Win-win

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Win-win è un'espressione inglese (traducibile come vincente-vincente, oppure io vinco-tu vinci) che indica la presenza di soli vincitori in una data situazione. Per estensione si considera win-win una qualsiasi cosa che non scontenti o danneggi alcuno dei soggetti coinvolti.

Nella teoria dei giochi sono quei giochi, tipicamente ma non necessariamente cooperativi, con struttura e regole tali per cui non esistono vinti, ma tutti i giocatori vincono[1].

In economia è una negoziazione alla fine della quale entrambe le parti soddisfano i propri interessi, oppure hanno la percezione di aver raggiunto gli obiettivi inizialmente prefissati[2][3][1].

Nelle negoziazioni sociali e sindacali un esempio potrebbe essere una riforma ideale che non provochi malcontento in nessuna componente coinvolta dalla riforma stessa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Brad Spangler, Win-Win, Win-Lose, and Lose-Lose Situations, Beyond Intractability, gennaio 2013.
  2. ^ (EN) Steve Roberts, Win-Win Negotiation, negotiations.com. URL consultato il 26 giugno 2012.
  3. ^ (EN) John Weiser, Win-Win Strategies: Case Studies (PDF), brodyweiser.com, Puerto Rico, aprile 2004. (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2012).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica