Wilfrid Fox Napier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wilfrid Fox Napier, O.F.M.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Wilfrid Napier.jpg
Il cardinale Napier intervistato a Roma da Agenzia Fides il 17 ottobre 2018.
Coat of arms of Wilfrid Fox Napier.svg
Pax et bonum
 
TitoloCardinale presbitero di San Francesco d'Assisi ad Acilia
Incarichi attuali
Incarichi ricoperti
 
Nato8 marzo 1941 (80 anni) a Swartberg
Ordinato presbitero25 luglio 1970 dal vescovo John Evangelist McBride, O.F.M.
Nominato vescovo29 novembre 1980 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo28 febbraio 1981 dall'arcivescovo Denis Eugene Hurley, O.M.I.
Elevato arcivescovo29 marzo 1992 da papa Giovanni Paolo II
Creato cardinale21 febbraio 2001 da papa Giovanni Paolo II
 

Wilfrid Fox Napier (Swartberg, 8 marzo 1941) è un cardinale e arcivescovo cattolico sudafricano, dal 9 giugno 2021 arcivescovo emerito di Durban.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Wilfrid Fox Napier è nato l'8 marzo 1941 a Swartberg, provincia del Capo Occidentale e diocesi di Kokstad, nella parte meridionale del Sudafrica.

Ministero sacerdotale[modifica | modifica wikitesto]

Ventinovenne, ha ricevuto l'ordinazione sacerdotale il 25 luglio 1970 per l'Ordine dei frati minori, presso la Cattedrale di San Patrizio a Kokstad, per imposizione delle mani di John Evangelist McBride, O.F.M., ordinario diocesano.

Il 15 maggio 1978, giorno delle dimissioni per raggiunti limiti d'età del settantacinquenne monsignor McBride, è stato nominato amministratore apostolico di Kokstad; ha ricoperto tale ufficio fino alla promozione all'episcopato.

Ministero episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 novembre 1980 papa Giovanni Paolo II lo ha nominato, trentanovenne, vescovo di Kokstad. Ha ricevuto la consacrazione episcopale il 28 febbraio 1981, presso la Cattedrale di Kokstad, per imposizione delle mani di Denis Eugene Hurley, O.M.I., arcivescovo metropolita di Durban, assistito dai co-consacranti Dominic Joseph Chwane Khumalo, O.M.I., vescovo titolare di Capo della Foresta ed ausiliare di Durban, ed Andrew Zolile T. Brook, vescovo di Umtata; ha preso possesso della sua sede durante la stessa cerimonia. Come suo motto episcopale il neo vescovo Napier ha scelto Pax et bonum, che tradotto vuol dire "Pace e bene".

Nel 1987 è stato eletto presidente della Conferenza dei Vescovi Cattolici dell'Africa Meridionale (SACBC), rimanendone a capo fino al 1993. L'anno seguente, nel 1988, è stato eletto presidente dell'Assemblea Interregionale dei Vescovi dell'Africa del Sud (IMBISA), ricoprendo tale incarico fino al 1994.

Il 29 marzo 1992 papa Wojtyła lo ha nominato, cinquantunenne, arcivescovo metropolita di Durban; è succeduto al settantaseienne monsignor Hurley, dimissionario per raggiunti limiti d'età. Il 29 giugno seguente, giorno della solennità dei Santi Pietro e Paolo, si è recato presso la Basilica di San Pietro in Vaticano, dove il Pontefice gli ha imposto il pallio, simbolo di comunione tra la Santa Sede e il metropolita.

Il 1º agosto 1994 è stato nominato amministratore apostolico di Umzimkulu, dopo le dimissioni per motivi di salute del cinquantacinquenne monsignor Gerard Sithunywa Ndlovu; ha ricoperto tale incarico per ben quattordici anni, fino al 31 gennaio 2008, giorno della nomina del nuovo vescovo Stanislaw Jan Dziuba, O.S.P.P.E..

Nel 2000 è stato nuovamente eletto a capo della SACBC, rimanendovi fino al novembre 2003.

Cardinalato[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 gennaio 2001, prima dell'Angelus, papa Giovanni Paolo II ha annunciato la sua creazione a cardinale nel concistoro del 21 febbraio seguente[1]; è il secondo sudafricano a ricevere la porpora dopo Owen McCann. Durante la cerimonia gli sono stati conferiti la berretta, l'anello cardinalizio ed il titolo presbiterale di San Francesco d'Assisi ad Acilia, istituito nello concistoro[2]. Ha preso possesso della sua chiesa titolare in una celebrazione svoltasi il 20 maggio dello stesso anno alle ore 11:00[3].

Nel 2003 è stato eletto ancora a capo della IMBISA rimanendovi per un triennio, fino al 2006.

Il 9 febbraio 2021 è stato nominato amministratore apostolico di Eshowe.

L'8 marzo 2021 ha compiuto ottanta anni ed è uscito dal novero dei cardinali elettori.

Il 9 giugno 2021 papa Francesco ha accolto la sua rinuncia al governo pastorale dell'arcidiocesi di Durban per raggiunti limiti d'età.

Genealogia episcopale e successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le parole del Papa alla recita dell'Angelus: annuncio di Concistoro per la creazione di nuovi Cardinali, su press.vatican.va, Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 21 gennaio 2001. URL consultato il 7 novembre 2020.
  2. ^ Concistoro Ordinario Pubblico per la creazione di quarantadue nuovi Cardinali e la pubblicazione dei due riservati in pectore, su press.vatican.va, Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 21 febbraio 2001. URL consultato il 7 novembre 2020.
  3. ^ Avviso dell’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche, su press.vatican.va, Bollettino. Sala stampa della Santa Sede, 14 maggio 2001. URL consultato il 7 novembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Kokstad Successore BishopCoA PioM.svg
John Evangelist McBride Amministratore apostolico: 15 maggio 1978 – 29 novembre 1980
29 novembre 1980 – 29 marzo 1992
William Matthew Slattery
Predecessore Presidente della Conferenza dei vescovi cattolici dell'Africa meridionale Successore Mitra heráldica.svg
Denis Eugene Hurley, O.M.I. 19871993 Louis Ncamiso Ndlovu, O.S.M. I
Louis Ncamiso Ndlovu, O.S.M. 2000 – novembre 2008 Buti Joseph Tlhagale, O.M.I. II
Predecessore Presidente dell'Assemblea interregionale dei vescovi dell'Africa del Sud Successore Mitra heráldica.svg
Reginald Joseph Orsmond 19881994 Patrick Fani Chakaipa I
Louis Ncamiso Ndlovu, O.S.M. 20032006 Buti Joseph Tlhagale, O.M.I. II
Predecessore Arcivescovo metropolita di Durban Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Denis Eugene Hurley, O.M.I. 29 marzo 1992 – 9 giugno 2021 Mandla Siegfried Jwara, C.M.M.
Predecessore Cardinale presbitero di San Francesco d'Assisi ad Acilia Successore CardinalCoA PioM.svg
- dal 21 febbraio 2001 in carica
Controllo di autoritàVIAF (EN307167135 · ISNI (EN0000 0004 2844 3057 · LCCN (ENno2014117547 · GND (DE1048249093 · WorldCat Identities (ENlccn-no2014117547