイルス・ドール Teirusu Dōru?) è un robot creato dal Dr. Eggman che ha le sembianze simili a quelle di Tails[22]. Compare unicamente in Sonic R come personaggio sbloccabile nel livello Radical City, la sua abilità è quella di fluttuare nell'aria per un lungo periodo di tempo in compenso si rivela molto lento in termini di velocità[23].

Metal Knuckles[modifica | modifica wikitesto]

Metal Knuckles (メタルナックルズ Metaru Nakkuruzu?) è un robot creato dal Dr. Eggman con ha con le sembianze simili a quelle di Knuckles[22]. Compare solamente in Sonic R come personaggio sbloccabile nel livello Reactive Factory, la sua abilità è quella di planare come la sua controparte organica inoltre vanta anche di una velocità e di una forza di accelerazione entrambe elevate[23].

Big the Cat[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Big the Cat.

Big the Cat (ビッグ・ザ・キャット Biggu za Kyatto?) è un grosso gatto blu comparso per la prima volta in Sonic Adventure dove il suo stile di gioco era molto differente da quello degli altri cinque eroi, difatti il suo presentava delle sessioni di pesca[47][48]. Non è molto intelligente ma in compenso è affabile ed è dotato di un enorme forza fisica[49][50][51].

in Sonic Adventure, la sua storia si concentra sulla pesca del suo amico ranocchio[49], Froggy (カエルくん Kaeru-kun?, lett. "Ranocchio"), il quale dopo aver ingoiato uno Smeraldo del Caos fuggirà dal suo padrone e svilupperà una lunga coda, che non è altri che una parte di Chaos, l'antagonista del gioco. In Sonic Heroes, Big di allea con Amy Rose e Cream the Rabbit per cercare Froggy ed un Chao perduto di nome Chocola. Compare anche come personaggio minore giocabile in Sonic Chronicles: La Fratellanza Oscura[52] e Sonic & SEGA All-Stars Racing e come non giocante nella versione per Nintendo DS di Sonic Colours. Inoltre è presente anche nell'anime Sonic X[53] e nella serie a fumetti Sonic the Hedgehog dove reinterpreta la stessa storia di Sonic Adventure[54].

Il personaggio è stato deriso dai recensori di videogiochi e dai fan per la sua obesità, la poca intelligenza, lo sviluppo unidimensionale e la sua inutilità nei vari giochi; per questa serie di motivi è stato inserito nella lista dei peggiori personaggi dei videogiochi di tutti i tempi[55][56][57]. Per via del suo poco apprezzamento, Sonic Team ha cominciato ad utilizzarlo sempre meno a partire dal 2012, nonostante ciò Takashi Iizuka ha affermato che ritiene possibile creare un titolo in cui il gatto sia il protagonista[58]. Big ha compiuto nel corso della serie vari cameo e ha avuto una breve apparizione in LEGO Dimensions dove appare nel pacchetto Sonic the Hedgehog[59] in cui chiede l'aiuto del giocatore per trovare Froggy in una sottomissione[60].

Chao[modifica | modifica wikitesto]

I Chao (チャオ?) sono delle piccole creature che appaiono per la prima volta in Sonic Adventure[61] per poi tornare in numerosi titoli successivi. Nel capitolo in cui fanno il loro debutto possono essere allevati dal giocatore come in un simulatore di vita simile al Tamagotchi, farli partecipare in alcune gare[62] e trasferiti in Chao Adventure, un minigioco che compariva sullo schermo della periferica VMU del Dreamcast quando veniva avviato Sonic Adventure. Inoltre è possible scambiare il Chao con un altro oppure inserire le statistiche più alte tramite il collegamento ad Internet della console SEGA[63]. Le caratteristiche legate all'allevamento furono poi ampliate in Sonic Adventure 2[64]; infatti le piccole creature potevano diventare degli "Hero Chao" o dei "Dark Chao"[64] a seconda di quale gruppo faceva parte il personaggio scelto che si sarebbe occupato della cura del Chao[64], oltre a ciò potevano prendere parte a delle sfide di karate e gare di velocità[65][64]. Nei titoli per Game Boy Advance: Sonic Advance, Sonic Advance 2[66] e Sonic Pinball Party era presente una modalità chiamata "Tiny Chao Garden", simile ai Chao Garden di Sonic Adventure e Sonic Adventure 2 ma con la rimozione delle prove di karate e di corsa che furono sostituite con dei minigiochi[67][68][69]. Altra possibilità che viene data al giocatore è quella di poter trasferire i Chao tra Sonic Adventure 2: Battle, Sonic Adventure DX: Director's Cut (esclusivamente nella versione per GameCube) e nei capitoli della serie per Game Boy Advance contenenti il Tiny Chao Garden[70][71]. Un Chao comune è un personaggio sbloccabile in Sonic Shuffle[72][73].

I personaggi sono comparsi in svariati capitoli con ruoli minori: un Chao classico è sbloccabile nella modalità multigiocatore di Sonic Adventure 2[74] a bordo di un mecha, il quale ritornerà disponibile dal principio nella versione aggiornata Sonic Adventure 2: Battle[75] assieme ad un Dark Chao, anche a lui a bordo di un mezzo simile[76], come sostituto di Big the Cat[N 3]. Altre apparizioni avvengono in Sonic Pinball Party nella tavola da flipper a tema Sonic the Hedgehog[69], in Sonic Advance 3 dove compaiono svariati minigiochi ispirati ad essi per guadagnare vite extra ed in una missione in cui bisognerà trovarne un esemplare per recuperare uno Smeraldo del Caos[77], in Sonic Rivals 2[78] e Sonic Chronicles: La Fratellanza Oscura[79] bisognerà trovarne alcuni nascosti e in Sonic Generations dove bisognerà gareggiare contro Cream the Rabbit per recuperare il maggiore numero possibile.

Chao degni di nota sono Cheese, partner e amico di Cream, introdotto assieme a lei in Sonic Advance 2, il quale viene utilizzato dalla padroncina per attaccare i nemici[80], Chaos il guardiano di tutti i Chao, che assume il ruolo di antagonista in Sonic Adventure[63], Omochao ovvero una guida robotica che spiega i tutorial nel corso dei vari giochi e Chocola, il gemello di Cheese, che Cream, Amy Rose e Big the Cat cercano durante la loro avventura in Sonic Heroes[50][51]. I Chao sono doppiati in giapponese da Tomoko Sasaki in Sonic Adventure 2[81].

Chaos[modifica | modifica wikitesto]

Chaos (カオス Kaosu?) è un Chao mutato tramite gli Smeraldi del Caos che svolge il ruolo di guardiano della sua stessa specie, proteggendo il Master Emerald e fornendo sempre acqua pulita all'altare in cui la gemma è custodita[82]. È una creatura composta principalmente da acqua che può facilmente scomporre e ricomporre il proprio corpo con forme diverse a proprio piacimento. Senza nessuno Smeraldo del Caos all'interno del suo corpo, viene chiamato "Chaos Zero", ma a seconda del numero di smeraldi che assorbe, si trasforma in forme sempre più potenti e distinte fino a giungere allo stadio di "Perfect Chaos" con tutte e sette le gemme contenute nel suo corpo[82].

La sua prima apparizione è in Sonic Adventure, dove il Dr. Eggman intende sfruttarlo per conquistare il mondo. Nel corso dell'avventura Chaos riuscirà ad impadronirsi di tutti e sette gli smeraldi, diventando infine "Perfect Chaos"[82], inondando l'intera Station Square, tuttavia verrà sconfitto definitivamente da Super Sonic. Riappare in Sonic Adventure 2 come personaggio bonus nella modalità multigiocatore, come lottatore sbloccabile in Sonic Battle[83] e in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali in una versione di ghiaccio di Perfect Chaos. Sarebbe dovuto comparire in Sonic Heroes come personaggio giocabile in un team composto assieme ad E-102 Gamma e Big the Cat ma l'idea venne scartata durante lo sviluppo del gioco[12]. Ritorna sempre nella forma perfetta in Sonic Generations come boss; in questa incarnazione il suo aspetto varia notevolmente rispetto a quello originale, dato che qui viene mostrato come un rettile blu scuro dai denti verdi[84]. Tale aspetto doveva essere probabilmente quello pensato originariamente dagli sviluppatori per il personaggio ma fu scartato per via dell'impossibilità hardware della console Dreamcast[85]. Chaos torna nuovamente come boss finale nel pacchetto Sonic the Hedgehog di LEGO Dimensions.

E-100 Alpha[modifica | modifica wikitesto]

E-100 Alpha (アルファ Arufa?), noto anche come E-100α[86] e meglio conosciuto come Zero, è un robot della serie E-100 di colore verde e viene considerato il prototipo di tutta la produzione[87], il suo nome deriva dalla lettera alfa. Viene creato dal Dr. Eggman che gli ordina di dare la caccia al Flicky amico di Amy Rose, Birdie, in possesso di uno Smeraldo del Caos. Compare per la prima volta in Sonic Adventure come antagonista principale della storia di Amy, dove prova più volte a catturare l'uccellino[86] ma senza successo, finendo per essere distrutto dalla porcospina durante una battaglia[88]. Riappare nei livelli speciali di Sonic Advance 2 dove cerca di impedire al giocatore di ottenere i sette Smeraldi del Caos[89]. In questa sua nuova incarnazione viene chiamato semplicemente "Guardia Robot del Dr. Eggman"[90].

E-101 Beta[modifica | modifica wikitesto]

E-101 Beta (E-101 "ベータ" E-101 "Bēta"?), noto anche come E-101 “β”, è il primo robot della serie E-100[87], colorato prevalentemente di nero, differisce molto nel design rispetto al prototipo Alpha, difatti quello di Beta è umanoide, e tale stile verrà riutilizzato anche per i suoi fratelli assemblati solo successivamente. Il suo nome deriva dalla lettera omonima. Viene creato da Eggman in Sonic Adventure, inserendo un uccellino dalle piume grigie al suo interno, per servirlo a bordo dell'Egg Carrier, tuttavia dopo una sessione di allenamento tra lo stesso robot e il neo fratello Gamma[91], Beta perde e viene portato in un laboratorio per essere riassemblato e rafforzato diventando così E-101 Mark II (E-101改 E-101 aratame?, lett. "E-101 Kai"), questa nuova forma cambia radicalmente l'aspetto rendendolo in grado di volare senza limiti di tempo e con una maggiore potenza di fuoco[92]. A seguito della caduta dell'Egg Carrier, Mark II rimane a bordo della nave e viene affrontato nuovamente da Gamma, da cui viene distrutto, facendo così liberare l'uccellino contenuto dentro di se, nonché fratello di quello contenuto nel robot rosso. È doppiato in giapponese da Tomohisa Asō in Sonic X[93].

E-102 Gamma[modifica | modifica wikitesto]

Il simbolo della gamma che da' il nome al personaggio

E-102 Gamma (E-102 “ガンマ” E-102 “Ganma”?), noto anche come E-102 “γ”, è il secondo robot della serie E-100[94], colorato prevalentemente di rosso[87], armato di una pistola spara laser installata sul suo braccio destro[95] e di un jet pack che gli permette di levitare per brevi tratti. Il suo nome deriva dalla lettera omonima. Appare come uno dei sei protagonisti giocabili in Sonic Adventure dove ricopre un ruolo drammatico; inizialmente creato da Eggman[96] inserendo un uccellino rosa per alimentarlo, comincia la sua nuova vita a bordo dell'astronave Egg Carrier con un addestramento[97] e la sfida contro il fratello maggiore Beta[94][98], prove che supera entrambe con successo guadagnandosi la fiducia del suo creatore. Dopo una serie di avvenimenti quali la punizione dei fratelli Delta, Epsilon e Zeta per il fallimento di una missione, i quali vengono spediti in zone remote come guardie, la totale ricostruzione di Beta e l'amicizia che creerà con Amy, lo porteranno a tradire lo scienziato, optando per una missione di salvataggio che prevede la distruzione dei corpi robotici dei suoi fratelli per liberare gli animali contenuti al loro interno[94]. Dopo una lunga avventura con varie sessioni shoot 'em up[99] finirà con riaffrontare MK II, nuova versione di Beta, che sconfiggerà a bordo dell'Egg Carrier abbandonato nell'oceano, riuscendo infine ad autodistruggersi rilasciando così il suo uccellino[94]. Gamma ha poi rifatto ritorno come personaggio sbloccabile in Sonic Shuffle[72][73]. Sarebbe dovuto comparire in Sonic Heroes come personaggio giocabile in un team composto assieme a Chaos e Big the Cat ma l'idea venne scartata durante lo sviluppo del gioco dove venne sostituito dal successore E-123 Omega[12]. Un robot molto simile a lui, E-102 Chaos Gamma (E-102 “カオスガンマ” E-102 “Kaosu Ganma”?), appare in Sonic Battle[94] come personaggio sbloccabile[83]. Ha ricevuto commenti misti da parte della critica[100], mentre la rivista Xbox World ha lodato generalmente la sua storia[101], mentre altri hanno criticato la natura lenta e ripetitiva del suo stile di gioco[102][103][104]. Gamma è doppiato in giapponese da Jouji Nakata[105] e da Naoki Imamura in Sonic X[93] mentre Chaos Gamma da Taiten Kusunoki[106].

E-103 Delta[modifica | modifica wikitesto]

E-103 Delta (E-103 "デルタ" E-103 "Deruta"?), noto anche come E-103 "δ", è il terzo robot della serie E-100, colorato prevalentemente di blu, armato di un lanciamissili e di un jet pack che sfrutta per volare per brevi tratti. Il suo nome deriva dalla lettera omonima. Appare in Sonic Adventure dove viene spedito assieme a Gamma, Epsilon e Zeta per recuperare il ranocchio Froggy che ha inghiottito uno Smeraldo del Caos, tuttavia fallisce l'incarico portando un anfibio diverso alla base e viene punito dal suo creatore, che lo spedisce a Windy Valley[91]. In seguito viene affrontato come boss[91] e distrutto da Gamma che riesce a liberare il pappagallo presente al suo interno.

E-104 Epsilon[modifica | modifica wikitesto]

E-104 Epsilon (E-104 "イプシロン" E-104 "Ipushiron"?), noto anche come E104 "ε", è il quarto robot della serie E-100, colorato prevalentemente di arancione, armato di un lanciamissili e di un jet pack che utilizza per volare per brevi lassi di tempo. Il suo nome deriva dalla lettera omonima. Appare in Sonic Adventure dove viene spedito assieme a Gamma, Delta e Zeta per recuperare il ranocchio Froggy che ha inghiottito uno Smeraldo del Caos, tuttavia fallisce l'incarico portando un anfibio diverso alla base e viene punito dal suo creatore, che lo spedisce a Red Mountain[92]. In seguito viene affrontato come boss[92] e distrutto da Gamma che riesce a liberare la rondine presente al suo interno.

E-105 Zeta[modifica | modifica wikitesto]

E-105 Zeta (E-105 "ゼータ" E-105 "Zēta"?), noto anche come E105ζ, è il quinto robot della serie E-100, colorato prevalentemente di viola, armato di un lanciamissili che tuttavia non impiegherà mai nel corso della storia. Il suo nome deriva dalla lettera omonima. Appare in Sonic Adventure dove viene spedito assieme a Gamma, Delta e Epsilon per recuperare il ranocchio Froggy che ha inghiottito uno Smeraldo del Caos, tuttavia fallisce l'incarico portando un anfibio diverso alla base e viene punito dal suo creatore, che lo ricostruisce come torre di difesa nella sala macchine dell'Egg Carrier[107] posta a Hot Shelter[92]. In seguito viene affrontato come boss[92] e distrutto da Gamma che riesce a liberare il pavone presente al suo interno.

Omochao[modifica | modifica wikitesto]

Omochao (オモチャオ?) è un Chao robotico con un'elica sulla testa che gli permette di volare. Viene introdotto in Sonic Adventure come assistente nelle gare tra Chao nel minigioco Chao Races e torna in Sonic Adventure 2 dove svolge la funzione di manuale parlante che insegna le basi di gioco al giocatore. Dopo questa sua apparizione compare in numerosi titoli: come guida nel livello d'allenamento e per dare istruzioni nel menu principale in Sonic Heroes, come tipo di arma sbloccabile in Shadow the Hedgehog, come arbitro in Sonic Riders, Sonic Rivals 2 (in quest'ultimo appare anche come carta collezionabile) e Mario & Sonic ai Giochi Olimpici, darà degli indizi nei livelli madre di Sonic Advance 3 e come personaggio di supporto nella modalità multigiocatore di Sonic e gli Anelli Segreti. Altre sue apparizioni lo vedono come ospite del World Grand Prix in Sonic Free Riders e come guida opzionale in Sonic Generations. "Omochao" è un gioco di parole tra omocha (玩具? lett. "giocattolo") e "chao". È doppiato in giapponese da Etsuko Kozakura[81] e in italiano da Alice Bongiorni[108].

Tikal the Echidna[modifica | modifica wikitesto]

Tikal (ティカル Tikaru?) è un'echidna arancione, figlia di Pachacamac (パチャカマ Pachakama?), capo tribù della stessa stirpe da cui discende Knuckles the Echidna, la Tribù Knuckles[109]. Appare per la prima volta in Sonic Adventure e ritorna in Sonic Adventure 2 come personaggio bonus nella modalità multigiocatore[75]. Migliaia di anni prima degli eventi della serie principale, si oppose al padre assetato di potere che voleva conquistare gli altri paesi. Entra in contatto con Chaos e con un gruppo di Chao al santuario del Master Emerald, dove viene accettata facendo amicizia con quest'ultimi. Provò a far cambiare idea al padre riguardo al rubare gli smeraldi dall'altare[109], tuttavia questi ignorò i consigli della figlia mandando il Clan Knuckles all'attacco. Una volta sul luogo, i guerrieri fecero irruzione e corsero contro Tikal ed i Chao presenti scatenando così l'ira di Chaos, che punisce Pachacamac e il resto del clan per quello che avevano appena fatto, assorbendo l'energia negativa degli smeraldi ed uccidendoli poco dopo. Dopo questo avvenimento, Tikal chiede al Master Emerald di fermare Chaos e si sigilla assieme a lui all'interno della gemma[82][109]. Diverse migliaia di anni dopo, il Dottor Eggman rompe il Master Emerald e risveglia il furioso Chaos e lo spirito di Tikal. L'anima dell'echidna aiuterà i sei protagonisti a sconfiggere la creatura e dopodiché se ne andrà con quest'ultima. Il personaggio compare anche in Sonic Advance e Sonic Advance 2 nel minigioco dei Chao e compie un cameo nella tavola da flipper di Angel Island in Sonic Pinball Party. Altre apparizioni minori avvengono in Sonic Rivals e Sonic Rivals 2 in alcune carte collezionabili, in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Londra 2012[110] e Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014 come costume sbloccabile per il Mii, in Super Smash Bros. Brawl come adesivo collezionabile ed infine come personaggio giocabile in Sonic Runners[111]. È doppiata in giapponese da Kaori Asô[105] e in italiano da Valentina Mari in Sonic X[112].

Shadow the Hedgehog[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Shadow the Hedgehog.

Shadow the Hedgehog (シャドウ・ザ・ヘッジホッグ Shadō za Hejjihoggu?) è un porcospino nero con delle strisce rosse e del pelo bianco sul collo. È stato creato dal nonno di Eggman; Gerald Robotnik, come "l'Essere Supremo"[113][1], per curare Maria (nipote di Gerald) da una malattia di neuro-immunodeficienza. La morte di Maria, sua unica amica, lo ha portato a seminare il terrore per vendicare la ragazza ma alla fine ha deciso di restare dalla parte del bene[114]. È un tipo serio e solitario, ha occhi rossi e aculei con le punte verso l'alto e indossa; guanti bianchi, scarpe-jet rosse e bianche che lo rendono veloce quanto Sonic, polsini e cavigliere entrambi neri e rossi e dei bracciali che una volta rimossi gli permettono di combattere al 300% delle sue capacità. Shadow può teletrasportarsi e rallentare il tempo con il Chaos Control (Controllo Chaos)[1] e può controllare lo spazio[1], il tempo[1], l'energia e la materia in varie forme con i derivati di quest'ultimo (come la Chaos Spear, il Chaos Blast e il Chaos Boost)[114]. È immortale[28] e non invecchia mai[28]. I suoi unici amici sono Rouge e Omega. Sposerà Amy Rose e avrà un figlio, Silver the Hedgehog, e affronterà mille avventure insieme al figlio e a Sonic, trio epico che collaborerà a partire da Sonic the Hedgehog fino a far parte insieme della resistenza in Sonic Forces.

Professor Gerald Robotnik[modifica | modifica wikitesto]

Professor Gerald Robotnik (プロフェッサー・ジェラルド・ロボトニック Purofessā Jerarudo Robotonikku?) è il nonno di Maria Robotnik e del Dr. Ivo "Eggman" Robotnik. Cinquant'anni prima degli eventi della serie principale ha tentato di creare "l'Essere Supremo" sotto il finanziamento della Federazione Unita, sperando che questi potesse curare la malattia della nipote. Appare in Sonic Adventure 2 e in Shadow the Hedgehog. È doppiato in giapponese da Chikao Ōtsuka[81] e in italiano da Carlo Reali in Sonic X[112].

Maria Robotnik[modifica | modifica wikitesto]

Maria Robotnik (マリア・ロボトニック Maria Robotonikku?) è una ragazza che appare maggiormente nei flashback presenti in Sonic Adventure 2 e in Shadow the Hedgehog. È la nipote del Professor Gerald Robotnik e cugina del Dr. Ivo "Eggman" Robotnik[115]. Maria soffre di una malattia di neuro-immunodeficienza, incurabile al tempo, così il nonno Gerald crea il Progetto Shadow in modo da salvarle la vita[115]. Successivamente viene creato Shadow, con il quale stringe un profondo legame di amicizia, che tuttavia dura poco tempo dato l'arrivo poco successivo dell'organizzazione governativa denominata "G.U.N." che fa irruzione nella colonia spaziale ARK sparando ed uccidendo Maria[115].

L'unica sua apparizione in cui risulta giocabile è in Shadow the Hedgehog dove può essere controllata dal secondo giocatore durante alcune missioni specifiche[116] ma solo nelle versioni per GameCube e PlayStation 2. È doppiata in giapponese da Yuri Shiratori[81] e in italiano da Letizia Ciampa in Sonic X[112].

Rouge the Bat[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rouge the Bat.

Rouge the Bat (ルージュ・ザ・バット Rūju za Batto?) è un pipistrello femmina albina con gli occhi verde acqua e dei capelli bianchi con punte rivolte verso l'alto. Indossa un vestito nero con un reggiseno un po' scollato a forma di cuore rosa, stivaletti bianchi con motivi a cuore e guanti eleganti bianchi e porta sempre un ombretto blu e il rossetto. In Sonic Heroes porta un vestito molto diverso, di colore rosa e viola e l'ombretto rosa. Rouge è una ragazza affascinante, seducente, scaltra e maliziosa, una cacciatrice di tesori[1] disposta anche a rubare gioielli pur di ottenerli[117][118]. È amica di Shadow e Omega. Essendo un pipistrello può volare e anche se non è molto forte in confronto a Shadow e Omega, si è allenata per imparare a tirare ottimi calci di arti marziali[119].

Cream the Rabbit[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Cream the Rabbit.

Cream the Rabbit (クリーム・ザ・ラビット Kurīmu za Rabitto?) è un coniglio femmina color crema con gli occhi castani. Indossa un vestitino arancione, scarpe arancioni, un fiocchetto blu, guanti bianchi e ha delle punte di capelli color crema dietro la testa. È una bambina ingenua che si da sempre da fare ed è sempre curiosa di tutto, è la migliore amica di Amy ed è sempre accompagnata dal suo Chao che si chiama Cheese. Cream vola con le sue orecchie[50][51] ma non sa fare altro e di fatto è un personaggio debole che cerca di imparare dagli altri.

Comandante[modifica | modifica wikitesto]

Il Comandante (司令官 Shireikan?) è il leader della Guardian Units of Nations (G.U.N.), una grande organizzazione militare presente nell'universo di Sonic. Ha vissuto la sua infanzia a bordo dell'ARK, una grande colonia spaziale, vista per la prima volta in Sonic Adventure 2, dove tuttavia il Comandante non compare nel corso del gioco. Durante il suo periodo di vita a bordo della nave diventa amico di Maria ed assiste alla creazione di Shadow. La sua famiglia venne uccisa dai G.U.N. quando attaccarono l'ARK e di conseguenza di ciò comincia a nutrire un profondo risentimento nei confronti di Shadow, optando così in seguito di unirsi all'organizzazione militare. Appare in Shadow the Hedgehog come antagonista; inizialmente prova ad uccidere il porcospino nero, ma in una delle varie storie del gioco, capisce che Shadow ha perso i ricordi dell'incidente e decide di lasciarlo andare. In alcuni dialoghi che si possono sentire nel corso dei livelli si apprende che ha almeno un figlio e un nipote. Il Comandante appare anche in Sonic Chronicles: La Fratellanza Oscura, dove si allea con i protagonisti per combattere i Marauders, una nazione nemica[52]. Nella serie a fumetti Sonic the Hedgehog viene chiamato Abraham Tower[120], tuttavia questo nome non è mai stato impiegato nei videogiochi. È doppiato in giapponese da Banjō Ginga[121].

E-123 Omega[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: E-123 Omega.

E-123 Omega (E-123 オメガ?), noto anche come E-123 "Ω", è un grande robot rosso e nero con la testa gialla e gli occhi rossi e il simbolo dell'omega sulla spalla (da qui il nome). Può assemblare le armi da fuoco all'interno del suo corpo a seconda dei suoi gusti personali (infatti queste armi lo rendono molto pesante)[122]. I suoi amici sono Rouge e Shadow, con cui passa molto tempo in palestra ad allenarsi. Nonostante sia un robot appassionato di armi, fa spesso battute ironiche.

Blaze the Cat[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Blaze the Cat.

Blaze the Cat (ブレイズ・ザ・キャット Bureizu za Kyatto?) è un gatto femmina color lavanda con un rubino rosso sulla fronte e gli occhi gialli. Ha ciglia lunghe, occhi gialli, capelli lunghi viola con punte più scure, legati in una coda di cavallo alta da un elastico rosso e porta ciocche di capelli sparate verso l'alto sulle guance. Indossa un sotto abito e pantaloni bianchi, un soprabito viola, guanti bianchi e scarpe rosse con un tacco molto sottile. Principessa della dimensione Sol, Blaze viene da una famiglia reale e infatti è molto responsabile ed è stata addestrata nella scherma e nella arti marziali. Blaze ha un carattere freddo e serio ma a volte allegro e divertente, è agile, veloce e scattante e con la pirocinesi, può controllare il fuoco incendiando l'ossigeno presente nell'atmosfera attorno a lei. Una volta è stata aiutata da Sonic, ed è diventata una delle conoscenti più strette di lui e dei suoi amici, tanto da passare molto più tempo nel mondo di Sonic. Ha una cotta alquanto evidente per Silver e i due stringeranno un rapporto più stabile col passare del tempo.

Dr. Eggman Nega[modifica | modifica wikitesto]

Dottor Eggman Nega (ドクター・エッグマン・ネガ Dokutā Egguman Nega?), più noto come Eggman Nega (エッグマン・ネガ Egguman Nega?), è il discendente di Eggman proveniente da un futuro di duecento anni dopo[123], introdotto in Sonic Rush prima come arci-nemico di Blaze the Cat[124] e successivamente di Silver the Hedgehog[125]. È noto per causare guai mediante l'utilizzo di viaggi nel tempo e interdimensionali. Il suo aspetto è molto simile a quello di Eggman, tuttavia la sua personalità è molto diversa[126], è senza cuore e calcolatore, tuttavia rimane sempre educato[123] e dalle buone maniere[126]. Nel corso dei vari giochi assume ruoli differenti; nella serie di Sonic Rush si allea all'Eggman originale per lavorare in squadra[127] mentre in quella di Sonic Rivals sfrutta a suo vantaggio la somiglianza con l'antenato per incolpare quest'ultimo delle sue malefatte[128]. È doppiato in giapponese da Chikao Ōtsuka dal 2005[129] al 2016[N 4][130], da Motomu Kiyokawa dal 2016 e in italiano da Aldo Stella[131].

Jet the Hawk[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Jet the Hawk.

Jet the Hawk (ジェット・ザ・ホーク Jetto za Hōku?) è un falco verde, leader dei Babylon Rogues[132], il quale viene soprannominato il "Leggendario Maestro del Vento"[133] per via della sua maestria nell'utilizzo degli Extreme Gear, la cui bravura è derivata dai suoi avi[132]. Le sue abilità gli permettono di confrontarsi con Sonic the Hedgehog e di considerarsi un suo rivale[132]. Jet è consapevole dei suoi doveri di leader ma in alcuni casi deve essere aiutato dai membri della sua squadra[132]. Molto orgoglioso, è anche un abile cacciatore di tesori e ha una grande considerazione di se[132]. Odia perdere e se trova dei potenziali avversari più veloci o più sicuri di lui li combatte con il Bashyo Fans, un potente ventaglio che gli permette di emettere forti getti d'aria[132].

Wave the Swallow[modifica | modifica wikitesto]

Wave the Swallow (ウェーブ・ザ・スワロー Wēbu za Suwarō?) è una rondine viola che svolge il ruolo di meccanico, mestiere ereditato dal padre che faceva parte della precedente generazione dei Babylon Rogues. Dotata di questo dono, ha una superba conoscenza sugli Extreme Gear, la quale supera quelle di Tails e del Dr. Eggman[134]. Date le sue doti intellettive, è molto sicura di sé stessa[135], odia le persone ottuse e stupide, nota facilmente i dettagli e talvolta consiglia i suoi amici, anche se il più delle volte tali consigli li comprende esclusivamente lei[135]. Anche se considera Jet the Hawk come un "fratello minore" inaffidabile e testardo gli è molto fedele e lo segue sempre nelle sue avventure[135]. È doppiata in giapponese da Chie Nakamura[136] e in italiano da Deborah Morese[137].

Storm the Albatross[modifica | modifica wikitesto]

Storm the Albatross (ストーム・ザ・アルバトロス Sutōmu za Arubatorosu?) è un albatross robusto e muscoloso, membro dei Babylon Rogues e "braccio destro" di Jet the Hawk[138]. La sua forza e la sua lealtà nei confronti del suo leader Jet sono più grandi di chiunque altro e odia i rivali delle altre squadre[139]. Quando si arrabbia diventa aggressivo[139]; la sua grande forza fisica compensa la sua scarsa intelligenza e la sua poca velocità. Essendo una testa calda, finisce ogni tanto per balbettare quando è agitato e odia le attese[139]. È doppiato in giapponese da Kenji Nomura[136].

Silver the Hedgehog[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Silver the Hedgehog.

Silver the Hedgehog (シルバー・ザ・ヘッジホッグ Shirubā za Hejjihoggu?) è un riccio bianco con gli occhi gialli e del pelo bianco sul collo, simile a Shadow ma anche dietro la schiena. Ha due aculei sparati dietro e il resto sparati verso l'alto, indossa dei guanti bianchi, stivali blu, bianchi e verde acqua e bracciali e cavigliere entrambi gialli. Sui guanti, porta un simbolo ad anello verde acqua che si illumina quando usa la sua abilità, stessa cosa per delle strisce sui suoi bracciali e cavigliere. Silver è determinato quando si parla di dovere, anche se insicuro molte volte. Proviene dal futuro e anche se non molto agile, o veloce o potente, può usare la telecinesi per volare (muovendo lo spazio circostante), o per attaccare i nemici lanciandogli oggetti[140]. È innamorato e ricambiato da Blaze the Cat, con cui poi stringerà un rapporto dopo la sua trasformazione in ESP Silver. Una volta voleva uccidere Sonic ma chiarito l'equivoco, i due sono diventati amici.

Orbot e Cubot[modifica | modifica wikitesto]

Orbot[N 5] (オーボット Ōbotto?) è un assistente robotico del Dr. Eggman[141] che compare per la prima volta in Sonic Unleashed. Anche se trascorre la maggior parte del tempo a monitorare i dati di Eggman, fa spesso del sarcasmo sottolineando i difetti generali nei piani del suo creatore[141]. Torna in Sonic Colours, questa volta in compagnia di un suo simile di nome Cubot (キューボット Kyūbotto?)[142], il quale è più lento di comprendonio[141], privo di umorismo e soffre di un difetto che lo induce a parlare casualmente con degli accenti diversi[143]. Il duo compie un breve cameo in Sonic Generations e torna successivamente in Sonic Lost World dove assistono lo scienziato nella sua missione. Altre loro apparizioni minori sono state in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Londra 2012 nella modalità Sfide londinesi dove copiano gli adesivi dei partecipanti[144], in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014 come ospiti di un tour e nella serie animata Sonic Boom. Il sito web Digital Spy apprezzò la loro inclusione nella trama di Sonic Colours, in particolar modo per Cubot, quando gli viene richiesto di pulire un altro robot che Sonic aveva distrutto[142]. Sono doppiati rispettivamente in giapponese da Mitsuo Iwata e Wataru Takagi[145] e in italiano da Massimo Di Benedetto e Luca Sandri nei videogiochi[146] e da Alessandro Budroni e Ivan Andreani in Sonic Boom.

Wisp[modifica | modifica wikitesto]

I Wisp (ウィスプ Uisupu?) sono una razza extraterrestre che vive su un pianeta lussureggiante ed erboso chiamato Pianeta Wisp[147]. Quest'ultimo, così come tutti i suoi abitanti, sono stati creati dalla Madre Wisp, una versione adulta e rosa di questi alieni che li ha cresciuti. I Wisp parlano una lingua comune che Sonic e Tails non riescono a comprendere, così la volpe crea un traduttore simultaneo in Sonic Colours. I nomi giapponesi e inglesi derivano dalla traduzione di una parola di Tails nella loro lingua, anche se altri personaggi nel corso del gioco si riferiranno a quest'ultimi semplicemente come alieni. Questi sono formati da una forza energetica chiamata "Hyper-go-on" che possono utilizzare per entrare nel corpo del protagonista giocabile Sonic per conferirgli per un breve periodo di tempo dei poteri legati agli elementi[147]. Sono divisi in numerose razze ed ognuna di queste conferisce un'abilità diversa meglio conosciuta come il "Potere dei Colori". Quando Sonic raccoglie un Wisp può utilizzare il suo potere a volontà tuttavia può trasportarne solo uno per volta.

Sono presenti numerosi tipi di Wisp, ognuno dei quali è contraddistinto da un'abilità speciale. Colours introduce dieci tipi diversi tra le versioni per Wii e Nintendo DS del gioco; alcuni di questi compaiono esclusivamente in una sola versione. Per esempio, i Wisp viola, hanno l'abilità della "Frenesia" che permette a Sonic di trasformarsi in un demone dal difficile controllo che riesce a farsi strada attraverso gli ostacoli ed appare nella versione casalinga[148] mentre i Wisp violetti aumentano la densità del porcospino blu in modo tale che possa assorbire nemici, ostacoli e Rings come un buco nero e fa la sua apparizione solo nell'edizione portatile[149]. Altri invece appaiono in entrambe le versioni come i Wisp gialli che permettono di scavare nelle profondità del terreno, permettendo così di arrivare in aree altrimenti inaccessibili[148]. Lost World ha introdotto altre tipologie di questi alieni mantenendo alcune di quelle vecchie utilizzate in passato[150]. Fra questi vi sono i Wisp color magenta che fanno rimbalzare il giocatore tra le note musicali al tocco del touch screen del Wii U[151] e quelli neri che tramutano l'eroe in una bomba in grado di rotolare fra i nemici ed esplodere[152]. Il manuale di gioco di Colours indica che ogni tipo di Wisp presenta una sua personalità diversificata a seconda del colore, quelli ciani che offrono l'opportunità di rimbalzare sulle superfici sono sbadati ed energici mentre quelli arancioni che sono in grado di spedire il riccio rapidamente in aria sono delle teste calde[153].

In Sonic Colours, Eggman costruisce un parco divertimenti interstellare attraverso il pianeta dei Wisp con l'intenzione di redimersi per i suoi peccati compiuti in passato[154]. Sospettosi, Sonic e Tails partono per investigare sulla faccenda[155] e salvano due Wisp da Orbot e Cubot che gli stavano dando la caccia. Una delle due creature, un maschio loquace di colore bianco chiamato Yacker, si unisce ai due eroi per tutta la durata del gioco. Quest'ultimo svela che Eggman sta trasformando i Wisp in una versione corrotta di colore viola (nella versione Wii) o violetto (in quella per DS), i quali gli servono per alimentare un raggio per il controllo mentale e così riuscire a governare l'intero universo. Sonic libera i Wisp imprigionati in ogni livello, e ne usa i poteri per sconfiggere lo scienziato al termine dell'avventura. Tuttavia, il cannone per il controllo mentale creato da quest'ultimo ha un malfunzionamento e crea un buco nero, il quale inizia a risucchiare Sonic ma i Wisp combinano i loro poteri e riescono a neutralizzare la minaccia. Yacker libera i Wisp restanti e riconverte quelli corrotti nella loro forma originale, ringraziando Sonic e Tails per l'aiuto per poi andarsene. La versione per DS mostra la Madre Wisp come boss posto al termine del gioco, dove viene corrotta dagli "Hyper-go-on" dei figli che hanno perso il controllo. Le creature sono poi apparse anche nel livello Planet Wisp in Sonic Generations[156] e nella serie a fumetti[157]. Iizuka ha affermato in un'intervista che i Wisp sono stati aggiunti in Colours per "espandere e rafforzare l'azione platform dello stile di gioco" senza forzare il giocatore a cambiare personaggio giocabile[158]. Un altro obiettivo era quello di incoraggiare gli acquirenti a rivisitare i livelli precedentemente completati; Sonic Team ha difatti inserito delle parti in alcune zone che richiedono obbligatoriamente l'utilizzo di Wisp che vengono sbloccati solo in seguito[159]. Lo stesso Iizuka ha anche riferito che li considera fondamentale nella serie di Sonic[160].

La critica ha dato opinioni miste riguardo i Wisp e la loro integrazione nel gameplay di Sonic. Arthur Gies di IGN li ha definiti come "la grande aggiunta" a Sonic Colours, che ha dato una rinfrescata ai controlli[147]. Dave McComb del periodico Empire li ha chiamati "carini" e "strani"[161], mentre John Meyer di Wired li ha trovati "coccolosi"[162] e Dale North di Destructoid "una piccola e simpatica razza aliena"[163]. Randy Nelson di Joystiq li ha visti come "peluche" affermando che la loro immagine poteva essere facilmente utilizzata per un eventuale merchandise[164]. I personaggi hanno ricevuto attenzioni positive per la varietà disponibile in Sonic Colours e in Lost World sia in termini di numero che di giocabilità e la varietà che hanno portato a questi titoli: per esempio, Gies ha dichiarato che "quasi tutti aggiungono stranezze alle abilità di Sonic"[147]. Recensendo la versione per Nintendo DS di Colours, Tim Turi di Game Informer affermò che "ognuno aggiunge una nuova meccanica di gioco"[149]. Sia Gies che Turi apprezzarono anche la possibilità di poter rivisitare i vecchi livelli con i Wisp sbloccati successivamente[147][149]. Steve Thomason di Nintendo Power li ha identificati come "un'aggiunta davvero interessante alla formula Sonic" tra una serie di passi falsi, e ha elogiato la loro varietà "abilmente progettata"[148]. Chris Scullion di Computer and Video Games descrisse i Wisp in Lost World come dei "power-up familiari che emulano le meccaniche delle avventure su Wii di Mario" come parte di un punto più ampio e ambivalente del gioco derivato da Super Mario Galaxy[165]. Nonostante ciò i controlli dei Wisp furono criticati: Turi espresse come opinione "per quasi tutte le abilità utili c'è un vero disastro" e si lamentò dei controlli su Wii[166]. Justin Speer di GameTrailers la pensò allo stesso modo aggiungendo che i Wisp "non sembravano davvero appartenere al gioco"[167]. Hardcore Gamer recensì Lost World trovando che nessuno dei Wisp soddisfaceva l'uso del Wii U GamePad[168]. Chris Shilling di Eurogamer li ha trovati "maldestri sul touch screen o interludi che uccidono il ritmo del livello"[169].

Sticks the Badger[modifica | modifica wikitesto]

Sticks the Badger (スティックス・ザ・バジャー Sutikkusu za Bajā?) è un tasso femmina arancione e marrone introdotto per la prima volta nella serie animata Sonic Boom[170]. È una ragazza selvaggia e energica, che ha vissuto nella natura selvaggia per la maggior parte della sua vita[171]. Nonostante ciò viene vista estremamente volenterosa nel rafforzare la sua amicizia con Sonic, Amy, Tails e Knuckles[172][173]. Nel mondo videoludico è comparsa in Sonic Boom: Frammenti di cristallo dove viene descritta come "infantile" da Scott Thompson di IGN[174], un'"idiota improbabile" da Becky Cunningham di GamesRadar[175] e una "bella aggiunta" da parte di Chris Carter di Destructoid[176]. In Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 viene mostrata essere un'esperta nel tiro con l'arco[177]. È doppiata in giapponese da Aoi Yūki e in italiano da Benedetta Ponticelli in Sonic Boom: L'ascesa di Lyric[178], da Anna Mazza nei successivi videogiochi[179] e da Ilaria Latini in Sonic Boom.

