William Eggleston

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

William Eggleston (Memphis, 27 luglio 1939) è un fotografo statunitense, tra i primi a legittimare l'uso del colore nella fotografia d'arte.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Memphis, Tennessee e cresciuto a Sumner, Mississippi, William Eggleston frequenta il college alla Webb School di Bell Buckle, Tennessee dove però non riesce ad integrarsi appieno, anche a causa della sua predisposizione verso il disegno e la musica[1].

In seguito frequenta due diverse università nel giro di due anni (la Vanderbilt University per un anno e la Delta State College per un semestre) prima di iscriversi alla University of Mississippi (Ole Miss) che frequenterà per cinque anni senza però conseguire la laurea. Tuttavia è proprio in questo periodo, precisamente nel 1958, che acquista la sua prima Leica e comincia ad appassionarsi alla fotografia[2].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 ha vinto l'Hasselblad Award.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ William Eggleston: Art & Design: Wmagazine.com
  2. ^ William Eggleston
  3. ^ The Hasselblad Award in Hasselblad Foundation. URL consultato il 10 gennaio 2014.
Controllo di autorità VIAF: (EN95870999 · LCCN: (ENn79094546 · ISNI: (EN0000 0001 2103 2261 · GND: (DE119015854 · BNF: (FRcb123401618 (data) · ULAN: (EN500030719
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie