William Pianu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
William Pianu
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2010 - calciatore
Carriera
Giovanili
1994-1995 Juventus
Squadre di club1
1995-1996 Pro Vercelli 28 (0)
1996-1997 Rimini 20 (3)
1997-1998 Casarano 13 (0)
1998-1999 Cittadella 18 (0)
1999-2004 Treviso 78 (3)
2004-2006 Triestina 45 (2)[1]
2006-2007 Bari 36 (2)
2007-2009 Treviso 43 (0)
2009-2010 Gallipoli 4 (0)
2010 Pergocrema 10 (1)
2010 Unione Venezia 8 (0)
Carriera da allenatore
2012-2013 Treviso Giovanissimi
2013 Treviso (vice lega pro)
2017-2018 Calvi Noale serie D
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 maggio 2018

William Pianu (Torino, 7 dicembre 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Difensore centrale cresciuto nelle giovanili della Juventus arrivando dal Giaveno Coazze che a sua volta lo ha prelevato dall'ATM società dilenttantistica di Torino,nel 95 va alla Pro Vercelli,poi al Rimini successivamente al Casarano, poi è acquistato dal Cittadella. Nel 1999 è ceduto al Treviso, dove gioca cinque stagioni e nel 2004 a parametro zero va alla Triestina, dove resta due anni prima di trasferirsi a titolo definitivo al Bari nel 2006. Dopo un anno da titolare, torna a Treviso e nell'estate 2009 approda al Gallipoli, scegliendo la maglia numero 21.A gennaio chiede la cessione ed il 22 gennaio 2010 firma un contratto col Pergocrema[2], per poi passare al Venezia nel mercato estivo.

Si ritira nel giugno 2010[senza fonte]. In carriera ha totalizzato 191 presenze e 7 reti in Serie B.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 inizia ad allenare i giovanissimi del Treviso e successivamente, dall'aprile 2013 è allenatore in seconda della prima squadra in Lega Pro. Dal dicembre 2016 è stato osservatore per l'Inter.[3] Il 18 dicembre 2017 diventa il nuovo tecnico del Calvi Noale, militante in Serie D.[4] Al termine della stagione, lascia il club veneziano.[5]

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Il 6 giugno 2013, quando ha già terminato la carriera agonistica da diversi anni, è deferito per illecito sportivo nell'ambito dell'inchiesta sul calcioscommesse relativo al filone Bari-bis.

Il 16 luglio 2013, è prosciolto dalla Commissione Disciplinare Nazionale della FIGC a fronte di una richiesta di 3 anni e 6 mesi di squalifica da parte del procuratore Stefano Palazzi.[6]

Il 26 luglio 2013, la Corte di Giustizia Federale squalifica il calciatore per 3 anni e 6 mesi.[7]

Il 28 gennaio 2014, gli viene annullata la squalifica e viene prosciolto da ogni addebito in via definitiva dal TNAS.[8]

Il 13 ottobre 2015 la Corte d'Appello di Bari lo assolve per non aver commesso il fatto, in merito all'ipotizzato reato di frode sportiva.[9]

Nel periodo di squalifica ha lavorato in un bar a Mogliano Veneto.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Juventus: 1994-1995

Scudetto Primavera 1993-94 Juventus Torneo di Viareggio 1993-94 Juventus

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Treviso: 2002-2003
Treviso: 2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

http://m.tribunatreviso.gelocal.it/sport/2016/12/29/news/la-rinascita-di-pianu-scouting-per-l-inter-e-sogno-la-panchina-1.14636617?ref=fbftt