Infinite[modifica | modifica wikitesto]

È uno sciacallo nero in grado di creare illusioni grazie al rubino fantasma che ha sul petto che è apparso unicamente in Sonic Forces, di cui è l'antagonista principale. Porta sempre una maschera fornitagli dal dottor Eggman in seguito ad una presa in giro di Shadow the Hedgehog durante il loro combattimento. Il porcospino nero gli aveva infatti detto di non mostrargli più la sua brutta faccia, lo sciacallo ne è rimasto ossessionato ed è in cerca di vendetta nei confronti di Shadow. Sì è alleato col dottore dopo che gli ha dato la maschera e ha creato copie illusionistiche di Shadow the Hedgehog, Chaos, Zavok e Metal Sonic che hanno dato del filo da torcere a Sonic e alla resistenza. Dopo la sua sconfitta scompare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ Dato che Bean si basa su Bin e Pin, due paperi protagonisti di Dynamite Düx, alcune fonti riportano erroneamente come specie del personaggio il papero anziché il picchio.
  2. ^ In Sonic the Fighters è stato accreditato erroneamente come "Bark the Polerbear" nelle schermate di selezione dei personaggi ed in quelle di caricamento prima di ogni match.
  3. ^ Tale cambiamento è stato apportato per correggere l'errore presente nella versione originale che vedeva Big schierato dalla parte degli antagonisti benché il personaggio sia a tutti gli effetti un eroe.
  4. ^ Nel doppiaggio originale di Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 furono utilizzate alcune registrazioni d'archivio provenienti dai titoli precedenti. L'ultima volta in cui il doppiatore ha prestato ufficialmente la sua voce al personaggio è stata in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014 del 2013.
  5. ^ Il personaggio non ha avuto un nome ufficiale fino a Sonic Colours. Prima di allora era conosciuto anche con i nomi SA-55 (utilizzato nel copione di doppiaggio e successivamente anche nell'adattamento a fumetti edito da Archie Comics) ed Ergo.
Fonti
  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) Characters, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  2. ^ Manuale Sonic the Hedgehog, p. 4.
  3. ^ Manuale Sonic Adventure, p. 31.
  4. ^ Manuale Sonic Adventure 2, p. 9.
  5. ^ Manuale Sonic Heroes GC, p. 14.
  6. ^ Manuale Sonic Heroes PS2, p. 12.
  7. ^ Manuale Shadow the Hedgehog, p. 8.
  8. ^ Manuale Sonic Adventure, p. 20.
  9. ^ (JA) Profilo ufficiale di Tails, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  10. ^ a b (EN) SegaSonic the Hedgehog, su The Green Hill Zone. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  11. ^ (EN) Chaotix, su The Green Hill Zone. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  12. ^ a b c d e f g (JA) Shiro Maekawa [mizuhano], ソニックヒーローズの最初の計画の18名と、チーム分けは確かこんな感じ。 (Tweet), su twitter.com, 26 aprile 2018. URL consultato il 13 marzo 2019 (archiviato il 13 marzo 2019).
  13. ^ a b c d e (EN) SEGA@E3 2011: Sonic Generations Trailer Reveals City Escape, Cameos, Etc. (EDITED – More Cameos Reported), in Sonic Wrecks, 7 giugno 2011. URL consultato il 18 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 27 ottobre 2013).
  14. ^ a b (EN) Sonic Team boss talks Sonic Mania Plus – origins, additions of Ray and Mighty, more, in Nintendo Everything, 28 aprile 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  15. ^ a b (EN) Asif Khan, Sonic Mania Plus Release Date Trailer Introduces Mighty & Ray, New Characters with Mario's Old Moves, in Shacknews, 25 aprile 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  16. ^ a b (EN) Sega Sonic the Hedgehog Voice Credits, su Behind The Voice Actors. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  17. ^ Manuale Sonic Adventure, p. 24.
  18. ^ a b c (JA) Profilo ufficiale di Metal Sonic, SEGA. URL consultato l'8 gennaio 2019.
  19. ^ (EN) Sonic Heroes Voice Credits, su Behind The Voice Credits. URL consultato l'8 gennaio 2019.
  20. ^ (EN) Knuckles the Echidna, su Sonic-City.com. URL consultato il 16 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 25 febbraio 2008).
  21. ^ a b c (EN) Sonic & Knuckles, su The Green Hill Zone. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  22. ^ a b c d (JA) Character Page, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  23. ^ a b c (EN) Sonic R, su The Green Hill Zone. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  24. ^ (EN) Sonic Adventure 2, su The Green Hill Zone. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  25. ^ (EN) Tristan Oliver, New Video: Sonic Generations Classic Sky Sanctuary Gameplay Footage, More, in TSSZ News, 26 settembre 2011. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  26. ^ a b c Manuale Sonic & Tails 2, p. 30.
  27. ^ a b Manuale Sonic Triple Trouble, p. 2.
  28. ^ a b c d e (EN) Characters, su Sonic Central. URL consultato il 9 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2005).
  29. ^ Sonic Jam Official Guide.
  30. ^ (EN) TOUMA [toumartcom], I designed him as a jerboa. However, he was presented as a weasel overseas. (Tweet), su twitter.com, 23 agosto 2017 (archiviato l'8 settembre 2017).
  31. ^ a b (EN) Mistaken Identity: Fang and Bean Are Not What You Think They Are, su The Sonic Stadium, 21 agosto 2017. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  32. ^ (EN) Sonic & Tails 2, su The Green Hill Zone. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  33. ^ Secondo il manuale giapponese di Sonic Triple Trouble, si dice che Fang risiede nel misterioso Special Stage, che è descritto come subspazio.
  34. ^ (EN) Sonic Drift 2, su The Green Hill Zone. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  35. ^ a b c (EN) Sonic the Fighters, su The Green Hill Zone. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  36. ^ (EN) What is Sonic X-Treme?, su Secrets of Sonic Team. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  37. ^ (EN) The Nack The Weasel Boss stage, su Secrets of Sonic Team. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  38. ^ a b c (EN) Jelani James, Sonic Mania : Review, su Attack of the Fanboy, 13 agosto 2017. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  39. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); The Great Chaos Caper Part One: On the Hunt, in Sonic Universe n. 63, Archie Comics, giugno 2014.
  40. ^ (EN) Ken Penders (testi), Manny Galan (disegni); A Friend in Need, in Knuckles the Echidna n. 26, Archie Comics, luglio 1999.
  41. ^ a b c (EN) Who's who in Chaotix?, in Sega Magazine, nº 52, 1995.
  42. ^ a b c d (EN) Knuckles Chaotix - meet the Characters, su Knuckleschaotix.net. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  43. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x59, Hanno rapito Cream.
  44. ^ Fighters Megamix Official Guide.
  45. ^ (EN) Cameos & Related Titles, su The Green Hill Zone. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  46. ^ a b (EN) Ian Flynn (testi e disegni); Birthday Bash! Part One: Giving and Receiving, in Sonic the Hedgehog n. 160, Archie Comics, 22 marzo 2006.
  47. ^ Manuale Sonic Adventure, p. 28.
  48. ^ (EN) Gerjet Betker, "Die Sonic-Fans nie wieder enttäuschen!" Interview, su Gamers Global, 20 luglio 2011. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  49. ^ a b (JA) Profilo ufficiale di Big, SEGA. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  50. ^ a b c Manuale Sonic Heroes GC, p. 11.
  51. ^ a b c Manuale Sonic Heroes PS2, p. 9.
  52. ^ a b La Soluzione di Sonic Chronicles: La Fratellanza Oscura, su Multiplayer.it, 19 novembre 2008. URL consultato il 25 dicembre 2018.
  53. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x27, La creatura del Caos, TV Tokyo, 5 ottobre 2003.
  54. ^ (EN) Ken Penders (testi), Steven Butler (disegni); Land Fall, in Sonic the Hedgehog n. 80, Archie Comics, marzo 2000.
  55. ^ (EN) Least Popular Character Tournament, su 1UP.com. URL consultato il 21 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 19 marzo 2013).
  56. ^ (EN) Thomas East, The best and worst Sonic characters, su Official Nintendo Magazine, 29 maggio 2013, p. 10. URL consultato il 21 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2013).
  57. ^ (EN) Jim Sterling, The 10 worst Sonic friends, su GamesRadar, 23 giugno 2012. URL consultato il 21 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2013).
  58. ^ (EN) Sonic Lost World, in Official Nintendo Magazine (Future plc), nº 94, pp. 48-49.
  59. ^ (EN) LEGO Dimensions [LEGODimensions], Okay, let's get this party started. Save the date: November 18th, 2016. #LEGODimensions #GottaGoFast (Tweet), su twitter.com, 16 ottobre 2016 (archiviato il 24 gennaio 2018).
  60. ^ (EN) Steve Thomason, New Blue, in Nintendo Power (Future US), V213, pp. 32-36.
  61. ^ Mattia Ravanelli, Sonic Chronicles: the Dark Brotherhood - Un nuovo eroe, in Nintendo la Rivista Ufficiale (Sprea Editori), nº 79, giugno 2008, p. 7.
  62. ^ (EN) Sonic Adventure, su IGN, 8 settembre 1999. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  63. ^ a b (EN) Scott Alan Marriott, Sonic Adventure, su AllGame. URL consultato il 23 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2010).
  64. ^ a b c d Sonic Adventure 2 Guide, p. 168-173.
  65. ^ (EN) Interview With Sonic Adventure 2 Director Takashi Iizuka, su IGN, 4 giugno 2001. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  66. ^ Sonic Advance 2 Guide, p. 109.
  67. ^ (EN) Craig Harris, Sonic Advance Review, su IGN, 5 febbraio 2002. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  68. ^ (EN) Frank Provo, Sonic Advance 2 Review, su IGN, 7 aprile 2003. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  69. ^ a b (EN) Frank Provo, Sonic Pinball Party Review, su GameSpot, 25 giugno 2003. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  70. ^ (EN) Shane Satterfield, Sonic Adventure 2 Battle Review, su GameSpot, 15 febbraio 2002. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  71. ^ (EN) Matt Casamassina, Sonic Adventure DX Director's Cut, su IGN, 20 giugno 2003. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  72. ^ a b Manuale Sonic Shuffle, p. 22.
  73. ^ a b Sonic Shuffle (Dreamcast) - Trucchi, su Gamesurf, 2 maggio 2001. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  74. ^ (EN) Sonic Adventure 2 Cheats, su GameSpot. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  75. ^ a b (EN) Character Introduction: Hero/ characters for 2P battle, Sonic Team. URL consultato il 23 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2011).
  76. ^ (EN) CHARACTERS: DARK SIDE, Sonic Team. URL consultato il 23 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2011).
  77. ^ (EN) Frank Provo, Sonic Advance 3 Review, su GameSpot, 17 maggio 2006. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  78. ^ (EN) Lark Anderson, Sonic Rivals 2 Review, su GameSpot, 9 gennaio 2008. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  79. ^ (EN) Jim Sterling, Destructoid review: Sonic Chronicles: The Dark Brotherhood, su Destructoid, 29 settembre 2008. URL consultato il 23 dicembre 2018.
  80. ^ (EN) Sonic Central, su Sonic Central. URL consultato il 23 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2010).
  81. ^ a b c d (EN) Sonic Adventure 2 Voice Credits, su Behind The Voice Actors. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  82. ^ a b c d (JA) Profilo ufficiale di Chaos, SEGA. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  83. ^ a b Sonic Battle - Trucchi, su Multiplayer.it. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  84. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, Sonic Generations Modern Era Trailer Posted, in Anime News Network, 6 ottobre 2011. URL consultato il 18 dicembre 2018.
  85. ^ Sonic Generations Strategy Guide, capitolo Interview with Sonic Team's Iizuka-san, p. 206.
  86. ^ a b (JA) ZERO, su sonic.dricas.ne.jp, p. 1. URL consultato il 17 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2004).
  87. ^ a b c (JA) Profilo ufficiale di Gamma, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  88. ^ Sonic Adventure DX Guide, p. 92.
  89. ^ Sonic Advance 2 Guide, p. 24.
  90. ^ Manuale Sonic Advance 2, p. 19.
  91. ^ a b c Sonic Adventure DX Guide, p. 104.
  92. ^ a b c d e Sonic Adventure DX Guide, p. 105.
  93. ^ a b (EN) Sonic X Voice Credits, su Behind The Voice Actors. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  94. ^ a b c d e (EN) Character Chronicle: E-102 Gamma, su Source Gaming, 1º novembre 2017. URL consultato il 19 gennaio 2019.
  95. ^ (EN) The Great Blue Hope, in Electronic Gaming Monthly (EGM Media, LLC), nº 112, novembre 1998, p. 194.
  96. ^ (EN) E-102 Gamma, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2000).
  97. ^ Manuale Sonic Adventure, p. 26.
  98. ^ (EN) Sonic The Hedgehog [Sonic_Hedgeblog], The introduction to E-101 Beta’s boss battle in Sonic Adventure. (Tweet), su twitter.com, 24 ottobre 2017 (archiviato il 19 gennaio 2019).
  99. ^ (EN) Rich Knight, The 25 Coolest Robots in Video Games, su Complex, 17 luglio 2012. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  100. ^ (EN) Richard Coombs, The Top 9 Sonic Characters that Need to Retire, su Blistered Thumbs. URL consultato il 17 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2013).
  101. ^ (EN) Sonic Heroes, in Xbox World (Future Publishing), nº 2, gennaio 2004, p. 36.
  102. ^ (EN) Levi Buchanan, Where Did Sonic Go Wrong?, su GameSpot, 20 febbraio 2009, p. 2. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  103. ^ (EN) Jem Roberts, Sonic Adventure, in Official Dreamcast Magazine, nº 1, settembre 1999, p. 54.
  104. ^ (EN) Brian Dumlao, XBLA Review - 'Sonic Adventure', su Worth Playing, 18 ottobre 2010. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  105. ^ a b (EN) Sonic Adventure Voice Credits, su Behind The Voice Actors. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  106. ^ (EN) Sonic Battle Voice Credits, su Behind The Voice Credits. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  107. ^ (JA) Act:017 ゼータ先輩の教訓, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2016).
  108. ^ Sonic Generations, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  109. ^ a b c (JA) Profilo ufficiale di Tikal, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  110. ^ (EN) Unlock Mii Costumes cheat for Mario & Sonic at the London 2012 Olympic Games, su Super Cheats, 2 aprile 2012. URL consultato l'8 gennaio 2019.
  111. ^ (JA) SEGA [SonicRunners_JP], 【もうすぐ終了】ソニックアドベンチャーのコンセプトキャラとして登場中の『ティカル』がGETできるのは9/25の17:59まで!#ソニックランナーズ (Tweet), su twitter.com, 23 settembre 2015 (archiviato l'8 gennaio 2019).
  112. ^ a b c Sonic X, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  113. ^ Manuale Sonic Adventure 2, p. 7.
  114. ^ a b (JA) Profilo ufficiale di Shadow, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  115. ^ a b c Sonic Adventure 2 Guide, p. 2.
  116. ^ Shadow the Hedgehog Guide, p. 31-32, 53-55.
  117. ^ Manuale Sonic Heroes GC, p. 9.
  118. ^ Manuale Sonic Heroes PS2, p. 7.
  119. ^ (JA) Profilo ufficiale di Rouge, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  120. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Jamal Peppers (disegni); Shadow Fall Part One: Into the Unknown, in Sonic Universe n. 59, Archie Comics, febbraio 2014.
  121. ^ (EN) Shadow the Hedgehog Voice Credits, su Behind The Voice Actors. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  122. ^ (JA) Profilo ufficiale di Omega, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  123. ^ a b (JA) Profilo ufficiale di Eggman Nega, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  124. ^ (EN) Jeff Gerstmann, Sonic Rush Review, su GameSpot, 14 novembre 2005. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  125. ^ Sonic Rivals 2 – Recensione Sonic Rivals 2, su GameSource, 29 maggio 2009. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  126. ^ a b Manuale Sonic Rush, p. 6.
  127. ^ (EN) Jason Armstrong, Sonic Rush Review (DS), su Nintendo Life, 31 maggio 2006. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  128. ^ (EN) Mini-Review: Sonic Rivals 2, su Press The Buttons, 20 marzo 2012. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  129. ^ (EN) Sonic Rush Voice Credits, su Behind The Voice Credits. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  130. ^ (EN) Mario and Sonic at the Rio 2016 Olympic Games Voice Credits, su Behind The Voice Actors. URL consultato il 26 dicembre 2018.
  131. ^ Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 13 gennaio 2019.
  132. ^ a b c d e f (JA) Profilo ufficiale di Jet, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  133. ^ Manuale Sonic Riders, p. 7.
  134. ^ Manuale Sonic Riders, p. 8.
  135. ^ a b c (JA) Profilo ufficiale di Wave, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  136. ^ a b (EN) Sonic Riders Voice Credits, su Behind The Voice Actors. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  137. ^ (EN) Mario & Sonic at the Rio 2016 Olympic Games (2016) Wii U credits, su MobyGames. URL consultato il 10 gennaio 2019.
  138. ^ Manuale Sonic Riders, p. 9.
  139. ^ a b c (JA) Profilo ufficiale di Storm, SEGA. URL consultato il 17 dicembre 2018.
  140. ^ (EN) Creating Silver the Hedgehog, in IGN, 26 settembre 2006. URL consultato il 16 dicembre 2018.
  141. ^ a b c (JA) Profilo ufficiale di Orbot e Cubot, SEGA. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  142. ^ a b Andrew Laughlin, 'Sonic Colours' (Wii), Digital Spy, 23 novembre 2010. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  143. ^ (EN) Trevor Chan, Sega Emits a Spectrum of Sonic Colours Information, in Nintendo Life, 12 settembre 2010. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  144. ^ (EN) ? Events hint for Mario & Sonic at the London 2012 Olympic Games, su Super Cheats. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  145. ^ (EN) Sonic Colors Voice Credits, su Behind The Voice Actors. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  146. ^ Sonic Lost World, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  147. ^ a b c d e Arthur Gies, Sonic Colors Wii Review, su IGN, 8 novembre 2010. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  148. ^ a b c (EN) Steve Thomason, True Colors, in Nintendo Power (Future US), nº 260, pp. 78-81.
  149. ^ a b c (EN) Tim Turi, Sonic Colors DS Review, su Game Informer, 9 novembre 2010. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  150. ^ (EN) Taylor Cocke, Sonic: Lost World: Why Slowing Down is a Good Thing, in IGN, 23 settembre 2013. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  151. ^ (EN) Danny Cowan, Sonic: Lost World review: Spin cycle (Wii U), su Joystiq, 18 ottobre 2013. URL consultato il 19 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2015).
  152. ^ (EN) Joe Skrebels, Sonic Lost World preview, in Official Nintendo Magazine, 8 settembre 2013, p. 2. URL consultato il 19 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2014).
  153. ^ Manuale Sonic Colours, p. 11.
  154. ^ Manuale Sonic Colours, p. 3, 5.
  155. ^ Manuale Sonic Colours, p. 3.
  156. ^ (EN) Chris Scullion, Sonic Generations Review, su Official Nintendo Magazine, 24 novembre 2011. URL consultato il 21 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2014).
  157. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); Sonic Colors, in Sonic the Hedgehog n. 219, Archie Comics, novembre 2010.
  158. ^ (EN) Sonic Team Talks Sonic Colours, in IGN, 10 ottobre 2010, p. 1. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  159. ^ (EN) Arthur Gies, E3 2010: Sonic Colors Preview, in IGN, 16 giugno 2010. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  160. ^ (EN) Diogo Miguel, Iizuka: Color Powers will be standard in future Sonic games, su SEGA Nerds, 6 agosto 2013. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  161. ^ (EN) Dave Mccomb, Sonic Colors Review, su Empire, 15 novembre 2010. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  162. ^ (EN) John Meyer, Review: No-Nonsense Sonic Colors Is Best Hedgehog Game in Years, su Wired, 18 novembre 2010. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  163. ^ (EN) Dale North, E3 10: Preview: Sonic Colors, in Destructoid, 15 giugno 2010. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  164. ^ (EN) Randy Nelson, Sonic Colors review: A bolt from the blue, su Joystiq, 10 novembre 2010. URL consultato il 21 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2015).
  165. ^ (EN) Chris Scullion, Review: Sonic Lost World stumbles at high speed, su Computer and Video Games, 18 ottobre 2013. URL consultato il 21 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2014).
  166. ^ (EN) Tim Turi, Sonic Colors Wii Review, su Game Informer, 9 novembre 2010. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  167. ^ (EN) Justin Speer, Sonic Lost World - Review, su GameTrailers, 18 ottobre 2013. URL consultato il 21 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  168. ^ (EN) Kyle Solmonson, Review: Sonic Lost World, su Hardcore Gamer, 30 ottobre 2013. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  169. ^ (EN) Chris Schilling, Sonic Lost World review, su Eurogamer, 18 ottobre 2013. URL consultato il 21 dicembre 2018.
  170. ^ (EN) Sonic Boom: episodio 1x2, L'ospite a sorpresa, Cartoon Network, 8 novembre 2014.
  171. ^ (JA) Profilo ufficiale di Sticks, SEGA. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  172. ^ (EN) Evan Campbell, SEGA Reveals New Sonic Boom Character Named Sticks, in IGN, 29 maggio 2014. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  173. ^ (EN) Introducing Sticks to the Sonic Boom Franchise, in SEGA, 29 maggio 2014. URL consultato il 24 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  174. ^ (EN) Scott Thompson, Sonic Boom: Shattered Crystal Review, su IGN, 13 novembre 2014. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  175. ^ (EN) Becky Cunningham, Sonic Boom: Shattered Crystal review, su GamesRadar+, 18 novembre 2014. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  176. ^ (EN) Chris Carter, Review: Sonic Boom: Shattered Crystal, su Destructoid, 21 novembre 2014. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  177. ^ (EN) E3 2015: New Mario & Sonic Rio 2016 Trailer, Sticks Playable, in TSSZ News, 16 giugno 2015. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  178. ^ Sonic Boom - L'ascesa di Lyric, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 24 dicembre 2018.
  179. ^ Sonic Boom - Frammenti di cristallo, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 24 dicembre 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sonic Team, Sonic the Hedgehog manuale di istruzioni americano, SEGA, 1991.
  • (JA) Aspect Co., Sonic the Hedgehog: Triple Trouble manuale di istruzioni giapponese, SEGA, 1994.
  • (EN) Aspect Co., Sonic the Hedgehog: Triple Trouble manuale di istruzioni americano, SEGA, 1994.
  • (JA) Fighters Megamix Official Guide, SoftBank, 24 febbraio 1997, ISBN 4-7973-0212-7.
  • (JA) Sonic Jam Official Guide, SoftBank, settembre 1997, ISBN 4-7973-0337-9.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Adventure manuale di istruzioni americano, SEGA, 1999.
  • (EN) Sonic Team e Hudson Soft, Sonic Shuffle manuale di istruzioni americano, SEGA, 2000.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Adventure 2 manuale di istruzioni americano, SEGA, 2001.
  • (EN) Sonic Adventure 2: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 20 giugno 2001, ISBN 978-0-7615-3614-7.
  • (EN) Sonic Team e Dimps, Sonic Advance 2 manuale di istruzioni americano, THQ, 2003.
  • (EN) Sonic Advance 2: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 11 marzo 2003, ISBN 978-0-7615-4008-3.
  • (EN) Sonic Adventure DX: Director's Cut: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 17 giugno 2003, ISBN 978-0-7615-4286-5.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni americano, versione GameCube, SEGA, 2004.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni americano, versione PlayStation 2, SEGA, 2004.
  • (EN) Sonic Team, Shadow the Hedgehog manuale di istruzioni americano, SEGA, 2005.
  • (EN) Shadow the Hedgehog: Prima Official Game Guide, Prima Games, 22 novembre 2005, ISBN 978-0-7615-5195-9.
  • (EN) Dimps, Sonic Rush manuale di istruzioni americano, SEGA, 2005.
  • (EN) Sonic Team e NOW Production, Sonic Riders manuale di istruzioni americano, SEGA, 2006.
  • (EN) Kurt Kalata, Dynamite Dux, su Hardcore Gaming 101, 8 dicembre 2009.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Colours manuale di istruzioni americano, SEGA, 2010.
  • (EN) Sonic Generations Strategy Guide, BradyGames, 1º novembre 2011, ISBN 978-0-7440-1342-9.
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi