William Dembski

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dembski

William Albert Dembski (Chicago, 18 luglio 1960) è un filosofo[1] e teologo[2] statunitense, sostenitore della teoria creazionista del disegno intelligente, che si contrappone alla teoria dell'evoluzione.

Secondo Dembski, lo studio scientifico della natura rivela prove di un progetto; per questo motivo egli si oppone a quello che definisce la fedeltà della scienza al materialismo "ateo" o al naturalismo, che ritiene escluda il disegno intelligente a priori. Il suo contributo principale è la definizione della complessità specificata, che sarebbe il marchio del progettista intelligente. Il suo lavoro è controverso: la comunità scientifica rigetta ampiamente le sue idee, con le maggiori organizzazioni scientifiche (come la National Academy of Science e la American Association for the Advancement of Science) che definiscono il disegno intelligente come una pseudoscienza e alcune voci nella comunità contestano le sue qualifiche come scienziato, filosofo e matematico.

I sostenitori di Dembski includono il fautore del disegno intelligente Robert Koons, membro come Dembski del Discovery Institute, dell'International Society for Complexity, Information and Design di Dembski, e filosofo presso la University of Texas at Austin; Koons ha definito Dembski «l'Isaac Newton della teoria dell'informazione». Al contrario il matematico e teorico dei numeri Jeffrey Shallit, dopo aver studiato le tesi di Dembski, lo ha definito non significativo.[3]. Negli ultimi anni l'attività di ricerca di Dembski si è concentrata sugli aspetti teorici e sui limiti della conservazione e creazione dell'informazione a seguito di processi evolutivi; l'attività, è svolta in collaborazione con Robert J. Marks.


Carriera accademica[modifica | modifica sorgente]

Dal 1999 al 2005 è stato membro della Baylor University. dove fu costantemente al centro di attenzioni e controversie; nell'anno accademico 2005-2006 è stato brevemente il Carl F.H. Henry Professor of Theology e Science del Southern Baptist Theological Seminary a Louisville, come pure il primo direttore del nuovo Center for Theology and Science ("Centro per la teologia e la scienza") del seminario (ruolo da allora preso dal noto creazionista Kurt Wise).[4] Il 1º giugno 2006 Dembski è diventato ricercatore in filosofia al Southwestern Baptist Theological Seminary a Fort Worth, Texas[5] (la Southern Baptist Convention gestisce entrambi i seminari).

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Dembski, William, The Design Inference: Eliminating Chance through Small Probabilities. Cambridge: Cambridge University Press, 1998. ISBN 0-521-62387-1
  • Dembski, William, Mere Creation. Downer's Grove, Illinois: InterVarsity Press, 1998. ISBN 0-8308-1515-5
  • Dembski, William, Intelligent Design: The Bridge between Science and Theology, InterVarsity Press, 1999, ISBN 0-8308-2314-X
  • Dembski, William, James Kushiner, Signs of Intelligence: Understanding Intelligent Design, 2001. ISBN 1-58743-004-5
  • Dembski, William, "The Chance of the Gaps". In Neil Manson, ed., God and Design: The Teleological Argument and Modern Science. (London: Routledge, 2002), 251–274.
  • Behe, Michael, William Dembski, Stephen Meyer, "Science and Evidence for Design in the Universe", Proceedings of the Wethersfield Institute, vol. 9. San Francisco: Ignatius Press, 2000. ISBN 0-89870-809-5
  • Dembski, William, No Free Lunch: Why Specified Complexity Cannot Be Purchased without Intelligence, Rowman & Littlefield, 2002.
  • Debating Design: From Darwin to DNA. William A. Dembski and Michael Ruse (eds) ISBN 0-521-82949-6
  • Dembski, William, The Design Revolution: Answering the Toughest Questions about Intelligent Design. Downer's Grove, Illinois: InterVarsity Press, 2004. ISBN 0-8308-2375-1
  • Dembski, William, Jonathan Wells, The Design of Life: Discovering Signs of Intelligence In Biological Systems, The Foundation of Thoughts and Ethics, 2008.
  • Dembski, William, Robert J. Marks II, Conservation of Information in Search: Measuring the Cost of Success IEEE Transactions on Systems, Man and Cybernetics A, Systems and Humans, vol.39, N. 5, September 2009, pp.1051-1061
  • Dembski, William, R.J. Marks II, Bernoulli's Principle of Insufficient Reason and Conservation of Information in Computer Search, Proceedings of the 2009 IEEE International Conference on Systems, Man, and Cybernetics. San Antonio, TX, USA - October 2009, pp. 2647-2652.
  • Dembski, William, Winston Ewert, R.J. Marks II, Evolutionary Synthesis of Nand Logic: Dissecting a Digital Organism, Proceedings of the 2009 IEEE International Conference on Systems, Man, and Cybernetics. San Antonio, TX, USA - October 2009, pp. 3047-3053.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ B.A. in psicologia presso l'University of Illinois di Chicago nel 1993, M.A. in filosofia presso l'University of Illinois di Chicago nel 1993, Ph.D. in filosofia presso l'University of Illinois di Chicago nel 1996.
  2. ^ M.Div. in teologia presso il Princeton Theological Seminary nel 1996.
  3. ^ Jeffrey Shallit, Expert Report for case of Kitzmiller, et al. v. Dover Area School District, et al. NO.: CV 04-2688 (pages 3,5), 16 giugno 2005. URL consultato il 9 dicembre 2006.
  4. ^ Peter Smith, "Creationist to will lead seminary science center", The Courier-Journal, 17 aprile 2006.
  5. ^ Gregory Tomlin, and Thompson, Brent, SWBTS trustees elect new deans, faculty, and vice president;expands program in San Antonio, Southwestern Baptist Theological Seminary. URL consultato il 1 dicembre 2006.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 37139391 LCCN: n90653312

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie