Wilkie Collins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wilkie William Collins nel 1874. Foto di Napoleon Sarony.

Wilkie William Collins (Marylebone, 8 gennaio 1824Londra, 23 settembre 1889) è stato uno scrittore inglese, amico e collaboratore di Charles Dickens.

La sua produzione letteraria, e in particolare quella fantastica, è di assoluto rilievo, ma non vi è dubbio che a tutt'oggi sia maggiormente conosciuto dal grande pubblico per i romanzi gialli La donna in bianco, La pietra di Luna, La legge e la signora e La follia dei Monkton. La pietra di Luna è, inoltre, il primo fair-play, ossia il primo romanzo in cui il lettore dispone di tutti gli indizi per risolvere il mistero, anche se Collins complica le indagini con falsi indizi.[1] Questo senza nulla togliere ai molti altri romanzi e ai numerosissimi racconti da lui scritti. G.K. Chesterton ebbe una volta modo di scrivere relativamente a Dickens e Collins: «Erano due uomini che nessuno può superare nello scrivere storie di fantasmi».

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei padri del poliziesco, Wilkie Collins nasce a Londra l'8 gennaio 1824. Il padre William, paesaggista, ha in mente per il figlio un futuro fuori dal mondo dell'arte, pertanto Wilkie all'inizio si cimenta con il commercio del tè, scoprendo però di non essere tagliato per gli affari. A quel punto decide di studiare legge al Lincoln's Inn: nel 1851 ottiene l'abilitazione all'avvocatura, ma tale carriera non gli dà lo sperato successo. Solo iniziando a scrivere scoprirà la sua vera vocazione.

Il suo primo lavoro, di alcuni anni prima, è un'opera dedicata al padre, morto nel 1847: Memoirs of the Life of William Collins, edito l'anno successivo. Quindi pubblica due romanzi: Antonina nel 1850 e Basil nel 1852.

Nell'aprile dello stesso anno incontra Charles Dickens e scrive per la sua rivista, il settimanale Household Words: è l'inizio di un lungo rapporto di lavoro e d'amicizia lungo dieci anni.

Collins ottiene il vero successo con i già citati romanzi e soprattutto con La Pietra di Luna, appassionante romanzo raccontato a più voci in cui si narra di un prezioso gioiello andato perso e dell'onore di una ragazza che rischia di essere macchiato. Questa e altre opere ne fanno un maestro della narrativa del mistero e non è difficile riscontrare la sua influenza in molti romanzi successivi e in moltissimi film di oggi.

Wilkie Collins muore il 23 settembre 1889 e viene seppellito al Kensal Green Cemetery.

Opere in italiano[modifica | modifica wikitesto]

