William Kamkwamba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
William Kamkwamba alla conferenza TED del 2007 - Arusha (Tanzania)

William Kamkwamba (Dowa, 5 agosto 1987) è un inventore e scrittore malawiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È divenuto famoso già all'età di 19 anni per essere stato capace, a 14[1], di costruire un mulino a vento per rifornire la propria casa di elettricità, usando materiali di recupero - come pezzi di bicicletta - e legno d'eucalipto: è stato il Daily Times di Blantyre, per primo, a scriverne la storia, nel 2006, nell'articolo che l'ha poi reso famoso in tutto il Malawi, ed il Wall Street Journal a diffonderla a livello internazionale. Inoltre, ha costruito una pompa d'acqua solare, attraverso la quale l'acqua corrente potabile è arrivata per la prima volta al suo villaggio. Poi, ancora, altri due mulini - di cui uno alto 39 piedi (circa 11.8 metri) - e ne sta progettando ancora due: uno di questi ultimi sorgerà nella capitale malawiana Lilongwe[2]. Nel 2010 è stato uno dei quattro vincitori del GO Ingenuity Award, conferitogli dalla GO Campaign di Santa Monica (Stati Uniti) - un'organizzazione nonprofit che si propone di sostenere i giovani inventori e ne propone la collaborazione per la pace nel mondo. Nello stesso anno, in Germania, gli hanno conferito il Premio Futuro in occasione dell'assegnazione del Premio Corine, consacrandolo tra i sostenitori di spicco dell'Ecosostenibilità e del Greenpower. Nel 2011 è stato tra i primi ad intervenire alla Google Science Fair[3] - si tratta di un importante riconoscimento.

Sebbene sia stato costretto ad interrompere gli studi perché di famiglia povera, si è poi distinto grazie alla precoce inventiva. Una volta pubblicizzate le sue invenzioni - soprattutto grazie alla conferenza TED del 2007 ([4]) e al suo discorso ispiratore (I went to the library, I read a book about making a windmill. I tried it, and I made it.) - ha ricevuto finanziamenti sufficienti a pagarsi gli studi, così già nel 2007 ha potuto ricevere un'istruzione universitaria di indirizzo economico-imprenditoriale, perché un domani possa contribuire allo sviluppo dell'Africa.

Ha completato il proprio percorso di studi, in materie ambientali, presso il Dartmouth College.

E' collaboratore dell'organizzazione non profit IDEO.org e ha contribuito ad altri progetti per lo sviluppo del Malawi e delle zone povere del mondo. Lavora a tempo pieno al Moving Windmills Project per la realizzazione del Moving Windmills Innovation Center, un centro per lo sviluppo dell'innovazione in Malawi.[5][6]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019, viene presentato al Sundance Film Festival il film Il ragazzo che catturò il vento pubblicato su Netflix nel Marzo dello stesso anno. Il film, basato sullomonimo libro di memorie di William, racconta la storia dello sviluppo del primo multino ed è stato selezionato per rappresentare il Regno Unito agli Oscar 2020.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN100841227 · ISNI (EN0000 0001 0929 0196 · LCCN (ENno2009154476 · GND (DE140768122 · BNF (FRcb16195891k (data) · BNE (ESXX5370227 (data) · NDL (ENJA01215451 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009154476