Windows XP Embedded

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Windows XP Embedded
Logo
Payphone loading Microsoft Windows XP.jpg
Sviluppatore Microsoft Corporation
Famiglia SO Windows NT
Release iniziale RTM (28 novembre 2001)
Release corrente SP2 (ottobre 2008)
Tipo di kernel Kernel ibrido, 32 bit
Metodo di aggiornamento Windows Update
Tipologia licenza Software proprietario
Licenza Proprietario (MS-EULA)
Stadio di sviluppo Supporto terminato dal 12 gennaio 2016
Sito web Windows XP Embedded

Windows XP Embedded è un'edizione di Windows XP contenente tutte le funzionalità di Windows XP Professional ma con restrizioni nella licenza che richiede la presenza del sistema operativo all'interno del dispositivo finale (vedi original equipment manufacturer).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

A differenza di Windows CE, il sistema operativo di Microsoft dedicato per dispositivi mobile ed elettronica di consumo, XP Embedded implementa tutte le Windows API, e supporta ampiamente applicazioni, dispositivi e driver scritti per Microsoft Windows. XPe ha requisiti minimi davvero bassi, riesce tranquillamente a girare su dispositivi con 32 MB Compact Flash, 32 MB RAM e un P-200 microprocessor. XPe fu distribuito il 28 novembre 2001 e nell'ottobre 2008 uscì l'ultimo aggiornamento: Windows XP Embedded Service Pack 3.

I dispositivi supportati da XPe sono molteplici, fra cui: bancomat, slot machine,

registratori di cassa, robot industriali, thin client, set-top box, network attached storage (NAS), dispositivi di navigazione. Versioni personalizzate del sistema operativo possono essere sviluppate all'interno di qualsiasi PC; XPe supporta gli stessi hardware di XP Professional (architetture x86), anche se la licenza ne nega la possibilità. D'altra parte Microsoft ha fatto qualche eccezione alla regola permettendo di inserire XPe in installazioni OEM di Windows. Alcuni notebook Dell, inoltre, contengono un'installazione di XP con MediaDirect 2.0, e la stessa può essere rilevata in alcuni modelli di Acer e sul Samsung Q1.

Windows Embedded Standard 2009, il successore di XPe, nacque sulle basi dettate da Windows XP Embedded. Fin da prima che Microsoft realizzasse la struttura di Vista Windows Embedded Standard 2009 incluse Silverlight, .NET Framework 3.5, Internet Explorer 7, Windows Media Player 11, RDP 6.1, Network Access Protection, Microsoft Baseline Security Analyzer supportando inoltre Windows Server Update Services e System Center Configuration Manager.[1]

Windows Embedded Standard 2011 succedette Windows Embedded 2009 facendo successivamente parte di Windows 7. Il supporto a Windows XP Embedded è terminato il 12 gennaio 2016.

Funzionalità[modifica | modifica wikitesto]

Cabina telefonica della BT con sistema Windows XP Embedded.

Componenti del sistema operativo:

EWF protegge il sistema a livello dei volumi. Rimanda tutte le scritture su disco in un drive protetto, sulla RAM o su un disco separato. L'EWF è estremamente utile se applicato nei Thin Clients con memoria flash come boot primario.
  • File Based Write Filter (FBWF)
FBWF permette configurazioni di lettura/scrittura su volumi protetti per file individuali.
  • USB Boot
XPe aggiunge la funzionalità di boot tramite dispositivo collegato via USB nei sistemi Windows, un dispositivo munito di XPe infatti può essere configurato via USB.
  • CD Boot
Un dispositivo provvisto di XPe può essere configurato tramite boot su CD-ROM. Ciò permette a tutti i dispositivi di eseguire il boot senza un hard disk fisico.
  • Network Boot
Un dispositivo provvisto di XPe può essere configurato tramite boot su rete locale. Come per il boot da CD, anche il Network Boot rimuove la necessità di avere un supporto fisico su cui inserire il sistema operativo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica