William Kamkwamba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
William Kamkwamba alla conferenza TED del 2007 - Arusha (Tanzania)

William Kamkwamba (Dowa, 5 agosto 1987) è un inventore e scrittore malawiano.

Biografia, riconoscimenti e invenzioni[modifica | modifica wikitesto]

È conosciuto già all'età di 19 anni per essere stato capace, a 14[1], di costruire un mulino a vento per rifornire la propria casa di elettricità, usando materiali di recupero - come pezzi di bicicletta - e legno d'eucalipto: è stato il Daily Times di Blantyre, per primo, a scriverne la storia, nel 2006, nell'articolo che l'ha poi reso noto in tutto il Malawi, ed il Wall Street Journal a diffonderla a livello internazionale. Inoltre, ha costruito una pompa d'acqua, attraverso la quale l'acqua corrente potabile è arrivata per la prima volta al suo villaggio. Poi, ancora, altri due mulini - di cui uno alto 39 piedi (circa 12 metri) - e ne sta progettando ancora due: uno di questi ultimi sorgerà nella capitale malawiana Lilongwe[2]. Nel 2010 è stato uno dei quattro vincitori del GO Ingenuity Award, conferitogli dalla GO Campaign di Santa Monica (Stati Uniti) - un'organizzazione nonprofit che si propone di sostenere i giovani inventori e ne propone la collaborazione per la pace nel mondo. Nello stesso anno, in Germania, gli hanno conferito il Premio Futuro in occasione dell'assegnazione del Premio Corine, consacrandolo tra i sostenitori di spicco dell'Ecosostenibilità e del Greenpower. Nel 2011 è stato tra i primi ad intervenire alla Google Science Fair[3] - si tratta di un importante riconoscimento.

Sebbene sia stato costretto ad interrompere gli studi perché di famiglia povera, si è poi distinto grazie alla precoce inventiva. Una volta pubblicizzate le sue invenzioni - soprattutto grazie alla conferenza TED del 2007 ([4]) e al suo discorso ispiratore (I went to the library, I read a book about making a windmill. I tried it, and I made it.) - ha ricevuto finanziamenti sufficienti a pagarsi gli studi, così già nel 2007 ha potuto ricevere un'istruzione universitaria di indirizzo economico-imprenditoriale, perché un domani possa contribuire allo sviluppo dell'Africa.

Ha completato il proprio percorso di studi, in materie ambientali, presso il Dartmouth College.

È collaboratore dell'organizzazione non profit IDEO.org e ha contribuito ad altri progetti per lo sviluppo del Malawi e delle zone povere del mondo. Lavora a tempo pieno al Moving Windmills Project per la realizzazione del Moving Windmills Innovation Center, un centro per lo sviluppo dell'innovazione in Malawi.[5][6]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2019, viene presentato al Sundance Film Festival il film Il ragazzo che catturò il vento pubblicato su Netflix, piattaforma che opera per la distribuzione via Internet di film e serie TV, nel Marzo dello stesso anno. Il film, basato sull'omonimo libro di memorie di William Kamkwamba, racconta la storia dello sviluppo del primo mulino ed è stato selezionato per rappresentare il Regno Unito agli Oscar 2020.

Note correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN100841227 · ISNI (EN0000 0001 0929 0196 · LCCN (ENno2009154476 · GND (DE140768122 · BNF (FRcb16195891k (data) · BNE (ESXX5370227 (data) · NDL (ENJA01215451 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009154476