Wilhelm Genazino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wilhelm Genazino

Wilhelm Genazino (Mannheim, 22 gennaio 1943) è un giornalista e scrittore tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni '60 studiò filosofia e sociologia presso l'Università Johann Wolfgang Goethe di Francoforte sul Meno. Lavorò come giornalista fino al 1965. Durante questo periodo lavorò anche per la rivista satirica Pardon e co-pubblicò la rivista Lesezeichen. Dal 1970 lavorò come autore freelance. Nel 1977 si rivolse nella letteratura. Nel 1990 divenne membro dell'Accademia per la Lingua e la Poesia a Darmstadt.

Dopo la sua permanenza a Heidelberg, Genazino si trasferì a Francoforte nel 2004. Nello stesso anno gli fu assegnato il premio Georg Büchner,[1] il premio più prestigioso della letteratura tedesca.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Un libro di Wilhelm del 1989
  • Laslinstrasse, 1965
  • Abschaffel-Trilogie:
    • Abschaffel, 1977
    • Die Vernichtung der Sorgen, 1978
    • Falsche Jahre, 1979
  • Der Fleck, die Jacke, die Zimmer, der Schmerz, 1989
  • Die Kassiererinnen, 1998
  • Ein Regenschirm für diesen Tag, 2001
  • Eine Frau, eine Wohnung, ein Roman, 2003
  • Der gedehnte Blick, 2004
  • Die Liebesblödigkeit, 2005
  • Mittelmäßiges Heimweh, 2007
  • Wenn wir Tiere wären, 2011

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Ein Regenschirm für diesen Tag tradotto in inglese da Philip Boehm con il titolo The Shoe Tester of Frankfurt, New York: New Directions, 2006, in cinese, in francese, in italiano, in greco e in lituano.
  • Eine Frau, eine Wohnung, ein Roman è stato tradotto in francese, spagnolo, polacco, cinese e ebraico.
  • Traduzioni di opere di Wilhelm Genazino sono state pubblicate anche in greco, lettone e russo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 2004 Wilhelm Genazin, su deutscheakademie.de (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2011).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN118371234 · ISNI (EN0000 0001 1033 3472 · LCCN (ENn88638377 · GND (DE11941208X · BNF (FRcb122577818 (data) · NDL (ENJA01203109 · WorldCat Identities (ENn88-638377