Sono state inserite soltanto le opere conosciute pubblicate in italiano, per un elenco completo delle opere originali si rimanda alla consultazione della pagina wikipedia in lingua inglese ed anche ai siti utilizzati come fonti. [2] [3] [4]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonina ovvero La caduta di Roma (Antonina, 1850)
    trad. Marco Bisanti, Castelvecchi, 2012
  • Basil (Basil, 1852)
    trad. Alessandra Tubertini, Fazi, 2002
  • La donna in bianco (The Woman in White, 1859)
    trad. Franco Invernizzi, come L'enigma delle due sorelle, Elit, 1933
    trad. Elena Bairati e Virginia Ferretti, come La donna vestita di bianco, SAIE, 1957; Paoline, 1968
    trad. e rid. Franco De Poli, come La ragazza vestita di bianco, Fabbri, 1968
    trad. Fedora Dei, come La signora in bianco Mondadori, 1979; poi Newton Compton, 2015
    trad. Giovannella Gaipa, Garzanti, 1980
    trad. Stefano Tummolini, Fazi, 1996
  • Senza nome (No Name, 1862)
    trad. Luca Scarlini, Fazi, 1999
    trad. Adriana Altavilla, Newton Compton, 2016
  • Armadale (Armadale, 1866)
    trad. Alessandra Tubertini, Fazi, 2001
    trad. Daniela Paladini, Newton Compton, 2016
  • Senza uscita (No Thoroughfare, 1867) (scritto con Charles Dickens)
    trad. Marina Premoli, Nottetempo, 2003
  • La pietra di luna (The Moonstone, 1868)
    trad. ?, come La pietra della luna, Treves, 1870-1871
    trad. Alfredo Pitta, come Il diamante indiano, Mondadori, 1933
    trad. Oriana Previtali, come La pietra della luna, Rizzoli, 1954
    trad. e rid. Anna Curcio, come La pietra della luna, Radar, 1964
    trad. Ettore Capriolo, Mondadori, 1971
    trad. Piero Jahier e Maj-Lis Rissler Stoneman, Garzanti, 1972
    trad. Marino Cassini, Mursia, 1972
    trad. Cecilia Montonati, Demetra, 1996
    trad. Martina Rinaldi, Fazi, 2000
    trad. Franca Quasimodo, Palumbo, 2000
    trad. Viviana Viviani, come La maledizione del diamante indiano (la pietra della luna), Nord, 2001
    trad. Elena Costa, Faligi, 2013
    trad. Adriana Altavilla, Newton Compton, 2016
  • Uomo e donna (Man and Wife, 1870)
    trad. Alessandra Tubertini, Fazi, 2004
    trad. Adriana Altavilla, Newton Compton, 2016
  • La nuova Maddalena (The New Magdalen, 1873)
    trad. ?, Treves, 1884
    trad. ?, Beltrami, 1891
  • La legge e la signora (The Law and the Lady, 1875)
    trad. Alberto Tedeschi, come Insufficienza di prove, Mondadori, 1939
    trad. Luca Scarlini, Fazi, 2000
    trad. Marta Lanfranco, Newton Compton, 2018
  • I due destini (The Two Destinies, 1876)
    trad. ?, Sonzogno, 1884
  • Il denaro della mia signora (My Lady's Money, 1877)
    trad. Roberta Formenti, come Enigma, Garden, 1990
    trad. Flavia Barbera, introduzione e cura Laura Chiara Spinelli, Edizioni Croce, 2018
  • L'albergo stregato (The Haunted Hotel, 1879)
    trad. Ottavio Fatica, Editori Riuniti, 1985
    trad. Tina Honsel, come L'albergo dei fantasmi, Mondadori, 1990
    trad. Alda Carrer, Garden, 1991
    trad. Pietro Meneghelli, l'Unità, 2002
    trad. Umberto Ledda, Newton Compton, 2016
  • Vita di un furfante (A Rogue's Life, 1856 poi 1879)
    trad. Vincenzo Pepe, Marlin, 2006
  • Foglie cadute (The Fallen Leaves, 1879)
    trad. Carla Vannuccini, Fazi, 2005
    trad. Daniela Paladini, come Le foglie cadute, Newton Compton, 2018
  • La veste nera (The Black Robe, 1881)
    trad. Andreina Lombardi Bom, Fazi, 2003
  • Cuore e scienza (Heart and Science, 1883)
    trad. Lida Cerracchini, Sonzogno, 1884
  • Il cattivo genio (The Evil Genius, 1886)
    trad. ?, Treves, 1887
  • Il fiume della colpa (The Guilty River, 1886)
    trad. Patrizia Parnisari, Fazi, 2002
  • L'eredità di Caino (The Legacy of Cain, 1889)
    trad. Lida Cerracchini, Treves, 1890

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Fortunato al gioco (A Terribly Strange Bed, 1852 poi The Traveller's Story of a Terribly Strange Bed in After Dark, 1856)
    trad. Maria Elisa Colombo, Principato, 1998
  • Il matrimonio di Gabriel (Gabriel's Marriage, 1853 poi The Nun's Story of Gabriel's Marriage in After Dark, 1856)
    trad. Marina Mascagni, Le Lettere, 2005
  • La lettera rubata (A Stolen Letter, 1854 poi The Lawyer's Story of A Stolen Letter in After Dark, 1856)
    trad. Irene Loffredo, Sellerio, 1985
  • La maschera gialla (The Yellow Mask, 1855 poi in After Dark, 1856)
    trad. ?, Treves, 1875
    trad. Margherita Zizi, Bariletti, 1989
    trad. M. Casini, Mursia, 1993
  • Il folle Monkton (Mad Monkton, 1855 poi Brother Griffinth's Story of Mad Monkton in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. A. Carrer, Garden, 1990
    trad. Mirella Billi, come Monkton il pazzo, Re Enzo, 1999
    trad. Franco Basso, come La follia dei Monkton, Sellerio, 2001
  • La donna del sogno (The Ostler, 1855 poi Brother Morgan's Story of the Dream Woman in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. Nicoletta Dovolich, Tranchida, 1994
    trad. Simone Garzella, Passigli, 2005
    trad. Pier Paolo Mura, Le Lettere, 2005
    trad. Marta Lanfranco, Newton Compton, 2016
  • La Signora di Glenwith Grange (The Lady of Glenwith Grange in After Dark, 1856)
    trad. Massimiliano Morini, Le Lettere, 2005
  • Il diario di Anne Rodway (The Diary of Anne Rodway, 1856 poi Brother Owen's Story of Anne Rodway in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. Marina Mascagni, Le Lettere, 2005
  • Il segreto di famiglia (Uncle George or the Family Mystery, 1857 poi Brother Griffith's Story of the Family Secret in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. Marina Mascagni, Le Lettere, 2005
  • Il cottage nero (The Black Cottage, 1857 poi Brother Owen's Story of the Black Cottage in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. Marcello Spada, come La casina nera, Edizioni Paoline, 1956
    trad. Franco Basso, Sellerio, 1991
  • La mano del morto (The Dead Hand, 1857 poi The Double-Bedded Room Brother Morgan's Story of the Dead Hand in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. Mara Arnò, Tranchida, 1994
  • Testimone d'accusa (A Plot in Private Life, 1858 poi Brother Griffith's Story of a Plot in Private Life in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. Franco Basso, Sellerio, 1996
  • Fauntleroy (Fauntleroy, 1858 poi Brother Morgan's Story of Fauntleroy in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. Irene Loffredo, Sellerio, 1985
  • Il truffatore truffato (The Biter Bit, 1858 poi Brother Griffith's Story of the Biter Bit in The Queen of Hearts, 1859)
    trad. Franco Basso, Sellerio, 1991
    trad. Leslie Calise, come Il raccomandato, Polillo, 2013
  • Un candeliere e una candela (Blow Up With the Brig!, 1859 poi The Ghost in the Cupboard Room in Miss or Mrs? and Other Stories in Outline, 1873)
    trad. Bruna Gianotti, Tranchida, 1994
  • Le stanze dei fantasmi (The Haunted House, 1859) (scritto con Charles Dickens, Elizabeth Gaskell, Adelaide Anne Procter, George Augustus Sala, Hesba Stretton)
    trad. Camilla Caporicci, Valeria Mastroianni e Lorenza Ricci, come La casa sfitta, Jo March, 2013
    trad. Stella Sacchini, Del Vecchio, 2014
  • La signorina Jéromette e il sacerdote (Miss Jéromette and the Clergyman, 1875 poi in Little Novels, 1887)
    trad. Marina Mascagni, Le Lettere, 2005
    trad. Gianni Pilo, come La signorina Jéromette e il curato, in Storie di spettri, Newton Compton, 2005
  • La signora Zant e il fantasma (Mrs Zant and the Ghost, 1879 poi The Ghost's Touch in Little Novels, 1887)
    trad. Gianni Pilo, in Storie di fantasmi, Newton Compton, 1995
  • Chi ha ucciso John Zebedee? (Mr Policeman and the Cook, 1881 poi Who Killed Zebedee? poi in Little Novels, 1887)
    trad. Irene Loffredo, Sellerio, 1985
    trad. Donatella Salviola, come Il poliziotto e la cuoca, Faligi, 2012
    trad. Giada Riondino, RCS, 2012
  • Il signor Medhurst e la Principessa (Mr Medhurst and the Princess, 1884 poi in Little Novels, 1887)
    trad. Tania Puglia, Le Lettere, 2005
    trad. Maryam Romagnoli Sacchi, Faligi, 2011

Altro[modifica | modifica wikitesto]

  • Il pigro viaggio di due apprendisti oziosi (The Lazy Tour of Two Idle Apprentices, 1857) (scritto con Charles Dickens)
    trad. Marina Premoli, Sellerio, 2003
  • Il Pubblico Sconosciuto (The Unknown Public, 1858 poi in My Miscellanies, 1863)
    trad. Gianluca Testani, Elliot, 2018
  • Ritratto di uno scrittore, eseguito dal suo editore (Portrait of an Author, Painted by his Publisher, 1859 poi in My Miscellanies, 1863)
    trad. Gianluca Testani, Elliot, 2018

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

  • Tre storie in giallo, Sellerio, 1985
    contiene Chi ha ucciso John Zebedee?, La lettera rubata e Fauntleroy
  • Il truffatore truffato, Sellerio, 1991
    contiene Il truffatore truffato e Il cottage nero
  • Racconti del terrore, Tranchida, 1994
    contiene La donna del sogno, Un candeliere e una candela e La mano del morto
  • La donna del sogno e altri racconti, Le Lettere, 2005
    contiene Il matrimonio di Gabriel, La donna del sogno, La Signora di Glenwith Grange, Il diario di Anne Rodway, Il segreto di famiglia, La signorina Jéromette e il sacerdote e Il signor Medhurst e la Principessa
  • I grandi romanzi, Newton Compton, 2016
    contiene La donna in bianco, Senza nome, Armadale, La pietra di Luna, La donna del sogno e L'albergo stregato
  • Curiosità letterarie, Elliot, 2018
    contiene Il Pubblico Sconosciuto e Ritratto di uno scrittore, eseguito dal suo editore

Film tratti dalle opere di Collins[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Tv (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Elenco Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La pietra di luna - Wilkie Collins, su Thriller Cafe. URL consultato il 7 novembre 2016.
  2. ^ (EN) Wilkie Collins Informaion Pages, su wilkie-collins.info. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) What Wilkie Wrote, su web40571.clarahost.co.uk. URL consultato il 15 dicembre 2017.
  4. ^ Opac nazionale, su sbn.it. URL consultato il 15 dicembre 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95173526 · ISNI (EN0000 0001 2144 1575 · LCCN (ENn79061084 · GND (DE118638432 · BNF (FRcb120946138 (data) · NLA (EN35029872 · BAV ADV10066568 · CERL cnp01324810