William Murray, I conte di Mansfield

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
William Murray

William Murray, I conte di Mansfield (Scone, 1705Highgate, 1793), è stato un magistrato e politico britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Insigne giurista, fu Solicitor general dal 1742, fu nominato chief justice nel 1756. Nello stesso anno creato barone e nel 1776 conte di Mansfield.

Nel 1780, per la sua dichiarata fede cattolica e la tolleranza verso gli oppositori, la sua casa fu saccheggiata e messa al rogo dalla folla inferocita. Divenne speaker della camera dei Lord nel 1783. Si dimise da speaker nel 1788.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN13099571 · LCCN: (ENn85089684 · ISNI: (EN0000 0000 8092 7973 · GND: (DE118577271 · BNF: (FRcb12358089h (data) · CERL: cnp00558539
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie