Wilfried Böse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Wilfried Bonifatius "Boni" Böse (Stoccarda, 7 febbraio 1949Entebbe, 4 luglio 1976) è stato un terrorista tedesco[1][2].

Tra i membri nonché cofondatore dell'organizzazione tedesca Revolutionäre Zellen, che all'inizio tra gli anni 70 e 80 fu descritto come uno dei gruppi terroristici più pericolosi della Germania dal Ministero dell'Interno della Germania Ovest.[3] Fu responsabile di numerosi attacchi e attentati in Germania e nel 1976 fu tra i fautori del dirottamento del volo 139 dell'Air France, nel quale trovò la morte a Entebbe in Uganda, durante uno scontro a fuoco con i militari israeliani nel corso dell'operazione per la liberazione degli ostaggi.[4]

Cultura popolare[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Böse è stato ritratto in numerose opere filmiche. Venne interpretato da Helmut Berger nel film La lunga notte di Entebbe del 1976, da Klaus Kinski in La notte dei falchi (1977), da Horst Buchholz in I leoni della guerra (1977), Aljoscha Stadelmann in Carlos (2010) e da Daniel Brühl in 7 giorni a Entebbe (2018).[5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN309561616 · GND (DE1051949351 · WorldCat Identities (ENviaf-309561616