William George McCloskey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
William George McCloskey
vescovo della Chiesa cattolica
William G McCloskey.jpg
Mons. McCloskey
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato10 novembre 1823 a New York
Ordinato presbitero6 ottobre 1852 dall'arcivescovo John Joseph Hughes
Nominato vescovo3 marzo 1868 da papa Pio IX
Consacrato vescovo24 maggio 1868 dal cardinale Karl August Graf von Reisach
Deceduto17 settembre 1909 (85 anni) a Louisville
 

William George McCloskey (New York, 10 novembre 1823Louisville, 17 settembre 1909) è stato un vescovo cattolico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Monsignor William George McCloskey nacque a Brooklyn, presso New York, il 10 novembre 1823. I suoi genitori erano Patrick ed Elizabeth (nata Hassan), immigrati negli Stati Uniti dalla contea di Londonderry, in Irlanda, poco dopo il loro matrimonio nel 1808. Era il più giovane di cinque fratelli. Anche due suoi fratelli più anziani furono preti: John, per anni presidente del Mont St. Mary's College a Emmitsburg, poi vescovo e cardinale, e George, parroco del chiesa della Natività a New York.

Formazione e ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1835 entrò nel Mount St. Mary's College di Emmitsburg. Nel maggio del 1850 fu ordinato suddiacono in quel seminario dall'arcivescovo di Baltimora Samuel Eccleston.

Il 6 ottobre 1852 fu ordinato presbitero dal vescovo di New York John Joseph Hughes nella cattedrale di San Patrizio a New York. Celebrò la sua prima Messa nella chiesa della Natività, di cui suo fratello George era allora parroco. Rimase lì dieci mesi come assistente. Poi, preso dal desiderio di ritornare nel chiostro del seminario, ritornò con il consenso dei suoi superiori al Mont St. Mary's College a Emmitsburg, dove insegnò teologia morale, Sacra Scrittura e lingua latina per circa sei anni.

Il 1º dicembre 1859 venne nominato primo rettore del Pontificio collegio americano del Nord a Roma per scelta unanime dei vescovi americani. Giunse a Roma nel marzo dell'anno successivo. L'Università di Georgetown poco tempo prima gli aveva conferito il grado di Doctor of Divinity. L'amministrazione di padre McCloskey incluse il periodo della guerra di secessione che generò gravi divisioni tra gli studenti.

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 marzo 1868 papa Pio IX lo nominò vescovo di Louisville. Ricevette l'ordinazione episcopale il 24 maggio successivo nella chiesa di Santa Maria dell'Umiltà a Roma dal cardinale Karl August von Reisach, prefetto della Congregazione degli studi, coconsacranti l'arcivescovo titolare di Melitene Frédéric-François-Xavier Ghislain de Mérode e il vescovo di Osimo e Cingoli Salvatore Nobili Vitelleschi. Giunse a Louisville verso la fine dell'estate del 1868.

Trovò una diocesi di 66 chiese e lasciò alla sua morte una diocesi di 156 chiese. Introdusse molti ordini religiosi: i passionisti, i benedettini, i padri della risurrezione, le Suore della misericordia, le Piccole sorelle dei poveri, le suore francescane e i Fratelli maristi delle scuole. La crescita delle scuole parrocchiali fu principalmente prodotto del suo zelo. Nel 1869 fondò il seminario diocesano di Preston Park. Partecipò al Concilio Vaticano I nel 1870, al secondo consiglio plenario di Baltimora nel 1866 e al terzo consiglio plenario di Baltimora nel 1884 sostenendo con forza la causa del Pontificio collegio americano del Nord. Nel 1900 pubblicò una biografia di Maria Maddalena.

Morì a Louisville il 17 settembre 1909. È sepolto nel cimitero delle suore della carità di Nazareth a Nazareth.[1]

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Rev William George McCloskey, su findagrave.com. URL consultato il 16 marzo 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Record, the diocesan organ of Louisville, files;
  • Brann, History of the American College at Rome (New York, 1910)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]